Resta in contatto

News

Universiadi, per l’Italia un bronzo di rigore, ancora il figlio di Strada protagonista

All’Arechi di Salerno i ragazzi del duo Arrigoni-Corino, battono la Russia solo ai calci di rigore, decisiva la rete di Filippo Strada

Un bronzo prestigioso per l’Italia del calcio alle Universiadi di Napoli. Nella finale per il terzo posto gli azzurri superano la Russia ai calci di rigore per 6-5 dopo il 2-2 al termine dei 90 minuti.

Nel primo tempo azzurrini in vantaggio per 2-0, con le reti di Zonta, dal dischetto e Galeandeo bravo a finalizzare  l’assist di Serena. Nella ripresa la Russia si butta in avanti alla ricerca di una rimonta che appare difficile, Salamatov, accorcia le distanze, ed in pieno recupero Pogorelov trova la rete del 2-2.

Si va ai rigori: sbaglia per prima l’Italia con Collodel nella terza serie, Cucchietti neutralizza il tiro di Kuftin. Al termine dalla quinta serie il figlio d’arte, Strada non sbaglia, Salamatov invece si e regala il bronzo all’Italia.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement

Vincenzo Riccio, una settimana fantastica

Ultimo commento: "Nel 98 avevo 11 anni ricordo come se fosse adesso del gran gol che fece vincenzino e della vittoria dei lupi al san paolo...si aspettava 90 minuto x..."

Maurizio Lucchetti, il “Lucky gol” del Cosenza

Ultimo commento: "Giugno 1989, ultima giornata di campionato, Taranto-Cosenza 0-1 (Lucchetti), un gol che ci fece illudere, per circa mezz'ora, di poter disputare un..."

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Giocatore di sostanza con un tiro micidiale. Gran bel giocatore. È esploso con il Cagliari e si è confermato nella Fiorentina scudettata del 68/69"

Pasquale Apa, la freccia di Rocca di Neto

Ultimo commento: "Tifo Cosenza parliamo anche di Voncenzo Cosa"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News