Resta in contatto

Approfondimenti

Cosenza, un mini ciclo di sei partite per programmare la salvezza

La vittoria di Livorno non deve illudere, il lavoro di Pillon è soltanto all’inizio. Un mese che potrebbe risultare decisivo per la permanenza in Serie B

Dal 21 febbraio al 21 marzo: un mese nel corso del quale si potrebbe decidere il futuro del Cosenza. O, quanto meno, capire se il lavoro di Bepi Pillon, adesso soltanto nella fase embrionale, porterà all’attesa risalita in classifica necessaria per centrare l’obiettivo della salvezza. Il primo passo, ovviamente, è stato più che positivo anche se la vittoria di Livorno non deve illudere nessuno. Un test poco attendibile, un po’ per il valore della squadra di Breda un po’ perché si è trattato della prima partita del dopo Braglia.

A Pillon è stata chiesta la salvezza, e su questo non ci sono dubbi. Così come c’è in tutti la consapevolezza che se di miracolo sportivo non si vuole parlare, di certo si annuncia una cavalcata difficilissima. Serve l’impresa. Che passerà, inevitabilmente, anche per le prossime sei partite: un mese di fuoco attende i Lupi. Si comincia venerdì prossimo, 21 febbraio, con l’anticipo della 25ª giornata del campionato di Serie B, sesta del girone di ritorno. Al Marulla arriva una delle due vice capolista: il Frosinone, squadra solida e che grazie al lavoro di Nesta ha trovato il giusto equilibrio per recuperare dopo un periodo negativo.

I ciociari rappresentano la prima di sei partite di un mini ciclo dal quale il Cosenza dovrà necessariamente cercare di cambiare volto alla sua classifica. Dopo il Frosinone, viaggio in Laguna: sabato 29 febbraio (ore 15) si giocherà a Venezia una gara dove i punti in palio valgono il doppio. Il mese di marzo si apre con un’altra notturna: martedì 3 alle ore 21 riflettori nuovamente accesi in Via degli Stadi per la partita con il Cittadella. Lunedì 9, sempre in notturna, posticipo al Bentegodi di Verona con il Chievo. I rossoblu torneranno a giocare di domenica pomeriggio il 15 marzo, quando al Marulla arriverà la Virtus Entella (fischio d’inizio alle ore 15). Il mini ciclo preso in considerazione si chiuderà sabato 21 marzo con lo scontro diretto dello Zini contro la Cremonese.

Si arriverà alla sosta con un quadro più chiaro. Si capirà se il lavoro di Bepi Pillon avrà portato i benefici necessari a migliorare la classifica del Cosenza. Un mini ciclo dal quale bisognerà cercare di ottenere il massimo, per poi affrontare, dopo la sosta appunto, l’ultima parte del campionato che prenderà il via domenica 5 marzo. Rimarranno da giocare 8 partite, di cui 5 al Marulla (Trapani, Ascoli, Perugia, Pisa e Juve Stabia) e 3 in trasferta (Spezia, Pordenone ed Empoli). Una lunga volata, con all’orizzonte un traguardo che mette in palio la permanenza in Serie B. Nulla è impossiBile

22 Commenti

22
Lascia un commento

avatar
19 Comment threads
3 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
11 Comment authors
FrancescoSasa'MaikolEnzoginoX Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Francesco
Ospite
Francesco

Pillon ha portato entusiasmo , voglia e determinazione perché lui ha queste caratteristiche , solo gli stupidi non avevano capito che tutto questo con Braglia non c’era più già dopo 7/8 giornate ! E non c’entra nulla il ritiro con pochi giocatori ! Riviere è arrivato a settembre! Questo ci è costata la perdita di almeno 5/6 punti ! Forse non tutto è perduto , tutta colpa di quegli stupidi del “ Braglia non si tocca “ se dovesse andare Male è solo COLPA LORO !!!!!!!!!

Sasa'
Ospite
Sasa'

Come faremo a bucare la difesa di ferro del Frosinone ? Noi quando troviamo queste squadre forti in difesa non riusciamo mai a vincere ,speriamo che pillon si inventi qualcosa ,vincere diventa fondamentale.

Maikol
Ospite
Maikol

Speriamo che il sostituto di d’Orazio sia all’altezza

Maikol
Ospite
Maikol

Peccato proprio adesso non ci voleva l’assenza di d’Orazio stava incominciando a fare meglio escluso la svista col Benevento. Le Sue galoppate sono importanti .

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

L’impegno,la grinta ,la concentrazione devono essere sempre presenti.Il CS deve restare in B,chiaro ragazzi? La tifoseria la merita.Forza lupi.👍💪🤞

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Forza lupi

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Inutile fare calcoli e guardare gli avversari. Senza un motivo logico vista la squadra che abbiamo (che per quanto ne dicano i tiraturi è e resta forte) ci troviamo purtroppo in una posizione con una valanga di punti da recuperare su tutti. Quindi si devono giocare 14 finali chiunque sia l’avversario e ricordando che fin ora, anche se spesso sconfitti non ci ha messo sotto nessuno se non il Livorno in casa (dovevamo perdere li) ed Entella fuori

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Difficilissimo. Serviranno 6 vittorie e 4 pareggi

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Avanti cosi’! Forza lupi

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Forza Lupi la salvezza e nelle vostre gambe e testa se giocate come sabato tutto e possibile…. ❤💙❤💙🐺🐺

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Mister la classifica non esiste per sei giornate esistono solo i nostri risultati,la salvezza deve passare per il Marulla.

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Da venerdì ci sarà la prova di tt . Se la squadra sarà sulla strada della salvezza.

Antonio Grillo
Ospite
Antonio Grillo

Rivedendo le immagini dei play off 2018, mi sono reso conto che quel miracolo si è avverato per una serie di componenti e cioè: chi giocava e chi no, erano una sola cosa, la grinta di Pascali nell’incoraggiare i compagni, Loviso nelle vesti di allenatore/giocatore spettacolare… Ma l’apporto del pubblico è stato, secondo me, determinante, quindi, in queste otto partite che giocheremo in casa noi tifosi facciamo la nostra parte riempendo lo stadio e vedrete che il resto viene da se…. FORZA LUPI sempre

ginoX
Ospite
ginoX

Sono pienamente d’accordo. Il pubblico può fare la differenza, prendendo per mano la squadra. Ancora una volta tocca a noi “conquistare” la B.
I “processi” si fanno alla fine, adesso tutti uniti verso l’unico obiettivo.

Federico
Ospite
Federico

Ci salveremo, cerchiamo piuttosto di stare vicino alla squadra e non criticare sempre inutilmente, forza Cosenza

francesco
Ospite
francesco

Non dimentichiamo che Pillon ha portato il nuovo preparatore atletico. Speriamo che adesso stiano di più sulle gambe

giuseppe
Ospite
giuseppe

per tornare in corsa bisogna fare 4 punti nelle prossime 2 partite:meglio 3 con Venezia e 1 con Frosinone.

Carmelo
Ospite
Carmelo

Restano 14 partite da disputare 8 in casa e 6 fuori. Credo che con 5 vittorie in casa e tre pareggi e mantenendo una media di un punto a partita fuori casa per un totale di 24 punti + 23 che sono i punti attuali si raggiunge quota 47 che significa SALVEZZA

ginoX
Ospite
ginoX

Bisogna fare un filotto di 3 vittorie.
ADESSO !

Luigi
Ospite
Luigi

braglia un si tocca

Reny
Ospite
Reny

Catanzarese smettila di tirare il Cosenza

Enzo
Ospite
Enzo

Tanto rimani in C

Advertisement

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Avevo 15 anni, seguii il Cosenza per tutto il campionato ed andai anche in quel di Casarano con mio padre. Una giornata bellissima con invasione di..."

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "Grande Allan,ci hai portato in serie B e ti hanno preso a calci in c... Al tuo posto si sono succeduti grandissimi centravanti.....!!! Infatti, guarda..."

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Grande giocatore. dispiace che non siete a conoscenza della sua carriera,poichè volontariamente nin avete messo nelle squadre del giocatore che ha..."

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"

Vincenzo Riccio, una settimana fantastica

Ultimo commento: "Grandissimo Vincenzo........uno di noi"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti