Resta in contatto

Approfondimenti

Cosenza occhio a Diaw: “Cittadella, il bello viene adesso”

L’attaccante italiano di origini senegalesi sta trascinando la squadra di Venturato a suon di gol. E alla ripresa del campionato si annunci come un osso duro per i difensori rossoblu

Con 5 gol in 7 partite Davide Diaw è una delle stelle di questo inizio di campionato della Serie B. L’attaccante italiano (è nato a Cividale del Friuli, in provincia di Udine, il 6 gennaio 1992) di origini senegalesi sta trascinando il Cittadella di Roberto Venturato nelle zone alte della classifica ed è stato ancora una volta decisivo a Cremona, segnando il gol del definitivo 2-0. “Il segreto è il lavoro – ha detto ai microfoni di Daznsiamo partiti male, nonostante avessimo lavorato bene in ritiro, ma siamo riusciti a riprenderci impegnandoci nelle due settimane di sosta dopo le prime due giornate. Dobbiamo continuare su questa strada”.

La difesa del Cosenza dovrà stare molto attenta a Diaw, quando alla ripresa del campionato, venerdì 18 ottobre (fischio d’inizio alle ore 21), se lo troverà di fronte nell’anticipo dell’8ª giornata. Anche perché l’attaccante non ha nessuna intenzione di mollare. Anzi, è pronto a lanciare la sfida in vista dei prossimi impegni del suo Cittadella. “Il mister – ha aggiunto ai microfoni di Dazn – vuole che diamo sempre il 200% ed è giusto così. Dice che devo essere più cattivo eha ragione. Dobbiamo lavorare per fare quello che chiede l’allenatore, perché essendoci tanti giocatori nuovi non è facile. Siamo sulla strada giusta, ma il bello viene adesso”.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Minali tutti, Minali tutti, Minali tutti Soviero, minali tutti Soviero minali tutti Sovie'"

Vincenzo Riccio, una settimana fantastica

Ultimo commento: "Grandissimo Vincenzo........uno di noi"

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "È stato un grande. V"

Maurizio Lucchetti, il “Lucky gol” del Cosenza

Ultimo commento: "Il citato gol contro il Teramo è un colpo che Lucky aveva provato, con meno fortuna personale ma in ogni caso decisivo, in Casertana - Cosenza 1-1...."

18 novembre, trenta anni fa la morte di Denis Bergamini: i vostri messaggi per lui

Ultimo commento: "C'è poco da commentare. È stato un peccato la perdita di un fortissimo calciatore e un bravissimo ragazzo. Resterà per sempre nei cuori dei..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti