Resta in contatto

Approfondimenti

Cosenza, Tutino e quella “cazzimma” napoletana contagiosa

Entusiasmo alle stelle per Gennaro Tutino, tornato finalmente al gol dopo quasi tre mesi. Per lui il coro della Tribuna B di maradoniana memoria

“Oh mamma oh mamma oh mamma, sai perché mi batte il corazon? Ho visto a Tutino, ho visto a Tutino. Eh, mamma’, innamorato son!” Cori di maradoniana memoria, traslati nel 2019. Ci troviamo a Cosenza, stadio “San Vito-Gigi Marulla”, è Cosenza-Cittadella. Gennaro Tutino torna al gol dopo la doppietta al Lecce del 10 novembre, per lui è il sesto gol stagionale.

Tra i beniamini indiscussi della tifoseria rossoblu, Tutino ha accusato qualche difficoltà nell’ambientamento al campionato cadetto: troppo altalenante, infatti, il suo rendimento per risultare leader della squadra. Ma quando il fantasista napoletano entra in partita, è notte fonda per i difensori avversari. Nella gara contro il Cittadella, il classe ‘96 è stato schierato falso nueve al fianco di Baez e Embalo, andando a comporre un tridente d’attacco leggero risultato, poi, scoppiettante nell’area avversaria.

Qualche occasione di troppo, ben tre divorate incredibilmente sotto porta, poi il gol della liberazione: esultanza emblematica, un intero stadio in festa. E a fine partita il coro della Tribuna B: Gennaro rimarrà sempre l’idolo indiscusso dei tifosi rossoblu, un po’ come Maradona con i napoletani. Ed è proprio quella “cazzimma” partenopea ad alimentare l’entusiasmo, per informazioni chiedere a Tutino.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Minali tutti, Minali tutti, Minali tutti Soviero, minali tutti Soviero minali tutti Sovie'"

Vincenzo Riccio, una settimana fantastica

Ultimo commento: "Grandissimo Vincenzo........uno di noi"

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "È stato un grande. V"

Maurizio Lucchetti, il “Lucky gol” del Cosenza

Ultimo commento: "Il citato gol contro il Teramo è un colpo che Lucky aveva provato, con meno fortuna personale ma in ogni caso decisivo, in Casertana - Cosenza 1-1...."

18 novembre, trenta anni fa la morte di Denis Bergamini: i vostri messaggi per lui

Ultimo commento: "C'è poco da commentare. È stato un peccato la perdita di un fortissimo calciatore e un bravissimo ragazzo. Resterà per sempre nei cuori dei..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti