Resta in contatto

Approfondimenti

Cosenza, ancora molta tattica: Occhiuzzi disegna il suo 3-4-3

Tanto pallone nella seduta di allenamento del pomeriggio. L’allenatore viene seguito dal gruppo e questo facilita il suo lavoro. Terapie per Lazaar, riposo precauzionale per Asencio

Un’altra giornata di doppia seduta di allenamento. Evidentemente la preparazione in vista del ritorno in campo, comincia a entrare nella fase più calda. Ci sarà molto da lavorare, non soltanto sul piano fisico che, comunque, è una spetto che risulterà determinante nel corso delle dieci partite condensate in una quarantina di giorni. La squadra mostra segnali di crescita, grazie anche al lavoro fatto scrupolosamente durante il periodo di lockdown dal preparatore atletico Luigi Pincente.

Fondamentale anche la parte tecnico-tattica. Ci sono nuovi schemi e movimenti da assimilare: Occhiuzzi vuole giocarsi le sue carte, proponendo una squadra aggressiva capace di prendere l’iniziativa. Il suo 3-4-3 richiede anche intensità e ritmi alti. Magari anche un po’ rischioso ma siccome c’è da recuperare tanto terreno, inutile mettersi là dietro e aspettare… Ecco perché nella seduta di oggi pomeriggio si è lavorato molto sulla tattica.

Per quanto riguarda i calciatori, è stato tenuto a riposo precauzionale il centravanti Asencio. Soltanto terapie per Lazaar mentre Kone ha svolto un lavoro specifico assieme al preparatore Domenico Lucchetta, che è quello che si occupa del recupero degli infortunati. Pierini segue un suo percorso personalizzato con i sanitari di fiducia e lo fa dalla sua residenza. Si attende, sempre, il ritorno di Rivière a Cosenza

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Tonino
Tonino
3 mesi fa

Con i difensori che abbiamo sarebbe una follia.
Il 3-4-3 presuppone un pressing asfissiante. E siamo fermi da 3 mesi…..
Riepilogando: fermi e con Schiavi, idda e monaco in difesa….
Ultimo posto…. stiamo arrivando!!!

Luca
Luca
3 mesi fa

Jamu Lupi ca cia putimu Fa!!!
❤💙

Giuseppe
Giuseppe
3 mesi fa

Un 3-4-3 con pressing alto e’ l unico modo di provare a vincere almeno 5 di queste 10 gare finali e sperare…

Flavio
Flavio
3 mesi fa

Mi vorrei sbagliare ma Rivière è il classico mercenario….forza lupi sempre❤💙

Advertisement

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "GUARASCIO VATTENE DA COSENZA SUBITO"

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Lo ricordo perfettamente quando lo stadio del Cosenza era in via Roma. È qualche anno più piccolo di me e ricordo il suo destro con dei tiri..."

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti