Resta in contatto

News

Rivière spinge il Cosenza: “Adesso dobbiamo battere il Pordenone”

L’attaccante, protagonista a Perugia del 5° gol in campionato, parla sulle colonne del Corriere dello Sport. “Appena arrivato non stavo bene fisicamente, adesso riesco a fare le giocate che esaltano le mie caratteristiche”

È indiscutibilmente il calciatore del momento: grazie ai suoi gol sta cercando di guidare il Cosenza verso la salvezza. Signori, ecco Emmanuel Rivière, 30 anni da compiere il prossimo 3 marzo. Con il club rossoblu ha un contratto fino a giugno 2020. Con la maglia della sua nazionale, il Martinica, ha firmato un gol-gioiello, quello del momentaneo vantaggio, nell’1-1 contro l’Honduras. Con quella rossoblu, invece, l’ultima prodezza l’ha regalata al Curi di Perugia realizzando il gol del 2-2.

Il collega Franco Segreto lo ha intervista per il Corriere dello Sport. Ecco le parole di Rivière. “Appena arrivato a Cosenza ho fatto fatica perché non stavo bene fisicamente. Ora – si legge sulle colonne del quotidiano sportivo capitolino – sono nella giusta condizione e riesco a fare le giocate che esaltano le mie caratteristiche. Ho trovato una squadra di qualità e sono sicuro che risaliremo in classifica. Il gol?Per un attaccante è tutto e io vivo proprio per questo. La cosa importante è aiutare il Cosenza a conquistare la salvezza”.

Rivière parla anche delle sue caratteristiche. “Attaccare la profondità e gli spazi. In B – riporta il Corriere dello Sportnon è facile e mi sto adattando a questo campionato. Mi piace scambiare la palla in velocità con i compagni per andare a rete. Di testa o di piede fa lo stesso”. L’intervista di Franco Segreto si conclude con uno sguardo al futuro. “Dopo il pari di Perugia – conclude Rivièreoccorre dare continuità ai risultati e cercare di battere in casa il Pordenone.

15 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
15 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Pensavo fosse un morto

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Grande Bomber, Trinche blindatelo nn dormiamo come al solito

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Chiedere uno sforzo in prospettiva al presidente….. aspetta e spera…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

A questo ragazzo ,auguro di arrivare in alto,la stoffa ,mi pare,ci sia.Adesso però cerca di portare in alto il CS,di mantenerlo in B che ha raggiunto dopo tanti anni.Forza lupi.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

…bisogna ripartire dal secondo tempo di Perugia ,puntellare a gennaio e con questo bomber ci potremmo togliere belle soddisfazioni…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Ci vuole un coro per Riviere!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Questo ragazzo lo stimo tantissimo e apprezzo il suo modo di rifarsi. Attaccante che ha giocato ad alti livelli, si sta mettendo in gioco per “lui stesso”. Carattere e grinta che al popolo cosentino piace! Sono riconoscente a lui che una punta così a Cosenza non si vedeva da anni.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Bisogna prendere un Mastino di Centrocampo ! Così la difesa non prendera’ nemmeno un Gol !

Riccardo
Riccardo
9 mesi fa

Grande Riviere… É dall’inizio del campionato che dico che il punto debole del Cosenza è la DIFESA!!! A Gennaio un portiere e almeno un centrale… Speriamo

un tifoso
un tifoso
9 mesi fa
Reply to  Riccardo

il portiere Perina chiude bene lo specchio in ogni uscita e ci ha salvato da tanti potenziali tiri a rete, non abbiamopresomolti goal infatti, deve solo migliorare in area piccola ed uscire con piu sicurezza sulle palle alte che possono arrivare sia da cross che da calci d’angolo, saltando anche sui compagni di squadra se necessario etc. Consiglierei quindi un allenamento mirato sulle palle alte in area (piccola o del portiere). In questa area deve essere il portiere ad uscire sicuro su ogni palla senza paura ed usare i pugni o smanacciare nei casi piu difficili. Per il resto va… Leggi il resto »

Loremzo
Loremzo
9 mesi fa
Reply to  un tifoso

Chi fine che abbiamo fatto una piazza come Cosenza obbiettivo e la salvezza

Giovanni
Giovanni
9 mesi fa
Reply to  Loremzo

Grandi noi cosentini… Al primo anno di B salvezza tranquilla e al secondo già illusioni di promozione… Vula vasciu fratiscì… Che per certe cose servono progetti a lunga scadenza… E non mi pare se ne sian fatti 😉

LORE
LORE
9 mesi fa
Reply to  Riccardo

CU NU PAREGGIU VA ACCATTATU NU SE PO FARE U IUOCU E GUARASCIU CA INCASSA E TUTTI I PIZZI HA INVESTITO SOLO I SOLDI DELLA LEGA GLI INCASSI E SPONSOR TUTTI NTRA SACCHETTA

Luca
Luca
9 mesi fa
Reply to  Riccardo

Un portiere?

Ivan
Ivan
9 mesi fa
Reply to  Riccardo

Un portiere?

Advertisement

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "GUARASCIO VATTENE DA COSENZA SUBITO"

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Lo ricordo perfettamente quando lo stadio del Cosenza era in via Roma. È qualche anno più piccolo di me e ricordo il suo destro con dei tiri..."

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News