Resta in contatto

Pagelle

Cosenza, l’acuto di Rivière è da cineteca. Ma non basta

Prestazione sufficiente di tutta la squadra. Perina subisce il gol nell’unico tiro subito. Carretta si accende nel finale

PERINA 6 Un solo tiro in porta. Un gol.

BITTANTE 6 Poche le sgroppate offensive, tutte nel primo tempo. Poi si “dedica” a Bidaoui fino a quando è rimasto in campo.

CAPELA 6 Sempre attento, sbaglia poco.

MONACO 6 Chiusura su Gudjohnsen da applausi ma dopo pochi minuti perde ingenuamente un pallone ed è costretto a fermare l’attaccante spezzino con un fallo da cartellino giallo.

D’ORAZIO 6 Ragusa è un brutto cliente. Lo tiene bene ma in occasione del gol è penetrato centralmente.

BRUCCINI 6 Uno degli ultimi ad arrendersi. E nel finale c’è quel fallo subito che fa gridare al calcio di rigore ma viene fermato fuori.

KANOUTE 6 Il gol del vantaggio nasce da una sua iniziativa: ci priva dalla lunga distanza e costringe Scuffet ad alzare in angolo; dalla successiva battuta di Baez dalla bandierina arriva il gol di Rivière. Esce per infortunio. Dal 32’ s.t. GRECO S. V. Poche occasioni per mettersi in mostra.

BAEZ 6 Viene schierato nell’inedito ruolo di mezzala sinistra al posto di Sciaudone. Poi da esterno le cose vanno meglio. Dal 24’ s.t. CARRETTA 6 Prova ad accendere l’attacco ma con poca fortuna.

MACHACH 6 Si posiziona sulla trequarti, alle spalle della coppia Rivière-Pierini. Verso la mezzora del primo tenpo passa a fare la mezzala e va meglio. A inizio ripresa Scuffet gli nega la gioia del gol. Dal 20’ s.t. SCIAUDONE 6 Ci prova in un paio di occasione.

RIVIÈRE 7 Un altro gol, il quarto stagionale. E pure bello. Regala a Machach un bell’assit.

PIERINI 6 Il meglio di sé ha dimostrato che riesce a darlo partendo da sinistra, invece viene schierato di fianco a Rivière centralmente.

BRAGLIA 6 In fondo la squadra subisce poco. Ma per quanto fatto vedere in campo si sarebbe dovuto fare di più. La panchina rimane a rischio.

12 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
12 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Che vergogna…

Mike
Mike
8 mesi fa

Non mi stancherò mai di dirlo,siamo senza centrocampo!! Salvo solo kanoute x la voglia, il resto é zero. Le punte si dannano ma se non ti arrivano palle giocabili come fai.. Avete visto mai bruccini e sciaudone impostare qualcosa?? Io mai ma neanche l anno scorso.. Faceva tt palmiero..servono buoni centrocampisti.. E tutto cambia

gino
gino
8 mesi fa

Molte insufficienze per me. Su tutti D’Orazio ( nessun cross neppure alla fine), Greco e Baez ( che succede?). Gli unici applausi ai giocatori di categoria superiore che abbiamo, Kanoute e Riviere ( sto chiedendo da tempo il prolungamento del suo contratto) autore di un gran gol. La squadra come al solito cala vistosamente nella ripresa e si fa raggiungere, forse è la preparazione fisica? Trinchera protegge Braglia ma e proprio lui il responsabile della situazione. Chi ha portato Lazaar , Schiavi , Greco e confermato 3 o 4 giocatori di C che abbiamo? Adesso chi sostituirà Kanoute( speriamo bene),… Leggi il resto »

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Media squadra 5.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Non si può giocare solo venti minuti e poi fare gli spettatori. I calciatori del Cosenza decidano se fare i professionisti o i dilettanti. Non vinciamo neanche se ci danno il vantaggio.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Ma come si fa a dare 6 a baez? Un bravo ragazzo, ottima talento….ma fa una partita buona e tre no, e nelle partite no praticamente giochi uno in meno….troppo discontinuo, non capisco perché lo si preferisce a carretta

Giggino
Giggino
8 mesi fa

Non vi accapigliate per queste pseudo pagelle. È un compitino fatto allo svelta. Sbagliano e pigliano 6, fanno qualcosa di buono e pigliano sei. Incredibile la valutazione di greco: troppo poco per mettersi in mostra e meno male, non riusciva nemmeno a camminare.
Speriamo di leggere domani una analisi più seria sul corriere dello sport

Giovanni
Giovanni
8 mesi fa

Vorrei analizzare la partita a ritroso: fallo solare al limite/dentro l’area su Bruccini… unico tiro in porta e gol per lo spezia..detto questo i nostri Lupi non hanno grinta, non dimostrano di amare questa Maglia che per tutti noi è passione, storia, vita e il nostro caffè quotidiano…oggi era un bivio, una partita da vincere per non complicare la nostra classifica, ed invece ci troviamo li nelle sabbie mobili incapaci di trovare un appiglio per afferrarlo e risalire a meno che qualcuno non decida di 💰💳💲…Forza LUPI sempre!🐺

Gianluca
Gianluca
8 mesi fa

Sempre la solita solfa … primo tempo bello e convincente, vantaggio meritato e poi nel secondo tempo, paura di vincere la squadra si abbassa e prende il solito pareggio. Menomale che quelli dello Spezia non ci hanno creduto come domenica quelli dell’Ascoli altrimenti si registrava anche l’ennesima sconfitta casalinga. La cosa peggiore è che con 20 minuti di tempo per segnare il 2 – 1 siamo riusciti a fare poco o nulla! Nessuna idea, nessuna giocata, la palla che continuava a girare solo per vie orizzontali. Squadra senza voglia, hanno giocato male quasi tutti, unica menzione per Riviere che continua… Leggi il resto »

Enzo
Enzo
8 mesi fa

Da cineteca??Chi film vi siti vistu?

Attilio
Attilio
8 mesi fa
Reply to  Enzo

Io guardavo lo stesso film di Gianluca.Infatti la penso esattamente come lui

Attilio
Attilio
8 mesi fa
Reply to  Attilio

Nn di Gianluca….ma di chi ha scritto l articolo….per me è stato un grande gol da vero rapace d area di rigore

Advertisement

La Top 11 rossoblu di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "Al posto di Lentini metterei Padovano"

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Un fortissimo centrocampista con un tiro micidiale. Peccato ad avere incontrato sulla sua strada quegli incapaci allenatori della nazionale di quel..."

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "È vero, senza quel gol sarebbero cambiate tante cose"

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Pagelle