Resta in contatto

Approfondimenti

Cosenza, la rimonta di Occhiuzzi continua: la salvezza è a -5

Dopo il successo della Cremonese nel recupero con l’Ascoli, il distacco dalla permanenza in Serie B era salito a ben 9 punti. Dopo 3 partite (7 punti) recuperate 4 lunghezze

La partenza di Occhiuzzi da quando gli è stata affidata la guida del Cosenza va giudicata più che positiva. Nonostante il pareggio sofferto, ma meritato, di lunedì sera al Marulla con il Trapani. Percorso migliore non poteva esserci. Diciamo la verità: in quanti avrebbero firmato per 7 punti in queste 3 partite? Tutti. Certo, fosse riuscito il filotto di tre vittorie sarebbe stato meglio. Ma lasciamo ad altri il gioco del “ti piacer vincere facile”.

I numeri, per quanto siano freddi proprio per definizione, hanno, però, anche il peso di non mentire. Allora è d’obbligo fare un piccolo passo indietro. Dopo il recupero della 25ª giornata tra Ascoli e Cremonese, giocato lo scorso 17 giugno, grazie al successo per 3-1 la squadra di Bisoli era salita a quota 33 punti. Il Cosenza era fermo a 24. I conti dicono che la salvezza per i rossoblu era lontana ben 9 punti. Tanti. Troppi. Ecco perché si è parlato e si continua a parlare di impresa molto, ma molto difficile.

Dopo le partite della 31ª giornata, la classifica ha, evidentemente un altro aspetto. Le vittorie con Entella e Cremonese, assieme al pareggio contro la squadra di Castori hanno portato ben 7 punti. E adesso la salvezza dista soltanto 5 lunghezze, ma con un avversario diverso. La Juve Stabia. La sua corsa il Cosenza la farà proprio sulla squadra di Fabio Caserta che all’ultima giornata di campionato sarà di scena al Marulla. Come ripete Occhiuzzi, la cosa necessaria è quella di mantenere un profilo basso. Ci sono da giocare ancora 7 partite. Intanto venerdì sera, alle ore 21 e sempre al Marulla, arriva l’Ascoli di Dionigi: una finale valevole per la 32ª giornata del campionato di Serie B.

9 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
9 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Mike
Mike
12 giorni fa

bisogna dare fiducia a prezioso e kone se recuperato, sono gli unici che secondo me hanno mordente e un minimo di tecnica. Il trio bruccini kanoute sciaudone abbiamo visto cosa crea…..ormai bisogna anche rischiare. Riviere e asencio non possono vivere solo di lanci lunghi e cross , ci vuole qualcuno che metta le punte in condizioni di non fallire…vedi prezioso / riviere a cremona…in difesa punterei su idda con legittimo intoccabile.

micuzzu
micuzzu
12 giorni fa
Reply to  Mike

analisi perfetta la mia è una condivisione totale!!! bravo hai analizzato nel miglior modo possibile l’attuale situazione
, speriamo che il principe Roberto Occhiuzzi legga quanto tu hai scritto

Sasa'
Sasa'
13 giorni fa

Ieri abbiamo assistito al Cosenza di sempre con le solite sbavature. Speriamo che resta un un’episodio.

Os
Os
13 giorni fa
Reply to  Sasa'

Quali sarebbero le solite sbavature. Se non avessimo fallito il rigore sicuramente staremmo qui a parlare d’altro. Suvvia remiamo tutti insieme avendo come uno obiettivo la conservazione della categoria Forza Lupi sempre !!!

Roberto
Roberto
13 giorni fa

la dobbiamo smettere di dare pressione con queste partite della vita , non dobbiamo assolutamente perdere con L’Ascoli, Perché se riusciamo a stare attaccati al treno , noi da venerdì in poi non abbiamo più scontri diretti , mentre le altre si ! Tranne con la Juve Stabia all’ultima giornata ( magari quella si che sarà la partita della vita) non finisce venerdì il campionato , quindi pazienza e tranquillità e poche critiche !!!!! Forza Lupi

ginoX
ginoX
13 giorni fa

Quella con l’Ascoli sarà la madre di tutte le partite. Avevamo 2 bonus. Uno lo abbiamo”sprecato” ieri, l’altro sarà venerdì sera. Ci viene offerta la possibilità strabiliante di agganciare i play off superando i marchigiani in classifica. Una chance che non può essere gettata alle ortiche. Ieri abbiamo sofferto per 2 motivi, perché non avevamo centrocampo e perché contemporaneamente non abbiamo sviluppato il solito gioco sulle fasce ( Casasola e Bittante stanchi e meno brillanti). Spero vivamente che torni a centrocampo Kanoute, ci serve come il pane. Poi l’approccio con l’Ascoli non può essere sbagliato, come invece è accaduto ieri.… Leggi il resto »

Forza lupi🔴🔵
Forza lupi🔴🔵
13 giorni fa
Reply to  ginoX

Esattamente, dobbiamo vincere a tutti i costi contro l’Ascoli, per quanto possa essere complicato ce la possiamo e ce la dobbiamo fare.
Forza lupi🔴🔵

Simone
Simone
12 giorni fa
Reply to  ginoX

Ancora Co sto kanute

Luca
Luca
12 giorni fa
Reply to  ginoX

Effettivamente non carichiamo troppo.. Nessuna partita della vita. Il segreto è non pensare mai all’avversario di turno ma battagliare e lucidità contro chiunque. Col trapani a parte l’videntissima stanchezza (altro che formazione sbagliata..) si è caricato troppo di tensione il match.Basta quindi calcoli e calcolini che innervosisxono l’ambiente. Solo SANGUE AGLI OCCHI CONTRO tutti.

Advertisement

La Top 11 rossoblu di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "De Carolis, non andrebbe dimenticato."

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Ero piccola quando era in auge, sentivo i commenti degli adulti che a proposito del suo tiro micidiale dicevano "Rizzo ha ruttu a Rizza"perché fu..."

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "È vero, senza quel gol sarebbero cambiate tante cose"

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti