Resta in contatto

Approfondimenti

Cosenza, con il nuovo protocollo si potrebbe chiedere il rinvio

Si attende l’ufficialità della Lega B prima di capire come ci si dovrà comportare per la partita con il Cittadella. Intanto sono state definite le linee guida anti Covid. La soddisfazione di Gravina

Si potrà giocare a condizione che non si superi il 35 per cento di positivi al Covid nel gruppo atleti. Questa è la direttiva diffusa dal Ministero della Salute dopo la conferenza Stato-Regioni. Una soluzione che dovrebbe garantire di andare avanti con i campionati ma allo stesso tempo tutelare chi ha un numero eccessivo di contagiati. Il Cosenza, se la situazione da qui ai prossimi giorni non dovesse migliorare, potrebbe chiedere il rinvio della partita con il Cittadella. Ma è ancora presto per tracciare una linea.

Sulle decisioni odierne è intervenuto Gabriele Gravina, presidente della Figc il quale ha espresso la propria soddisfazione. “Sul protocollo auspico che anche il Cts riconoscerà l’impegno e gli sforzi”. Pronunciamento atteso per la giornata di venerdì, vigilia della sfida che il Cosenza dovrà giocare con il Cittadella.

Sulla decisione da parte del Cts non ci dovrebbero essere colpi di scena. “È un risultato di cui siamo molto soddisfatti. È frutto – ha sottolineato Gravina – dell’ottimo lavoro svolto con le tutte istituzioni, in particolare col Governo, una collaborazione in cui da sempre si riconosce la nostra Federazione. Il calcio ha bisogno di dialogo, di regole chiare e di responsabilità e il nuovo protocollo nasce su queste basi”.

8 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
8 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altro da Approfondimenti