Resta in contatto

Approfondimenti

Cosenza, la doppia cifra che per Rivière potrebbe valere due obiettivi

Secondo alcune voci nel contratto firmato dall’attaccante della Martinica ci sarebbe una clausola secondo la quale sarebbe già scritto il suo futuro…

Un girone d’andata da protagonista. La vera sorpresa del Cosenza. Signori Emmanuel Rivière, 30 anni compiuti lo scorso 3 marzo. Ha chiuso il girone d’andata a quota 7 gol, cifra importante per un attaccante arrivato a stagione già cominciata e con tutte le difficoltà del caso per inserirsi in un nuovo gruppo. Senza dimenticare i problemi legati alla lingua italiana. Partita dopo partita è entrato nel cuore dei tifosi che si sono aggrappati ai suoi gol, per spingere e sperare nella salvezza.

Un lungo digiuno prima tornare al gol dopo il lockdown. Lo ha fatto nella vittoriosa trasferta di Cremona. Punta alla doppia cifra Rivière. Il ché significherebbe che anche con i suoi gol il Cosenza potrebbe alimentare le speranze di salvezza. Ancora qualche firma dell’attaccante martinicano per continuare a regalare emozioni. E poi, secondo alcune indiscrezioni, nel contratto firmato dall’attaccante ci sarebbe una clausola che renderebbe felice il popolo rossoblu. Nel caso in cui Rivière dovesse toccare la doppia cifra e il Cosenza centrare la salvezza, il rinnovo sarebbe automatico. Un biennale a cifre importanti, si dice.

9 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
9 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
30 giorni fa

Tanto siamo scesi e lui in C non ci viene,quindi il problema non persiste!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
30 giorni fa

Prima in contatto con la Samp nel mercato di gennaio, poi già accordato con una squadra francese, mo se ci salviamo e va in doppia cifra rimane, qualcosa non torna.
PS il problema tanto non sovviene.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
30 giorni fa

Il cammino del Cosenza è legato che Juve Stabia Trapani e Chievo sono fallite e gargamella si salva con il ripescaggio

Commento da Facebook
Commento da Facebook
30 giorni fa

Giuvinó ma tu ccia parlatu con LongDogBau.. Lui è il consigliere del guarascio furioso

Maikol
Maikol
30 giorni fa

Non illudiamoci che ci resteremo male, comunque , Rivier andrà ad una squadra francese di serie a.

Angelo
Angelo
30 giorni fa

Avrei preso anche un centrale di esperienza , oltre che un centrocampista , ma tanto l’abbiamo capito il primo ed unico responsabile è il sig. Trinchera …

tonino turano
tonino turano
30 giorni fa

Pensiamo alla salvezza adesso: poi sene parla!Se avessimo evitato la Caporetto-Ascoli.oggi saremmo salvi all’80%.Ragazzi:non perdete contro lo Spezia per sperare ancora.!

Massimo
Massimo
30 giorni fa
Reply to  tonino turano

Le devi vincere tutte………altro che non perdere

ginoX
ginoX
30 giorni fa

Peccato, avevamo trovato l’attaccante giusto. Se solo avessimo preso l’uomo a centrocampo, quello che fa girare la squadra, quello che dà tranquillità alla difesa, sempre in affanno, e che lancia le punte, Rivière di gol ne avrebbe stampato 20. Ma qualcuno, o per incapacità tecnica o per incapacità economica o per cattiva volontà, non ha voluto prendere questa pedina fondamentale. E il risultato è sotto gli occhi di tutti. In fondo bastava un solo uomo, quello giusto, a fare cambiare volto alla squadra. Mah, che peccato

Advertisement

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Un grande trascinatore, molto tecnico,un grande tiro.Avrebbe meritato molto di più ma in quegli anni in nazionale c'erano grandi giocatori che..."

La Top 11 rossoblu di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "E non dimentichiamoci anche di Massimiliano CATENA."

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "È vero, senza quel gol sarebbero cambiate tante cose"

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti