Resta in contatto

Approfondimenti

Trinchera: “Cosenza non ha appeal. Mbakogu era il sogno, mentre su Nzola e Tupta…”

Il direttore sportivo rossoblu ha parlato in occasione della eccezionale conferenza stampa: “Il Presidente Guarascio aveva espresso il desiderio di fare un investimento oneroso, ma non abbiamo rilevato il profilo giusto. Le prime punte Braglia non le vuole”

Conferenza stampa molto intensa, quella tenuta dal direttore sportivo del Cosenza Stefano Trinchera. Una considerazione importante sull’appeal della città: “Il mercato degli attaccanti non è proprio partito. Purtroppo non è colpa mia nè del presidente, ma Cosenza non è una piazza ambita. Abbiamo avuto tanto tempo per sposare un progetto tecnico e capire quali potessero essere i profili giusti per noi. Mbakogu era il nostro sogno. Ceravolo e Bonazzoli non sarebbero mai venuti a Cosenza, anche per un aspetto economico. Nemmeno La Mantia, il quale ha la prospettiva di giocare nella massima serie”.

Trinchera tiene però a smentire questo falso mito: “Mi prendo le responsabilità dei giocatori che arrivano e di quello che si determina sul campo. La squadra la faccio io. Da quando sono arrivato a Cosenza, con i pro e i contro mi sono trovato benissimo così come tutti i giocatori. Palmiero, ad esempio, voleva rimanere”.

Capitolo obiettivi mancati. Si parte da Nzola: “La verità è una sola. Da giorni e giorni ho messo in piedi l’operazione, lui voleva venire a tutti i costi. Non era un discorso economico, il presidente Guarascio non è tuttora al corrente dell’ingaggio percepito da Nzola. Da lui ho avuto sempre piena autonomia. Era un’opportunità tecnico-tattica ed economica per noi, dal momento che il ragazzo andava a percepire un ingaggio contenuto. Qualora mi avesse chiesto di più lo avremmo accontentato. Il Trapani ha cambiato gli scenari: prima pagamento triennale, poi biennale, infine annuale. Insomma, si sono opposti alla cessione”.

Si passa a Tupta, giocatore sfumato negli ultimissimi istanti: “E’ un ragazzo molto interessante, veniva incontro alle nostre richieste. Il ragazzo aveva espresso pieno gradimento, ma era vincolato all’acquisto di un altro attaccante da parte del Verona. Tra le 21 e le 21:30, gli scaligeri avevano preso Stepinski, ma Tupta doveva prima rinnovare e poi venire da noi in prestito. I documenti si sono strutturati negli ultimi minuti e alle 22:01 il trasferimento non è avvenuto”. Per ultimo Rosseti, attaccante dell’Ascoli: “E’ un giocatore veloce, ma non un grande fenomeno. Con tutto il rispetto per lui, ha rifiutato il Cosenza negli ultimi minuti. Non va così”.

Trinchera sottolinea, poi, la massima disponibilità della società: “Il presidente Guarascio aveva espresso il desiderio di fare un investimento oneroso, ma non abbiamo rilevato il profilo giusto. Le prime punte Braglia non le vuole. Questa proprietà non mi ha mai fatto mancare nulla a livello economico. Il budget non è mai stato elevato per competere con altri club, ma io sono ambizioso e con questi soldi ho sempre provato ad arrivare in alto. Cosa riuscita due anni fa e l’anno scorso. Non sempre chi spende vince”.

Il direttore insiste: “Con questo organico possiamo giocare con più moduli. Alcune società avrebbero contribuito al pagamento di alcune prime punte di livello, ma io ho rifiutato. Mi interessa fare le cose con logica”. Infine, sguardo d’insieme all’attacco con postilla su Litteri: “Abbiamo un organico con giocatori molto duttili davanti. Avevamo bisogno di giocatori di grande movimento. In organico c’è Litteri, parliamo di un giocatore che in categoria si è fatto sempre rispettare. E’ di proprietà nostra e dobbiamo metterlo nella condizione mentale di farlo stare bene”.

 

 

 

 

58 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
58 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Trinchera, dimettiti che fai più bella figura

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Non può dire che nn abbiamo appel , i giocatori se gli fai una buon proposta di contratto vedi come vengono di corsaaa …il problema è che nn ne cacciano !!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Scusate ma visto che ci sono molti tifosi che vorrebbero un cambio di proprietà, gli stessi tifosi potrebbero ipotizzare qualche ricca realtà imprenditoriale locale interessata a rilevare il tutto? Cosi per mia curiosita’….

Franco
Franco
1 anno fa

Ma sti luordi…. perché non ha spiegato come mai mentre le altre squadre a inizio mercato si davano da fare a comprare giocatori il nostro modello (che lui l’appeal ce l’ha) in vacanza a Milano ha mandato la squadra in ritiro con 10 elementi e adesso offendi una città e i suoi tifosi.VERGOGNATI TI DEVI SOLO VERGOGNARE.QUESTA È LA SOCIETÀ CHE RISPETTA E CI TIENE A COSENZA.VATTENE

Gabriele Nero
Gabriele Nero
1 anno fa

Trinchera: “Cosenza non ha PILA!”… altro che appeal..

Jara
Jara
1 anno fa

Ma nessum giornalista gli ha detto “chi cunti?”; se cacciavi a pila vidi se ceravolo o bonazzoli nun vinianu. Oi quaqquaraqua

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Trinche’, ma vafankulu tu e ki nun tu dicia…… Va vinna luoini a Copertino, luardu

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Vergogna

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Dimettiti e sparisci. Ha appeal il francavilla.. va bello

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Pagliacci!!! Tu e Gargamella!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ha appeal carpi..ca tra pocu arrestanu puru u presidente..???

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Si luardu leccese pensa ca ca simu cugliuni.. Ma vfnk.. VAVATINNE ca cia’siccatu mo.. Tu e chiru fitusu i garga.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Sì scrive appeal si legge denaro (da mettere sul mercato)….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Senza progetti, pagamento da morti di fame l’appeal non lo avrai mai. A cs ci sono stati fior di giocatori mo nu cesso come Rossini ti rifiuta? Perche’ non rendi noto l’offerta che avete fatto? Incompetenti tutto acquisti a gratis. Alziamo l’asticella e pi piaci’

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

L’unico appeal che muove i giocatori sono i soldi. Se non ci sono, non vengono.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Devi solo andare via,sono dichiarazioni inperdonabili

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

É semplicemente assurdo fare dichiarazioni del genere!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

In qualcosa primeggiamo peró! Abbiamo il Presidente più tirchio tra serie B e Lega Proi!! Non è cosa tua…zero progetti, zero idee, zero programmazione, zero soldi…#Guarasciovendi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

È un classico Aziendalista

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Pi nu sacchi I patate da Sila ci vieni a giocare a Cosenza, ti prego? cit d.s trinchera!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

MA……..NA VITI PIJATU PPE RU CULU

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Juve Stabia grande appeal..! Quante occasioni perse per star zitti..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

eccetto la punta per me il mercato è cmq da 7…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Non si è reso conto poverino di avere offeso una città ed i suoi abitanti.
Se anche fosse vero che alcuni giocatori da lui contattati non sono voluti venire per la città sarebbero dichiarazioni di cretini che non si sarebbero dovute riportare.
leccese sciocco

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Se offri 1.500€ ad un attaccante in serie B……..è ovvio che non verrà mai……..non è questione di appeal……..bensi di PIL……GARGAMELLA BOIA TRICH…….LA SUA TR…..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Trinche fai di testa tua . anche quando siamo saliti in B hanno criticato ; Tutino – Palmieri –okerecje – non erano buoni .. Ve L’ho ricordate ? È allora zitti è pensate a costruire invece a distruggere ..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Quindi Mbakogu è una seconda punta??? Trinchè ma vafanculu!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

incapaci ..questo direttore nona’rispetto per noi tifosi….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

L’investimento lo doveva fare con il riscatto di Palmiero

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Investimento oneroso a bigna

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Dichiarazioni di facciata per salvare il sederino a Guarascio. È evidentissimo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Dichiarazioni del genere fanno sembrare che il DS lavori per la concorrenza. Dovrebbe pesare le parole, specialmente verso una tifoseria storica e così esigente.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Prova a dirlo in faccia al sindaco che Cosenza non ha Appeal, secondo me ti butta nel fiume!!!!
Il presidente annuncia 7 giorni prima della chiusura del calciomercato l’arrivo di un attaccante che possa infiammare la piazza e come al solito abbiamo sbagliato noi tifosi…… a crederci

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

I giocatori vanno dove gli danno i soldi, altro che storie. Per Tupta potevano svegliarsi prima e preparare la documentazione in anticipo. Ma è più facile accampare scuse.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Viviamo in una citta’, in una regione , dove nel calcio, come in tante altre cose, enormi potenzialita’, vengono azzerate da altrettanti limiti, che ci rendono mediocri anche rispetto a chi ha meno potenzialita’, rispetto alle nostre! … salviamoci e manteniamo questa preziosa categoria

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Il Cosenza ha praticamente fatto una campagna acquisti spendendo 0! Solo prestiti e cedendo per un ricavo pari a 0!questa è sopravvivenza!!!
Esiste allora un presidente tirchio peggio di LOTITO!!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ma la sua tasca sie rifiutata

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Dopo tanta amarezza e delusione non rimane che pensare solo a sostenere i nostri colori!Forza Lupi sempre ❤️?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ma tutti a parlare male. Tiriamo le somme a fine campionato. Il Cosentino si lamenta sempre intanto siamo in B grazie a questa società. Poi voi che parlate tanto di soldi se volevate contribuire xké non avete fatto gli abbonamenti ?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Soldi non ce ne sono, era dal campionato 2003 che il Cosenza non militava in serie B.. Solo per noi Cosentini il Cosenza ha l’appeal. Poi, che ambizione ha il Cosenza, quella di salvarsi? Per me Trinchera ha detto cose giuste

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Quindi l’entella ha un grande appeal… Se per appeal intendi chiaramente che mettono sul piatto stipendi seri, allora certo che il Cosenza non ha appeal. Ennesima presa in giro

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Questa storia dell”appeal’, della ‘piazza ambita’ è una ‘cagata pazzesca degna del miglior Fantozzi…..Il Cosenza ed i suoi tifosi hanno una tradizione e storia calcistica che molte attuali piazze ,presumibilmente ‘ ambite’ , non hanno minimamente. Fiducia piena al direttore…ma questa poteva oggettivamente risparmiarsela. Valter Leone

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Il tempo di Trinchera a Cosenza ritengo sia terminato…farebbe bene la società a trovare un valido sostituto.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Per favore qualcuno racconti la storia del Cosenza a questo signore che dopo le sue dichiarazioni non merita il posto che occupa nella città di Cosenza. Vada via e lasci il posto a chi è più capace di lui. Cosenza è il suo tifo merita rispetto. Questo signore oggi ha varcato la soglia della decenza. Si nasconde dietro ai suoi fallimenti offendendo una città e una intera provincia

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Pagliaccio

Francesco
Francesco
1 anno fa

Cosenza non è ambita per Bonazzoli Ceravolo ecc ecc perché offre ingaggi comici per la serie B … lo sanno le pietre … Buffoni … se perdiamo la B dovete espatriare in Uganda … E da Trincherà …brava persona … tutti ci aspettavamo più sincerità e meno ipocrisia

Ciccio polpaccio
Ciccio polpaccio
1 anno fa

Ds +stupido d’italia…ogni estate bufale ed errori palesi… Litteri Greco pensionati, machack campione di burdellate, Lazaar è fermo, Carretta anno scorso 1 gol all’attivo, kanoute Pierini e kone oggetti misteriosi in cerca di una identità… Trinchera va coglia alive in Puglia CA MO è periodo se ti riesce!! Gargamella ennesima delusione mo i gol chini i fa?! Grande puffo o puffetta?? Mahh

Rita
Rita
1 anno fa

Ciao sono Rita il cosentino e’cosi, gioisce facile e facilmente si deprime! Certo Guarascio e Trinchera nn entusiasmano né nel linguaggio né nell’operato. Non basta pagare le spettanze, appeal si crea con progetti ambizioni e investimenti. Quindi completiamo sta squadra, fatelo per i tifosi, encomiabili, per Braglia,che se ci molla siamo già in C. W lupi,crediamoci. Ciaooo

Piero C
Piero C
1 anno fa

Mi dispiace ma non credo a nessuno della dirigenza! Il cielo sarà rossoblù?????!!!!!!!! Ma vafan…….

eugenio
eugenio
1 anno fa

Cosenza non ha a..pila traduzione integrale di appeal

Donato
Donato
1 anno fa
Reply to  eugenio

Leccese presuntuoso e lecchino di un padrone taccagno a cui del Cs non importa nulla… Se non siamo in grado di stare in B e nn abbiamo appeal e nn abbiamo i soldi, andate a casa,12000 tifosi sono di serie A,nn li meritate. Voi di serie Z… PAGLIACCI INCOMPETENTI. A CASA

Ciccio polpaccio
Ciccio polpaccio
1 anno fa
Reply to  Donato

Mi meraviglio di Braglia che ancora vi sopporta… Guarascio e Trinchera datevi ara munnizza… Il vostro posto è la’… A chini voliti piglia ‘x fissa…

Lukaku
Lukaku
1 anno fa

Io penso che a questo punto l unica cosa da fare è stare vicino alla squadra sostenere Braglia e andare avanti vediamo come andrà magari si azzecca con qualche attaccante svincolato oppure aspettiamo gennaio. ….ma ora è sempre gridiamo con passione forza Lupiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!

Federico
Federico
1 anno fa
Reply to  Lukaku

Sono d’accordo, dobbiamo stare vicinissimi alla squadra come sempre, senza fare critiche inutili, non portano a nulla, i giocatori li abbiamo, braglia è un grande, sicuranente anche quest’anno ci lascerà a bocca aperta, vedrete, forza magico Cosenza da Pescara

Advertisement

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "GUARASCIO VATTENE DA COSENZA SUBITO"

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Lo ricordo perfettamente quando lo stadio del Cosenza era in via Roma. È qualche anno più piccolo di me e ricordo il suo destro con dei tiri..."

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti