Resta in contatto

News

Cremonese-Cosenza, 0-2 il finale: una vittoria d’oro per i Lupi!

Colpaccio dei Lupi che espugnano lo “Zini” con i gol di Rivière e Baez e accorciano ancor di più con la zona salvezza, adesso l’Ascoli è a soli due punti

Il Cosenza espugna lo stadio “Zini” battendo a domicilio la Cremonese con il punteggio di 0-2. Una grande gara da parte dei Lupi che così bissano la già ottima prestazione vista contro la Virtus Entella. Il primo tempo mette le basi del successo con il gol di Emmanuel Rivière e le chance sprecate dalla Cremonese, su tutte la traversa di Ciofani. La ripresa vede il Cosenza raddoppiare nell’immediato, con il colpo di testa di Jaime Baez che mette dentro nonostante la respinta di Ravaglia.

La squadra di mister Occhiuzzi regge l’urto e sa soffrire, soprattutto quando Idda tocca col braccio in area e rimedia il secondo giallo. Ma Perina ipnotizza Ciofani e neutralizza il calcio di rigore. Sterili gli assalti grigiorossi nel finale, il Cosenza tiene il punto e porta a casa la vittoria. Preziosissima perché ora i Lupi accorciano ulteriormente sulla zona playout – Ascoli a 2 punti, sconfitto a Venezia – e sulla salvezza diretta, ora distante 6 punti. Adesso il Cosenza dovrà puntare al tris, lunedì sera al “Marulla” contro il Trapani.

 

20 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
20 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Giuseppe
Giuseppe
2 mesi fa

Occhiuzzi deve far entrare nella testa di questi giocatori che l’ obiettivo e’ vincere tutte e 10 queste partite. Solo con questo tipo di mentalita si possono raggiungere grandi traguardi. Zaccheroni faceva il 3-4-3 ed ha portato vicino alle prime un Cosenza con -9 in classifica. Forza ragazzi vogliamo 10 vittorie! Se scendete in campo con questo obiettivo anche i play off per la A non sono impossibili! Alzate l’ asticella e credete nella vostra forza!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Via lupi via

Ginux one
Ginux one
2 mesi fa

Il Cosenza certamente non è la squadra quadrata del primo anno di Serie B, gruppo che sapeva tirare fuori carattere e personalità in ogni momento. Aveva una propria identità di gioco ed uno standard ben definito da vero branco. Quest’anno sono mancati gioco, giocatori ed anche quel pizzico di buona sorte che resta un fattore fondamentale, sia per vincere campionati che per permanere nella serie. Ma se manteniamo questo ritmo la salvezza è alla nostra portata e se c’entriamo l’obiettivo vorrà dire che l’identità non è ancora morta. Un lupo ferito non è un lupo finito. Avanza il branco, facini… Leggi il resto »

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Dobbiamo pensare solo a vincere !

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Meno male sono scomparsi, tutti gli allenatori cosentini,la squadra si aiuta,non si critica

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Zitti e pedalare 💪💪❤💙❤💙❤💙💪💪

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Grande prova del branco.. Ci hanno messo tutti il cuore, ora testa bassa e correre, correre e ancora correre!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Non molliamo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

VULAMU VASCIU 😉 forza ragazzi 🐺

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

E tutti i tagliaturi? Che fine hanno fatto?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Che bello… che squadra… bisogna continuare cosi….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Andiamo avanti con l’entusiasmo ❤️🔵🔴

Gaetano Kr
Gaetano Kr
2 mesi fa

Completare l’opera con il Trapani e spero di vero cuore di riuscire a vincere ad Ascoli per noi e per voi. Calabria Rossoblu.

ginoX
ginoX
2 mesi fa
Reply to  Gaetano Kr

Il Crotone prosegue la sua marcia. Auguri anche a voi. Nelle parti basse della classifica vedo una Juve Stabia pericolosamente risucchiata, mentre il Venezia è tonico a dimostrazione che la brillantezza fisica in questo periodo fa la differenza. Speriamo bene e in bocca al lupo

Carmelo
Carmelo
2 mesi fa

Continuiamo a giocare in inferiorità numerica .Infatti per l’ennesima volta abbiamo giocato 11 contro 12.

ginoX
ginoX
2 mesi fa
Reply to  Carmelo

Tutto sommato arbitraggio giusto, anche se in alcuni frangenti il metro di giudizio è sembrato diseguale. Ma ci sta.

ginoX
ginoX
2 mesi fa

Casasola fa il bis, e concede la seconda prestazione da top, insieme a quella de le roi Rivière. Peccato che poi il francese accusi un leggero risentimento muscolare, speriamo bene. Bruttina invece la partita di carretta. Primo tempo di marca rossoblù, ben giocato. Ripresa di sofferenza. Sul podio sale anche Perina che dedica la parata del rigore al figlio nato oggi: complimenti e auguri. Buona partita anche di Bittante, e di Prezioso finché ha retto, bellissima l’imbucata per Rivière. Questa vittoria vale davvero oro, si vede la luce in fondo al tunnel. Unica domanda è sul perché siamo rimasti 5-6… Leggi il resto »

Luca
Luca
2 mesi fa

E Jamu Lupiiiiii!!!! Addi siti brutti jettaturi stiriddrari ca vua e u palluni siti cumu u sale dintra u café a voi che insultavate questi ragazzi chiamandoli mercenari vannu tiratu nu bellu suttamussu fatimi nu piaciri trasferitivi a catanzaro ca chiru vi meritate!
FORZA LUPI ORA É SEMPRE!!!!

Bruno Vetere
Bruno Vetere
2 mesi fa

Squadra da promozione..ma ci salveremo

Giovanni
Giovanni
2 mesi fa
Reply to  Bruno Vetere

L’anno prossimo confermare tutti e iamu in Serie A… Grande partita…. Grande grinta… Così vi vogliamo…

Advertisement

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "GUARASCIO VATTENE DA COSENZA SUBITO"

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Lo ricordo perfettamente quando lo stadio del Cosenza era in via Roma. È qualche anno più piccolo di me e ricordo il suo destro con dei tiri..."

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News