Resta in contatto

Approfondimenti

Guarascio tuona: “Siamo alla farsa, la misura è colma. Sto pensando a gesti clamorosi”

Il presidente del Cosenza è stufo degli errori arbitrali che hanno penalizzato la stagione dei Lupi: “L’arbitraggio lascia di stucco, al di là del gol non visto”.

Eugenio Guarascio, presidente del Cosenza, dopo l’ennesimo errore che ha penalizzato i Lupi, il gol non assegnato a Sciaudone nel derby col Crotone, è intervenuto duramente attraverso il sito ufficiale del club: “Quanto è avvenuto allo stadio Marulla è l’ennesimo episodio di un campionato che ormai non ha più nulla di legale. Il vaso è colmo e sto seriamente pensando a gesti clamorosi ed eclatanti visto che di calcio giocato non si può più nemmeno parlare e non ha alcun senso. Qui siamo alla farsa se non ci trovassimo di fronte ad una tragedia”.

Il presidente prosegue così: “Il complesso dell’arbitraggio di ieri sera, al di là ed oltre il goal non visto che rimanda ad un altro enorme problema non risolto sul non uso delle tecnologie più elementari nel secondo torneo italiano, lascia di stucco e genera interrogativi pesanti anche sulla scelta del designatore, visti i precedenti recenti dell’arbitro in questione per Crotone e Cosenza. Ma -ripeto- quello di ieri sera non è che l’ennesimo episodio di un campionario di errori marchiani che stanno penalizzando il Cosenza dall’inizio della stagione”.

“Non ho mai parlato di arbitri in tutti questi anni da presidente del Cosenza, non mi sono mai lamentato credendo nella buona fede ma ora è giunto il momento di rimettere le cose a posto: o avrò risposte dai vertici federali in tempi brevi e certi o adotterò misure che non hanno precedenti nella storia del calcio italiano. Il Cosenza e Cosenza meritano rispetto“, conclude Guarascio.

47 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
47 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Micu
Micu
5 mesi fa

La terna arbitrale era da Lega del Filo d’Oro!!!!!!!!

eugenio
eugenio
5 mesi fa

state facendo il gioco di Guarascio … eventualmente ditegli che se sta meditando come gesto clamoroso, ad esempio, di ritirare la squadra, prima dovrebbe costruirla e poi eventualmente…..procedere al ritiro del campionato di Serie B.
Per la società??? manca dialogo, trasparenza e quantomeno un minimo di comunicazione visto che state ridicolizzando una intera provincia.

giovanni
giovanni
5 mesi fa

Carissimo Presidente esprimo la mia opinione in merito agli errori arbitrali di cui siamo vittime da diverso tempo .Nell’ apprezzare la reazione del nostro Presidente che dimostra il suo attaccamento alla squadra esprimo la mia opinione che in circostanze come questa è meglio assumere atteggiamenti diversi e sicuramente più produttivi .Io direi ai nostri giocatori di provare a buttarsi più spesso per terra in area di rigore di quanto fanno .In questo modo possiamo procurarci quei 3-4 rigori in più del necessario che possono valere la salvezza .E che vanno a compensare i torti arbitrali ricevuti .Anche buttare la palla… Leggi il resto »

Loremzo
Loremzo
5 mesi fa

Ancora non avete capito niente adesso fa la vittima ma il calcio ha bisogno di presidenti hanno nel cuore la squadra che rappresentano non hobbi Lamezia lo conosce r non lo vuole vedi elezioni politiche nemmeno ballottaggio

Antonio
Antonio
5 mesi fa

Preside’ il 31 si avvicina….ancunu u pigliamu?

Gennaro
Gennaro
5 mesi fa

Ma gli acquisti dove sono?

Leonardo
Leonardo
5 mesi fa

Anche nel calcio ormai c’è marcio non basta essere pulito conti a posto bisogna essere delinquenti gli arbitri sono corrotti poi che c’entra dobbiamo rinforzare la squadra questo siamo consapevoli FORZA LUPI

Fabio
Fabio
5 mesi fa

Ma di cosa stiamo parlando? Il calcio ormai è diventato ostaggio dei soldi e della politica. A Cosenza ormai sono finiti i soldi e la politica non c’è più da almeno 40 anni. Dobbiamo rendere grazie al nostro Presidente che ci sta mettendo i suoi soldi e la sua faccia. Peraltro, vicino ai nostri dirigenti politici che ci amministrano da decenni, Guarascio risulta essere un Gigante…. GUARASCIO SINDACO E PRESIDENTE URRA” URRA” URRA”

Piero C
Piero C
5 mesi fa
Reply to  Fabio

Guarascio Vattene

Saverio
Saverio
5 mesi fa

Ci servono altri giocatori dobbiamo prenderli se vogliamo salvarci. Ormai la partita di ieri ci dobbiamo rassegnare. Quindi facciamo le cose serie trinchera deve andare a Milano perché la fine del mese sta arrivando senza se e senza ma.
Avete capito o no di andare a Milano per portare tre elementi che ci servono come il pane ok

gianfranco
gianfranco
5 mesi fa

La verita’ e’ che in questo frangente il Cosenza e’in balia del vento e delle onde.Un ditettore sportivo confuso,un Presidente che cerca di vestirsi di carattere,un allenatore ancora piu’ confuso,per non parlate dei calciatori, alcuni di buon livello ed altri autentici brocchi.Veniamo trattati come gli ultimi della catena alimentare perche’ abbiamo dirigenti poco scafati che non sono stati capaci di tracciare un solco.Non hanno capito che i tempi sono cambiati,i soldi contano,eccome e chi non riesce a trasformarsi viene inghiottito.E ora,che si fa? Bisogna solo rimboccarsi le maniche,tanto nessuno verra’ a salvarci,consapevoli dei nostri mezzi e dei nostri limiti che… Leggi il resto »

Vittorio
Vittorio
5 mesi fa

A chini amu cumpratu?

fabio
fabio
5 mesi fa

Io credo fortemente che l’intervento di Guarascio è smisurato e spropositato. E’ il chiaro segnale di una consapevole difficoltà. Mi spiego, se fossimo una squadra e giocassimo bene, non avremmo questa classifica e di fronte ad uno, due, tre torti arbitrali, reagiremmo con la prestazione ed i punti….di fronte ad una squadra mal costruita reagiremmo con un mercato migliore. Come mai nessuno è intervenuto sul caso Omeonga? Come mai nessuno è intervenuto sul caso Petrone? Ora si è alla disperazione totale… Il Cosenza credo sia destinato alla serie C, e che Dio mi fulmini se me lo auguro davvero. Io… Leggi il resto »

gigi
gigi
5 mesi fa
Reply to  fabio

Credo che non sai neanche quello che dici, guardati il Catanzaro oppure la Reggina, il Cosenza non si discute si ama , Da 43 anni me ne sono innamorato anche quando giocavamo a sapri , finalmente siamo dove ci spetta , niente polemiche tutti insieme manteniamo la categoria. Cosenza siamo noi avanti lupi

Nicola
Nicola
5 mesi fa

Tanto alla stragrande maggioranza dei cosentini non frega niente del cosenza se in c ci stavano al massimo mille spettatori e in d 400 i tifosi veri questi sono

Ivano
Ivano
5 mesi fa
Reply to  Nicola

Vati curca compa’ ca si mbriaku !! In D andammo alla prima giornata in 13000 ( contro la rossanese) col bacoli addirittura 15000!! A te nn frega nulla firse..Solo in trasferta facciamo 8/900 tifosi !! Se eravamo noi a lottare per la A , lo scida ieri lo riempivamo tutto da cosenza e provincia !! Loro erano 900 e a cantare 300 circa!! Gargamella ha portato depressione ma ci risolleveremo e allora ne vedremo delle belle ciotari’’

Nicola
Nicola
5 mesi fa

Dimettiti

Giovanni
Giovanni
5 mesi fa

Il calcio italiano è tutto marcio… Dalla serie A alla serie D.. E non aggiungo altro.

Fabio
Fabio
5 mesi fa

Tre indizi fanno una prova e dopo la SVISTA di ieri ho maturato la consapevolezza che in serie B chi sale e chi scende viene deciso a tavolino. Comunque meglio tardi che mai, finalmente il Presidente si fa sentire, non è giusto per i nostri colori e per tutta Cosenza farsi massacrare così e in silenzio, se hanno deciso di farci retrocedere lo devono fare non in modo così clamoroso. Concludo dicendo che la prova definitiva di questo complotto l’avremo sabato prossimo perché ritengo che i nostri problemi di simpatia abbiano origine proprio da quel ultima vittoria. Caro Presidente non… Leggi il resto »

Micu
Micu
5 mesi fa

Lega di Serie B vergognosa nella designazione arbitrale. Il signore che ieri ha arbitrato doveva farsi perdonare qualcosa evidentemente. Se la lega fosse sana mandebbe una terna arbitrale di quel genere a dirigere il traffico.

Micu
Micu
5 mesi fa

Questo è parlare

Micu
Micu
5 mesi fa

Questo è parlare.

Roberto Ruffolo
Roberto Ruffolo
5 mesi fa

Oggi più che mai tutti uniti basta polemiche bisogna fare quadrato e sostenere soprattutto la squadra…non so cosa sarebbe successo se l’arbitro avesse convalidato il goal validissimo….so solo che il secondo tempo in campo il cosenza è stato superiore al crotone…probabilmente noi ci saremmo esaltati e il crotone avrebbe avuto paura di perderla.FORZA LUPI SEMPRE OVUNQUE COMUNQUE DOVUNQUE.

Francesco
Francesco
5 mesi fa

Perché non si fà per prima cosa una tifoseria unica? Che facciamo ridere?partiamo noi tifosi in massa a farci sentire perché solo uniti si vince…..iniziamo da qui tifoseria unica

Enrico
Enrico
5 mesi fa
Reply to  Francesco

Bravo !! Ecco !! Parole sante … chira sud para nu cimiteru !! Unione cumu allatri parti e stadi d’italia

GIOVANNI
GIOVANNI
5 mesi fa
Reply to  Francesco

Perfettamente d’accordo!

Leonardo
Leonardo
5 mesi fa

Facciamoci rispettare senza ne mi ne maaa….

Antonio Corrado
Antonio Corrado
5 mesi fa

La juve stabia è zero

Antonio Corrado
Antonio Corrado
5 mesi fa

Non siamo dei pagliacci fatti sentire ❤️💙

Emilio
Emilio
5 mesi fa

Aldila’ dell’ errore( era gol) simu na squatretta comica fragile !! Anche come tifoseria ci stiamo consegnando… curva anonima tifo diviso basta… si vince uniti !! Sul mercato 3 pedine serie o e’ serie C gargame’ un fa u gnorri jamu !!

Gianluca
Gianluca
5 mesi fa

Presidè fatti senta

ginoX
ginoX
5 mesi fa

ERA ORA !
ADESSO I FATTI !

PaoloBil
PaoloBil
5 mesi fa

Milicchio (il mitico) collegato in diretta dagli spogliatoi NON ha voluto dire che cosa è successo… dirigenti del Crotone o pseudo tali litigavano ferocemente . Il buon giornalista , per onore di cronaca , dovrebbe raccontare obbiettivamente quello che vede….beh se il buon Giuseppe ha visto e non ha riferito è complice di qualsiasi cosa sia successa . O fai il cronista o non lo fai.

SPECIAL ONE
SPECIAL ONE
5 mesi fa
Reply to  PaoloBil

Su cronisti i due soldi…dicono solo quello che gli conviene

U cumpari
U cumpari
5 mesi fa
Reply to  PaoloBil

È la stessa identica cosa che ho pensato io. Sottoscrivo.

Gaetanokr
Gaetanokr
5 mesi fa
Reply to  PaoloBil

…che significa litigavano ferocemente…bisogna dire con chi e per quale motivo. A Kr avete preso punti e fatto gol e non c’è mai stato uno screzio…ieri sera in tribuna al san vito e negli spogliatoi non si e’ capito niente. Avete uno strano modo di intendere l’amicizia sportiva. Complimenti. p.s. gli pseudo dirigenti che vengono licenziati e poi mandano raccomandate da Genova ed organizzano conferenze stampa li avete voi. Buona Giornata

SPECIAL ONE
SPECIAL ONE
5 mesi fa
Reply to  Gaetanokr

Caro Gaetano,siamo rammaricati per il comportamento della terna arbitrale, ieri sotto la loro maglietta nascondevano la vostra, praticamente avete giocato con tre uomini in più…naturalmente il kroton, non ha bisogno di questi regali,in quando di per sé è un ottima squadra…detto ciò ti saluto con affetto, e con rispetto, sperando che le nostre squadre raggiungano gli obiettivi prefissati…

Rob
Rob
5 mesi fa
Reply to  Gaetanokr

Fondamentalmente fino al 1992 eravate catanzarisi . Che parliamo a fare

SPECIAL ONE
SPECIAL ONE
5 mesi fa

C è un disegno intorno al Cosenza, questo è palese…ma noi tifosi questo non lo permetteremo, ne ara Lega, ne ai suoi lecchini…con ciò non dobbiamo nascondere i problemi che abbiamo, bisogna fare subito chiarezza verso tutti, tifosi compresi, ed intervenire concretamente sul mercato

Angelo
Angelo
5 mesi fa

Devi stipendiare qualcuno che conta ( Perinetti è libero per esempio ) o chiunque ti faccia rispettare e inoltre … dobbiamo salvarci da soli , andando in massa allo stadio dentro e fuori e incitare la squadra e basta polemiche con il Presidente , UNITI SI VINCE !!!

Luigi
Luigi
5 mesi fa

Esonero di BRAGLIA prima possibile se no prossimo derby sarà cosenza rende

Angelo
Angelo
5 mesi fa
Reply to  Luigi

Bravo

Antonio
Antonio
5 mesi fa
Reply to  Luigi

Braglia con i giovani non è in grado prendi asencio allenato da indaghi mo lui vuole inculcare il calcio degli anni 70
Va bello va e finito un ciclo e se ne riapre un altro quale e u problema

Mario
Mario
5 mesi fa

Finalmente si è svegliato. Deve farsi sentire la società! è inaccettabile quello che sta subendo il Cosenza e i tifosi del Cosenza. E’ sotto gli occhi di tutti non è un episodio isolato adesso sono veramente troppe le sviste che fanno pensare a qualcosa che va oltre al semplice errore arbitrale. Adesso BASTA bisogna fare la voce GROSSA con tutti i mezzi a disposizione. Ho notato persino che ieri su emittenti nazionali RAI e quant’altro il derby tra Cosenza e Crotone è stato menzionato pochissimo dicendo semplicemente il risultato e poi facendo un ampia pagina sul campionato di serie C.… Leggi il resto »

Emilio
Emilio
5 mesi fa

Così parla un Presidente!
Speriamo agisca anche da tale.

Loremzo
Loremzo
5 mesi fa

Spendi e poi puoi parlare nella vita non si può incassare sempre specialmente nel calcio ieri altri centomila

Arturo
Arturo
5 mesi fa

Ma l’avete capito che sopra al Cosenza c’è Empoli e Cremonese è ancora più su Pescara ecc . Ti devono lasciare li , c’è poco da lamentarsi .

Advertisement

La Top 11 rossoblu di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "De Carolis, non andrebbe dimenticato."

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Ero piccola quando era in auge, sentivo i commenti degli adulti che a proposito del suo tiro micidiale dicevano "Rizzo ha ruttu a Rizza"perché fu..."

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "È vero, senza quel gol sarebbero cambiate tante cose"

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti