Resta in contatto

Approfondimenti

Trapani-Cosenza, i tre nodi da sciogliere che Baldini si porta ancora dietro

L’allenatore rimane a forte rischio esonero e contro i rossoblu ha un solo obiettivo: la vittoria. La rifinitura del pomeriggio lo aiuterà a decidere se puntare su Còrapi, oppure lanciare Biabiany dall’inizio. Al posto di Nzola dovrebbe giocare Tulli

Obiettivo rimonta. Che rimane disperata, considerati i 6 punti raccolti dal Trapani nelle prime 11 partite di campionato. Motivo per il quale l’allenatore Francesco Baldini rimane a forte rischio esonero. Ecco che l’ex tecnico della Juventus Under 23 ha un solo obiettivo: battere il Cosenza e dare il via a quella che dà l’impressione di essere una impresa disperata. Intanto per la sfida di domenica pomeriggio (fischio d’inizio alle ore 15) non vuole sbagliare nulla: ha tre nodi da sciogliere e la rifinitura di oggi pomeriggio potrebbe dargli ulteriori indicazioni.

Vediamo, nel dettaglio, i tre nodi da sciogliere: il primo riguarda il ruolo di terzino sinistro e le opzioni sono due, “il ritorno di Jakimovski dall’inizio o la riproposizione di Del Prete, in un ruolo però dove il difensore romano non si trova a suo agio”, scrive Franco Cammarasana su La Gazzetta dello Sport. Il secondo dubbio è legato alla sostituzione dello squalificato Nzola, attaccante che il direttore sportivo Stefano Trinchera avrebbe voluto portare al Cosenza la scorsa estate. Con Ferretti ed Evacuo ancora indisponibili, dovrebbe toccare a Tulli prendere il posto del francese.

Il terzo dubbio di Baldini è legato anche all’utilizzo del modulo: 4-3-3, oppure conferma del 4-3-1-2? E qui entrano in ballo Còrapi e Biabiany, anche se entrambi non sono al top della condizione. Il primo è al rientro dopo l’incidente della scorsa estate durante il ritiro in Trentino, l’ex Inter è arrivato da pochi giorni. Ma non è escluso che uno dei due possa essere in campo dall’inizio, ovviamente con il tridente potrebbe toccare all’ultimo arrivato.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "

Non dimentichiamo che ha giocato con il Cagliari ed è stato l'artefice principale della promozione dalla B alla massima serie. Quando espletavo il..."

La Top 11 rossoblu di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "Cavalli di raazza!!!Difficili ripetersi.Purtroppo per noi che siamo attaccati da anni (io da 60!) a questi splendidi colori!!!"

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "È vero, senza quel gol sarebbero cambiate tante cose"

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Un insegnante di calcio."

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti