Resta in contatto

Esclusive

Margiotta: “Da Cosenza partì la mia carriera, ricordo una tifoseria eccezionale”

L’ex attaccante nativo di Maracaibo, cresciuto calcisticamente a Pescara, ha parlato in esclusiva ai nostri microfoni: “Nella città bruzia feci il primo vero campionato da protagonista, vincendo il campionato e il titolo di capocannoniere. Una piazza calda e che ha fame di calcio, lì ho capito cosa è il calcio dei grandi”

Un passato da conquistador dei due mondi tra Italia e Sudamerica. Nato in Venezuela e arrivato nel Belpaese a quindici anni, Massimo Margiotta crescerà calcisticamente nelle serie minori con Cosenza, Lecce e Reggiana per poi diventare un piccolo eroe “europeo” tra le file di Perugia e Udinese. Gli importanti numeri collezionati dall’attaccante classe ’77 attirano le attenzioni di Richard Paez, commissario tecnico della Nazionale venezuelana, che gli farà disputare una Copa America e quattro partite di Qualificazioni mondiali.

Una storia incredibile, partita nel 1994 con l’esordio in Serie B agli ordini del Pescara: “Lì ho fatto il Settore Giovanile e ho raggiunto il sogno di esordire in Prima Squadra nel campionato di B. E’ una città in cui sono nato calcisticamente”. Poi, il decisivo passaggio a Cosenza: “Da lì partì tutto. A Pescara trovavo poco spazio, nella città bruzia feci il primo vero campionato da protagonista, vincendo il campionato e il titolo di capocannoniere. Lì ho capito cosa è il calcio dei grandi”.

Margiotta ricorda con piacere il pubblico rossoblu: “Una piazza calda e che ha fame di calcio. I tifosi mi volevano bene, ricordo che ci fu un periodo di un paio di mesi in cui non riuscivo a fare gol – afferma l’ex giocatore in esclusiva ai nostri microfoni – Ero giovane e non avevo un curriculum importante, ma loro mi hanno sempre sostenuto. Per me, quello è stato un fattore fondamentale”.

Infine, l’ex bomber ammette: “Spero un giorno di poter tornare per riassaporare qualche ricordo. Le cene coi compagni, le passeggiate, il posto in cui abitavo…. Un’esperienza bellissima”.

 

 

11 Commenti

11
Lascia un commento

avatar
8 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
Commento da Facebook Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Dove è possibile vedere il video?

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Sarai sempre il benvenuto!!

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Margiotta s’è fermato ad Andreotta…. No, va beh poi ha fatto bene….

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Tatti- margiotta ?

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Ditelo a Trinchera e company

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Massimo Margiotta Ale Ale!

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Che ricordi!! Si che questo era uno dei più grandi attaccanti che il Cosenza abbia avuto.

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Ora segna massimo margiotta massimo massimo massimo margiotta ora segna massimo margiotta……

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Anche oggi sarebbe meglio di Maniero ?

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Margiotta grande attaccante’

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Un signor attaccante

Advertisement

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Minali tutti, Minali tutti, Minali tutti Soviero, minali tutti Soviero minali tutti Sovie'"

Vincenzo Riccio, una settimana fantastica

Ultimo commento: "Grandissimo Vincenzo........uno di noi"

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "È stato un grande. V"

Maurizio Lucchetti, il “Lucky gol” del Cosenza

Ultimo commento: "Il citato gol contro il Teramo è un colpo che Lucky aveva provato, con meno fortuna personale ma in ogni caso decisivo, in Casertana - Cosenza 1-1...."

18 novembre, trenta anni fa la morte di Denis Bergamini: i vostri messaggi per lui

Ultimo commento: "C'è poco da commentare. È stato un peccato la perdita di un fortissimo calciatore e un bravissimo ragazzo. Resterà per sempre nei cuori dei..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Esclusive