Resta in contatto

Approfondimenti

Coronavirus, si avvicina il giorno del “nuovo” calendario in Serie B

Domani si riunisce la Lega e Balata ha anche scritto a Gravina chiedendo chiarimenti sui piani B e C. Attesa del Cosenza per conoscere gli orari e i giorni in cui dovrà giocare le dieci partite per cercare una disperata salvezza

Domani la Lega di Serie B si riunisce. Ci sono da disegnare i “nuovi” calendari, con gli orari delle partite in vista della ripresa del campionato il prossimo 20 giugno. Si programma la rinascita, dopo che l’emergenza Covid-19 che ha tenuto bloccato il calcio da inizio marzo. Tutto si concentrerà sui giorni, ovviamente, e sugli orari: trasferte, distanze e calcoli sulle ore di viaggio saranno fondamentali per stilare un calendario compresso in soltanto poche settimane, con dieci giornate più un recupero (AscoliCremonese) da giocare.

Il Cosenza, dunque, domani conoscerà giorno e orario della partita con la Virtus Entella al Gigi Marulla. Quindi la trasferta in casa della Cremonese, la fortuna di avere il doppio confronto casalingo con Trapani e Ascoli. La tappe dei Lupi, alla ricerca di una disperata salvezza, proseguiranno con il viaggio in Ligura per il match con lo Spezia, il ritorno in Calabria per la sfida con il Perugia e la lunghissima trasferta di Udine per giocare contro il Pordenone. Quindi il finale: il Pisa ancora al Marulla, trasferta a Empoli e chiusura a Cosenza contro la Juve Stabia.

Non solo calendario, comunque. In attesa del Consiglio di Lega di domani, il presidente Mauro Balata ha anche scritto una lettera a Gabriele Gravina, numero uno della Figc, nella quale ha chiesto chiarimenti sul Piano B (soltanto playoff e playout) e Piano C (classifiche in base al merito sportivo, con l’utilizzo del misterioso algoritmo). Il Consiglio federale in programma lunedì 8 giugno chiarirà tutto.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
ginoX
ginoX
3 mesi fa

Playoff e playout, algoritmo sciocchezze! Non si può attribuire a una federazione il potere di scavalcare i diritti, è illegittimo e incostituzionale. Nel caso si facciano valere le proprie ragioni nelle sedi opportune

Advertisement

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "GUARASCIO VATTENE DA COSENZA SUBITO"

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Lo ricordo perfettamente quando lo stadio del Cosenza era in via Roma. È qualche anno più piccolo di me e ricordo il suo destro con dei tiri..."

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti