Resta in contatto

Approfondimenti

Sorriso Cosenza, anche Carretta lavora con il gruppo

Seduta di allenamento divisa in più sezioni tra palestra e Delmorgine. L’ex attaccante della Cremonese ha giocato la partitina a campo ridotto. Adesso il test con il Corigliano

Si lavora a ritmi intensi, nonostante il gran caldo di queste ore. Il Cosenza si è ritrovato nel pomeriggio al Marulla per una prima sezione di lavoro in palestra. Quindi il trasferimento sul terreno di gioco del Ciccio Delmorgine dove Braglia a un certo punto ha diviso il gruppo in due parti facendo svolgere partitine ad alta intensità a campo ridotto. La buona notizia arriva da Carretta: l’attaccante che il ds Trinchera, presente a bordo campo nel corso della seduta di allenamento, ha prelevato dalla Cremonese ha svolto l’allenamento con tutto il resto del gruppo.

Si torna in campo domani mattina, mercoledì 14 agosto, alle ore 10.30: appuntamento sul terreno di gioco in sintetico dell’Accademy Morrone (ex Popilbianco). Infatti è in programma un allenamento congiunto con il Corigliano, formazione che disputerà il prossimo campionato di Serie D: il test era stato programmato già durante il ritiro di San Giovanni in Fiore ma i problemi societari del club jonico avevo portato al cambio di sparring partner (la Garibaldina).

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 rossoblu di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "De Carolis, non andrebbe dimenticato."

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Ero piccola quando era in auge, sentivo i commenti degli adulti che a proposito del suo tiro micidiale dicevano "Rizzo ha ruttu a Rizza"perché fu..."

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "È vero, senza quel gol sarebbero cambiate tante cose"

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti