Resta in contatto

Approfondimenti

Il Cosenza e l’amichevole con il Rende: senza pubblico?

I due club vicini all’accordo per disputare il test sul terreno del Marco Lorenzon ma potrebbe non arrivare l’autorizzazione per motivi di ordine pubblico. Forse si gioca a porte chiuse

L’allenatore Piero Braglia, considerato che in ritiro si è dovuto arrangiare con i calciatori che gli sono stati messi a disposizione, vuole recuperare il tempo perduto. Che poi non è mai semplice: è durante il ritiro che si costruiscono le basi per amalgamare una squadra. I volti nuovi li ha avuti a disposizione da poco tempo, motivo per il quale d’accordo con lo staff tecnico si sta predisponendo un programma di lavoro per intensificare sia la parte fisica sia quella tattica. E allora c’è bisogno di qualche test contro squadre che possano misurare meglio la reale forza del Cosenza che sta nascendo.

Ecco che si è sondato il terreno con il Rende. Anche oggi, attorno all’ora di pranzo, ci sono state incroci di telefonate tra i responsabili dei due club. La società del presidente Fabio Coscarella aveva già un impegno per giocare a Benevento ma nel corso della giornata questa amichevole è stata annullata. Per cui sarebbe giunto l’ok per giocare questa amichevole. Ma il condizionale è d’obbligo, perché potrebbe non arrivare l’autorizzazione da parte degli organi preposti. Motivi di ordine pubblico, pare di capire. Si potrebbe giocare a porte chiuse senza la presenza di pubblico, sempre che nelle prossime ore non prevalga il buon senso.

14 Commenti

14
Lascia un commento

avatar
14 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Flavio Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Flavio
Ospite
Flavio

Ma facimula cu u castrufrancu che miagliu??? dobbiamo dare confidenza a si 4 tamarri

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

rende e santu fili fatta a cruci quanni i vidi…

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

A puntaaa

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Qua stannu dannu i numeri !! Pure in allenamento !

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Ordine

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Si si x ordine grigliata in sila….. ??……

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Secondo me è più pericoloso il ferragosto in Sila che questa amichevole

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Ma jocamu tra di noi, senza da cunfidenza a kissi. Magari, fannu puru falli,, e u 24 s’avvicina

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

20 tifosi i renne, ca su aru mare, ordine pubblico ???

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Ordine pubblico….che parolone…rischio contatto con la tifoseria biancorossa oppure causa notevole afflusso di cosentini…ma facciamo i seri,per cortesia e diamo ai rispettivi tifosi la possibilità di vedere questa partita(amichevole!!!!).??

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Che la fanno a fare allora

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Ma sarebbe assurdo

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Non ci pensate minimamente

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Ma nun ci cacassero la mi…….

Advertisement

Maurizio Lucchetti, il “Lucky gol” del Cosenza

Ultimo commento: "Il citato gol contro il Teramo è un colpo che Lucky aveva provato, con meno fortuna personale ma in ogni caso decisivo, in Casertana - Cosenza 1-1...."

18 novembre, trenta anni fa la morte di Denis Bergamini: i vostri messaggi per lui

Ultimo commento: "C'è poco da commentare. È stato un peccato la perdita di un fortissimo calciatore e un bravissimo ragazzo. Resterà per sempre nei cuori dei..."

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Io.lo conosciuto in una partita a cetraro in notturna, in grande ,mi fece fare pure gol ,allora dir.il signor Trotta che mi voleva portare a Cosenza ..."

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "È stato un bravissimo portiere e una persona leale. Non dimentichiamoci che grazie a lui che siamo andati in ' B '. Non capisco come mai il cosenza..."

Vincenzo Riccio, una settimana fantastica

Ultimo commento: "È stato uno dei tanti idoli del passato che vorrei che tornassero tutti insieme per fare grande questo cosenza"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti