Resta in contatto

Approfondimenti

Idea Braglia: proporre già lunedì sera a Verona il Cosenza con il 4-3-3

Le prove generali oggi pomeriggio (14.30) a Taverna di Montalto nell’amichevole con il Corigliano. Potrebbe tornare Capela dopo l’infortunio. Curiosità per vedere all’opera l’ultimo arrivato Hristov

Oggi pomeriggio al Romolo Di Magro, nella vicina Taverna di Montalto Uffugo, l’allenatore Braglia farà le prove generali in vista della sfida di lunedì sera a Verona. Alle 14.30 è in programma l’allenamento congiunto con il Corigliano, corazzata che sta dominando il campionato di Eccellenza calabrese. Intanto ci sarà un po’ di curiosità per vedere all’opera il giovane difensore centrale bulgaro Hristov al momento unico volto nuovo arrivato a Cosenza dal mercato di gennaio. Tra l’altro in ruolo dove ci sono già calciatori di grande affidabilità come Dermaku, Legittimo, Idda, Pascali e soprattutto Capela ormai recuperato dall’infortunio. Va detto che al momento, compresi i tre portieri, il tecnico rossoblu può contare su un organico formato da 19 calciatori. Pochini, in attesa dei nuovi arrivi.

 

C’è da pensare al Verona e non è escluso che da subito si possa passare al 4-3-3. Qualche indicazione è giunta anche dalle prove tattiche effettuate dal tecnico in questi giorni. Oggi se ne dovrebbe capire di più. E non è un caso che l’obiettivo principale del Cosenza sia proprio Embalo del Palermo. Intanto in organico c’è già un calciatore con caratteristiche simile, ed è Baez. Tra l’altro anche in uno stato di forma ottimo. Ed ecco che già al Bentegodi potrebbe venire fuori il nuovo assetto tattico, tra l’altro già utilizzato in passato. I dubbi sarebbero soltanto due: uno in difesa dove è atteso il ritorno dall’inizio di Capela il quale contende una maglia da titolare a Idda; l’altro dubbio a centrocampo con il salito ballottaggio MungoGarritano con il primo ancora favorito. A sinistra dovrebbe scivolare Legittimo con D’Orazio in panchina, decisamente più adatto nel ruolo di esterno come quinto di centrocampo.

 

Volendo ipotizzare l’undici che Braglia manderà in campo contro il Verona, in porta conferma per Perina (a proposito di portieri, tecnico e direttore sportivo hanno detto di no alla proposta Curci per cui si andrà avanti con i tre già in organico). La linea a quattro della difesa dovrebbe essere composta, da destra verso sinistra, da Corsi, Capela (o Idda), Dermaku e Legittimo. A centrocampo con Palmiero play davanti alla difesa le due mezze ali saranno Bruccini a destra e Mungo (o Garritano) a sinistra. In avanti il tridente già visto all’opera con Maniero boa centrale, Baez a destra e Tutino a sinistro. Il ritorno alla vittoria evidentemente passa dal 4-3-3. E Braglia sta maturando l’idea di proporlo già da lunedì sera a Verona.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Con Franco siamo coetanei e abbiamo cominciato a giocare insieme: di lui ho un bellissimo ricordo. Spero stia bene e tanto che non lo vedo"

La Top 11 rossoblu di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "E dopo de Rosa vi siete dimenticati di Cristiano Lucarelli secondo me uno dei più forti attaccanti del Cosenza"

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Ci stavo pure io a Casarano e non solo......."

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "Baclet,col Cosenza sei stato mitico.Ti sei sempre impegnato al massimo e hai contribuito alla promozione del Cosenza in serie B .Ti auguro tanta..."
Advertisement

Altro da Approfondimenti