Resta in contatto

News

Ascoli-Cosenza 3-2: secondo tempo da dimenticare per i rossoblu

I bianconeri si impongono in rimonta nella ripresa grazie alla doppietta di Scamacca. Decisive le disattenzioni in difesa e una seconda parte in generale con scarso mordente da parte dei Lupi

L’Ascoli batte 3-2 il Cosenza nella tredicesima giornata di Serie BKT. Una sconfitta quasi clamorosa per il Cosenza, che partiva dal buon primo tempo e da un punteggio di 1-2 a favore con i gol di Rivière e Bruccini su rigore, con Ninkovic che aveva riaperto la gara sfruttando una disattenzione difensiva.

Nella ripresa l’Ascoli è aggressivo e nei primi minuti non dà respiro alla squadra rossoblù, trovando anche un gol, giustamente annullato per fuorigioco di Ardemagni, così come era avvenuto nel primo tempo. Dopo una fase di stanca, con i Lupi che sembrano in grado di gestire, arriva all’improvviso la rete di Scamacca su assist di Ninkovic, mentre i bianconeri erano addirittura momentaneamente in dieci per l’infortunio a Valentini, non ancora sostituito in quel momento.

Il Cosenza da qui in poi si disunisce, non trova più la metà campo con razionalità, al di là di qualche tentativo senza troppa convinzione, e la rete da tre punti di Scamacca a due minuti dal termine è lo specchio di un secondo tempo da dimenticare per i rossoblu. Anche in questo caso assist di Ninkovic che serve in area il compagno che calcia da posizione quasi impossibile ma trova ugualmente un gol forse eccessivamente punitivo per il Cosenza ma sicuramente evitabile.

 

29 Commenti

29
Lascia un commento

avatar
26 Comment threads
3 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
11 Comment authors
Carlo Amantea rossoblugigginoSpecial oneginoGiovanni Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Carlo Amantea rossoblu
Ospite
Carlo Amantea rossoblu

Corsi e D’Orazio non possono giocare in serie b. La categoria va difesa a tutti i costi. Forza lupi sempre

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Sono stato a lungo convinto che la squadra avesse qualità importanti. Adesso sono convinto che la salvezza sia il vero obiettivo

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

#bragliaut

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Decisivo è il nulla che siamo.

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Errori da polli a parte…

La differenza si riassume nel cambio della punta:

-da una parte esce un esperto paracarro di categoria come Ardemagni ed entra un giovane promettente come Scamacca.

– Dall’altra esce una punta di buon livello come Riviere ed entra un amatore non più professionista ma da terza categoria al massimo come Litteri

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Indegni

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Non ci sono più parole

gino
Ospite
gino

Non possiamo buttare alle ortiche la serie B dopo 15 anni di Inferno. A pagare sarebbero solo i tifosi e non lo meritano. Urge assunzione di responsabilità da parte di tutti. Oggi il centrocampo ( Sciaudone in primis) era assente e il risultato è che siamo stati schiacciati tutta la partita. Chi doveva fare alzare la squadra era Braglia e invece ha pensato di portarsi a casa il 2 a 2 , inserendo D’Orazio. Infine è stato evidentissimo che abbiamo perso la gara a centrocampo, ma chi doveva entrare, quale ricambio di qualità Trinchera ha acquistato, forse Greco? A gennaio… Leggi il resto »

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Pierini e Riviere non doveva sostituirli Machach in campo avrebbe creato problemi all’Ascoli , Corsi al momento é da panchina.Braglia hai sbagliato non si può stare 90 minuti a difendersi salvo poche azioni

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Ma come si fa a dare la colpa a Braglia(ok forse un pò oggi si)non è lo stesso allenatore che l’anno scorso abbiamo osannato?Ma davvero sostituire gente come dermaku,Palmiero e tutino era una cosa semplice?Vedere litteri in attacco non si può,non si può per non dire altri altrimenti mi dilungo

giggino
Ospite
giggino

E sto litteri chi l’ha fatto giocare? Addirittura sacrificando Riviere.

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Restate ad ascoli..vergognatevi..

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Pazzesco

Giovanni
Ospite
Giovanni

C’è tanta amarezza nel giudicare una prova bipolare dei Lupi,tanta voglia di fare nel primo tempo e superficialità assoluta nel secondo tempo… che sarà sarà…

Massimuliano
Ospite
Massimuliano

La retroguardia rossoblu ha fagliato e ha fallito in tutti e 3 i goals..Sembrano degli errori da prima categoria.Da che eravamo una delle migliori difese direi che oggi siamo in pole per una delle peggiori del campionato.Poi ho notato che quando gioca Corsi il Cosenza non vince mai,misá ca porta puru mali senza u sapí..

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

#bragliaout

Gianni
Ospite
Gianni

Giocatori senza palle. Di fronte ad un Ascoli modesto non si possono regalare 2 gol. Abbiamo gente che non è da B e lo sappiamo ma quando non si sopperisce con l’anima questi sono i risultati. Non ce la possiamo prendere con la difesa quando per 50 minuti non ha mai potuto respirare. Anche il tecnico deve fare il suo mea culpa.

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Si devono vergognare. Cosi si va in C

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Incredibile

Piero C
Ospite
Piero C

Oggi tutti colpevoli. Braglia perde colpi: via Pierini e lascia in campo sciaudone e corsi oggi ridicoli! Aiuto la vedo male

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

VERGOGNA

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Guarascio trinchera vi meritate la serie D…Braglia sei un pollo…i giocatori x me potete andare a zappare sotto la pioggia…non sanno nemmeno fare un passaggio facile facile…siete tutti da serie D….

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

#bragliaout

Claudio
Ospite
Claudio

A mio parere siamo solo e semplicemente scarsi. E meno male che dovevamo guardare al fatto che eravamo tra le migliori difese!!!

gino
Ospite
gino

Tutta la partita dietro e Braglia pensa bene di mettere D’Orazio e passare al 352, e poi solo alla fine si accorge di tutto e mette carretta. Pessima partita di Sciaudone e Kanoute, centrocampo regalato. Horror in difesa, Legittimo in fase calante insieme a tutto il pacchetto. I subentrati non incidono, impalpabili. Dopo un 2 a 0 figlio quasi del caso, arretrando tutta la partita, in un campo scivoloso e con un Ascoli fisico, era nell’aria la remuntada ed eccola servita. Adesso si mette male, malissimo

Luigi
Ospite
Luigi

Solo dando uno scossone all’ ambiente con il cambio in panchina ci si può riprendere

Special one
Ospite
Special one

Urge allenatore con mentalità vincente, che sappia tirare il meglio a quei 7 giocatori mediocri che abbiamo in rosa…

Leonardo
Ospite
Leonardo

Non ci siamo mi dispiace non ce grinta da parte dei giocatori

Luigi
Ospite
Luigi

Siamo vergognosi!!partita regalata!!

Advertisement

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Un grande lassava porta fujia a centrocampo mina tutti Soviero ahahah"

Vincenzo Riccio, una settimana fantastica

Ultimo commento: "Grandissimo Vincenzo........uno di noi"

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "È stato un grande. V"

Maurizio Lucchetti, il “Lucky gol” del Cosenza

Ultimo commento: "Il citato gol contro il Teramo è un colpo che Lucky aveva provato, con meno fortuna personale ma in ogni caso decisivo, in Casertana - Cosenza 1-1...."

18 novembre, trenta anni fa la morte di Denis Bergamini: i vostri messaggi per lui

Ultimo commento: "C'è poco da commentare. È stato un peccato la perdita di un fortissimo calciatore e un bravissimo ragazzo. Resterà per sempre nei cuori dei..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News