Resta in contatto

Approfondimenti

Cosenza, la carica di Sciaudone: “Il Marulla dovrà essere una bolgia”

Il centrocampista, a Livorno tornato a esprimersi ai suoi abituali livelli, chiama a raccolta il popolo rossoblu in vista della sfida con il Frosinone

Due conclusioni verso la porta nel primo tempo, poi l’assist a Bruccini per il gol del 3-0. Un palo esterno nella ripresa. E poi una prestazione alle quali aveva abituato i tifosi del Cosenza nella sua prima parte della stagione, appena indossata la casacca rossoblu. La trasferta di Livorno restituisce un Daniele Sciaduone ritrovato. Che non era un fenomeno prima ma nemmeno il calciatore scarso di cui si è scritto di recente. L’ex Novara, evidentemente, ha bisogno di sentirsi importante. Di essere al centro dell’attenzione. Ma soprattutto di avere attorno a sé la serenità necessaria per potersi esprimere al meglio.

Insomma, mettere a disposizione della squadra le sue qualità. Certo, la sfida con il Livorno non ha cancellato di colpo i problemi del Cosenza. Intanto perché l’avversario ha confermato di meritare la posizione di classifica che ha. Un test, diciamo, poco attendibile. Già con il Frosinone, venerdì sera (ore 21, partita valida per la 25ª giornata), si comincerà a capire se la terapia appena cominciata sia quella giusta. Nel frattempo c’è uno Sciaudone in più, che dovrà confermare la prestazione del Picchi. E che dà la carica a tutto l’ambiente, come ha scritto su Instagram: “Non si molla mai. Fino alla fine. Grande vittoria, finalmente. Venerdì sera deve essere una bolgia: tutti al Marulla.

33 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
33 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 mesi fa

Dovevate impegnarvi anche nelle partite in cui avete svolto un lavoro da spettatori. I calciatori si fanno chiamare “professionisti”, dovrebbero comportarsi con rigore morale e professionalità sempre. Adesso si può programmare solo la disperazione. Forza Lupi sempre ❤️💙

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 mesi fa

Daniele sciaudone sei forte diventi fortissimo quando hai voglia di spaccare continua cosi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 mesi fa

Kume’ tttogo Sciaudono, da quale pulpito

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 mesi fa

In casa il tifo nn manca mai!!!!! Invece voi in campo spesso avete dormito e passeggiato…..la bolgia la dovete creare voi in campo!!!!! Noi ci siamo sempre……

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 mesi fa

È rinsavito!…Noi (❤️💙) allo stadio ci saremmo stati ugualmente!!!!😤

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 mesi fa

DS16 di nuovo carico e spietato!

Mike
Mike
3 mesi fa

Ricordiamoci che a Livorno giocavamo contro nessuno… Venerdì e x tt le altre partite sangue negli occhi e voglia di attaccare.. Altrimenti siamo fottuti..

Luca
Luca
3 mesi fa

Dai ragazzi ,diamo tutto partita x partita. L’importante è avere ora la testa libera e concentrazione al 300%! I conti poi li faremo alla fine. E tutti allo stadio mettendo da parte il dilettantismo societario (ma senza dimenticare) fino a fine campionato.

Maikol
Maikol
3 mesi fa

Forza sciaudone sei grande quando giochi come sai fare, ne giova tutta la squadra, e il pubblico si esalta al massimo, oltretutto quando ti esprimi ad alti livelli ,non c’e niente x nessuno come abbiamo fatto lo scorso anno quando sei arrivato e abbiamo giocato col Verona

giovanni
giovanni
3 mesi fa

Forza lupi .Almeno diecimila spettatori sempre presenti in uno stadio che ne può contenere il doppio

Franco d'andrea ex resp.le settore giovanile cosen
Franco d'andrea ex resp.le settore giovanile cosen
3 mesi fa

In più di uno dei miei commenti, ho sempre sostenuto, che SCIAUDONE è uno dei PIÙ forti centrocampisti é in questa partita lo ha dimostrato. Qualcuno in passato non era d’accordo e non lo faceva giocare. Aveva torto.

CS.17.o2.2020

Mimmo
Mimmo
3 mesi fa

Fino adesso sei stato l’ ombra di te stesso. Benino con il Livorno…il vs obiettivo lo avete raggiunto ……ora fuori gli attributi perché
Non avete più alibi e siete sotto osservazione degli ultrà…forza lupi

Mike
Mike
3 mesi fa
Reply to  Mimmo

D accordissimo.. Inoltre la bolgia devono farla loro in campo x la voglia di vincere… Col Frosinone partita cruciale davvero

Otto
Otto
3 mesi fa

Con lo stesso impegno di Livorno e anche un po’ di più, non dobbiamo avere paura. Impegno dal primo all’ultimo minuto anche considerando i minuti supplementari che sono quelli che ci hanno fatto perdere più partite. Comunque sono sicuro che la squadra c’è e I giocatori ci sono per poter affrontare qualunque avversario. Importante dare il massimo impegno. Pillon è un ottimo allenatore capace di dare la carica alla squadra. Con ciò nessun demerito a Braglia che lo ritengo sempre un grande. Non sempre è colpa dell’allenatore se una squadra non va.

dodo'
dodo'
3 mesi fa
Reply to  Otto

Concordo pienamente.

SPECIAL ONE
SPECIAL ONE
3 mesi fa

Sciaudone, pensa a giocare come lo sai fare, in altri tempi saresti già scappato da Cosenza…mi vo piglià pe fissa…jamu lupi

Gianluca
Gianluca
3 mesi fa
Reply to  SPECIAL ONE

Cattivo ……

Luigi
Luigi
3 mesi fa

Braglia un se tocca aaahhhhhhhhh prima doveva essere esonerato adesso forse è troppo tardi allenatore tra i più incompetenti assieme a cosmi

giuseppe
giuseppe
3 mesi fa
Reply to  Luigi

concordo

Francesco
Francesco
3 mesi fa
Reply to  giuseppe

E tu secondo me sei la stessa persona di sopra!!!

Francesco
Francesco
3 mesi fa
Reply to  Luigi

Ma a te non sta mai bene niente!!! Ma che vai cercando? Se non sei interessato al Cosenza, segui il Catanzaro che ti si addice di più!!!

Luigi
Luigi
3 mesi fa
Reply to  Francesco

Braglia un se tocca

Reny
Reny
3 mesi fa
Reply to  Luigi

Tranquillo che al primo pareggio inizia a criticare anche Pillon…..fuori i tagliatori dal marulla. Forza lupi sempre! il cosenza siamo noi

Francesco
Francesco
3 mesi fa
Reply to  Luigi

Ma come? Hai ammorbato tutto il mondo sul fatto che Braglia avrebbe dovuto essere esonerato? Secondo me non stai bene con la capoccia o sei in malafede (per caso catanzarese?)

Enzo
Enzo
3 mesi fa
Reply to  Luigi

Scrivi pure catanzarisi ciotarì..

A cusenza si dicia unn si tocca

Francesco
Francesco
3 mesi fa
Reply to  Enzo

Ciotariaddru ci si tu!!! Io ho grande stima e affetto per Braglia, ma non si poteva continuare in quel modo e credo che anche per lui sia stata una liberazione. Ciao ciotariaddru vero

Francesco
Francesco
3 mesi fa
Reply to  Enzo

Scusa ma ho interpretato male😂😂😂

Piero C
Piero C
3 mesi fa
Reply to  Luigi

Hai rotto le o 0000!

Luca
Luca
3 mesi fa

“Che non era un fenomeno prima ma nemmeno il calciatore scarso di cui si è scritto di recente”… Dovrebbe essere un sito ca parla di pallone no di stiriddru…
Ma daveru scriviti si cosi!!! Sciaudone è un ottimo giocatore e credo che non ha mai passato momenti scarsi forse ha giocato qualche partita sottotono ma niente più… Poi Braglia ha deciso di sbatterlo in panchina senza una motivazione chiara… Bisogna solo ringraziarlo atro ca Lazzaro che l’anno scorso è stato uno dei principali giocatori della salvezza quest’anno anche!!! Basta scrivere cose abbastanza inutili e senza senso!!! FORZA LUPI!!@

Micuzzu
Micuzzu
3 mesi fa
Reply to  Luca

……amico caro …basta andare nelle varie agenzie….

Massimo
Massimo
3 mesi fa
Reply to  Luca

Appunto, Lazzaro è colui che morto (tutto questo campionato) viene resuscitato da Gesù (Pillon)….meno male che ci sei tu che scrivi sempre cose sensate……

Franco d'andrea ex resp.le settore giovanile cosen
Franco d'andrea ex resp.le settore giovanile cosen
3 mesi fa
Reply to  Luca

Hai ragione. Braglia sicuramente è un bravo allenatore, ma nei confronti di SCIAUDONE ha sbagliato e dico di più non è stato neanche riconoscente nei suoi confronti,che con le sue reti, ha contribuito alla salvezza. E non si capisce a tutt’oggi perché lo ha tenuto in panchina e ha tentato di mandarlo via. Non ci dimentichiamo. Comunque io lo ritengo uno dei più forti centrocampisti della B.
CS.17.02.2020

Massimo
Massimo
3 mesi fa

Lo soprannomineremo Lazzaro…..

Advertisement

La Top 11 rossoblu di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "Cavalli di raazza!!!Difficili ripetersi.Purtroppo per noi che siamo attaccati da anni (io da 60!) a questi splendidi colori!!!"

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Ricordo la convocazione di Rizzo nella Nazionale italiana ai mondiali del 1966 in Inghilterra. Rizzo non venne mai impiegato e questo gli evitò la..."

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "È vero, senza quel gol sarebbero cambiate tante cose"

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Un insegnante di calcio."

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti