Resta in contatto

News

Cosenza, Occhiuzzi: “Il cuore dei ragazzi sta andando oltre, devono continuare così”

Il tecnico rossoblu commenta la vittoria sul Perugia: “Ho un gruppo fantastico, stiamo lottando e ci proveremo fino alla fine”

C’è soddisfazione nelle parole di Roberto Occhiuzzi, al termine della vittoria del Cosenza sul Perugia, per il risultato e per la prestazione di squadra: “La testa conta tanto e noi abbiamo lavorato molto su questo. Nel dopo gara di La Spezia ho detto ai ragazzi “sono con voi”. Lì le responsabilità erano soprattutto mie e il gruppo questa sera ha dimostrato di esserci. Questa squadra mi sta facendo crescere molto come allenatore, il mio obiettivo era portare ventisei ragazzi a darci una mano e penso di esserci riuscito, lo stanno facendo tutti, sono dei ragazzi fantastici. Gli errori ci sono stati, è stato bravo Capela a salvare sulla linea quel gol, avremmo potuto concretizzare qualche occasione ma si gioca ogni tre giorni, c’è la stanchezza”.

“Il cuore dei ragazzi sta andando oltre e devono continuare così – ha proseguito Occhiuzzi – Purtroppo in queste dieci partite dobbiamo mettere in conto tutto, dobbiamo stare sul pezzo e guardare sempre avanti. Non possiamo gioire di questa vittoria ma guardare già alla prossima. Dalla prima giornata l’obiettivo è scalare la salita, sappiamo che ci sono ostacoli, ci proveremo fino alla fine. La partita l’hanno vinta i ragazzi, con la testa e il cuore, sapevo che questo gruppo non mi avrebbe lasciato solo. E io non lascio soli loro, questo è il solo modo per provare a fare il miracolo. Nel primo tempo ho visto quel che mi piace e che non avevo visto a La Spezia: il gioco. I ragazzi sanno cosa fare con la palla nei piedi e sapevamo che a un certo punto avremmo dovuto fare una partita di sacrificio. Sappiamo che bisogna togliere qualcosa alla bellezza”.

“Ci sono dei ragazzi che hanno una tensione emotiva enorme, vedere Kone piangere in panchina è un’emozione enorme. Poi sono andati tutti ad abbracciare Capela. Ho dei ragazzi come Kone e Bahlouli che hanno un fuoco dentro, nomino loro ma vale per tutti. Stiamo lottando insieme e ci proviamo fino alla fine. Questa vittoria la dedico a mio figlio Bruno, pensava che se avessi perso non sarei tornato a casa. Ha quattro anni, mi ha telefonato e mi ha detto “vinci, vinci per me e torna”. I ragazzi mi hanno fatto questo regalo e questa sera abbiamo vinto anche per lui”, ha concluso Occhiuzzi.

28 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
28 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Il cuore dei ragazzi va oltre ma il nostro rischia di lasciarci… Occhiuzzi svegliaaaaa sinno i PACCARI

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Occhiu` buanu ccu su Corsi un t affissa` fallu sta in panchina ppe l anima di muarti, c’è Casasola!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Settimana scorsa sono andati in ritiro altrimemti avrebbero rischiato giocatori e company, oggi hanno vinto la partitella del giovedì tutti contenti, i giocatori possono uscire tranquilli tranquilli poi a Pordenone 10 gol, i pagliacciiiiiiiiiii, se non è vero andate in ritiro fino a fine campionato se retrocedete abbiate il coraggio e le palle di non pagarvi l’intera stagione perché non l’avete meritata oppure l’obbiettivo stagionale era la retrocessione e ora bisogna stare tranquilli fino alla fine?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Siete convinti seriamente.. Il Cosenza scende quest’anno..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Se non ascoltano picchia

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Sei un Grande Roberto

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Ma è convinto di quello che dice, se durava altri 10 min. si pareggiava.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Forza Lupi 💙❤

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Forza Lupi non mollate ancora nulla e perso ma ancora c’è da combattere. Il popolo RISSO BLU e con voi. Forza Lypi sempre ❤💙🐺

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Robè ti stimo, ma per l’anima di muarti unn’aspettà l’80esimo pe fa sostituzioni. Ieri quasi la metà della squadra è sparita già al 40esimo (riviere, corsi, il centrocampo). E poi per ogni contropiede fallito nu cavuciu intri pasturiaddri

ginoX
ginoX
4 mesi fa

Occhiuzzi. Ok che non grida in campo, non urla e incita. Ok. Ma dal minuto 56 c’è stato un crollo fisico di molti, ad esempio Sciaudone, anche ammonito, ma i cambi tardavano. Il cronista di dazn continuava a ripetere Cosenza stanco, Cosenza stanco, quasi a chiamarli. E prima di passare al 532( pericoloso anche questo perché ci siamo abbassati al punto di subire un gol e un quasi gol) di interminabili minuti ne sono passati parecchi. A Occhiuzzi chiedo una lettura più veloce dei momenti e quando c’è da cambiare di farlo subito. Nel calcio moderno, dove l’agonismo prevale sempre… Leggi il resto »

Cosentino fuori sede
Cosentino fuori sede
4 mesi fa
Reply to  ginoX

ci vuole una programmazione seria non si può rifare ogni anno la squadre perché hai solo prestiti vedi l altro anno avevamo Tutino e Palmiero non sono mica andati alla Juve sono rimasti in serie B allora perché non hanno rinnovato i prestiti es io vivo a Reggio è qui hanno in prestito Rivas con l Inter non solo hanno rinnovato ma hanno il diritto di riscatto mentre l Inter ha il controriscatto quindi fanno soldi in qualsiasi modo qui poi hanno programmato e vinto con gente che ha tre anni di contratto io mi chiedo ma a Reggio sono… Leggi il resto »

luca rizzo
luca rizzo
4 mesi fa

non facciamo di nuovo polemiche. La colpa è sempre del vergognoso duo trinketto& innominabile.
Ora pero pensiamo a VINCERE a Pordenone.
3000 orrori quest’anno.inutile ripetersi ogni simana.. Dopo ste rimanenenti 4 partite faremo giustamente il processo all’indifendibile sig.INNOMINABILE Munnizzaro .

Ora però VINCIAMO a Pordenone!

PATO
PATO
4 mesi fa

retrocedere dopo solo 2 anni e’ un smacco inquantificabile x una tifoseria che nell ultimo biennio ha fatto ricredere in tanti in giro per l Italia sul fatto che i cosentini fossero in via di estinzione…si parla e tanto del numero importante al seguito in tutte le trasferte in serie B degli ultimi 2 anni e soprattutto di un rinnovata linfa a livello ultra’ (tutti ne parlano, tifoserie a noi vicine ma anche e soprattutto nemici accerrimi..) , sempre ed ovunque supportando u’ cusenza con colori e fantasia… mi piange il cuore x tutti i sacrifici che noi tutti abbiamo… Leggi il resto »

luca rizzo
luca rizzo
4 mesi fa
Reply to  PATO

sono come te. tante trasferte, tanti sacrifici… CHE RABBIA

Piero C
Piero C
4 mesi fa

Nicola di Paola non è di Paola bensì di Catttanzaro

Giovanni
Giovanni
4 mesi fa
Reply to  Piero C

De Paola Catanzarese pisciaturu!!!

Nicola DiPaola
Nicola DiPaola
4 mesi fa
Reply to  Giovanni

per lei la stessa cosa del sig.Piero…e amen

Nicola DiPaola
Nicola DiPaola
4 mesi fa
Reply to  Piero C

Sig. Piero io non l’ho mai insultata, perché capisco, la sua qualità intellettiva.. perciò rimango in quieto silenzio, davanti alla sua “piccolezza”

Paolo
Paolo
4 mesi fa

Ma siamo sicuri che il sig. Nicola Di Paola è tifoso ????? E che c…. un po’ di ottimismo …

Nicola DiPaola
Nicola DiPaola
4 mesi fa
Reply to  Paolo

dispiace sig. Paolo, ma sono realista, vorrei essere ottimista ma guardando la squadra che nelle ultime 3 partite ne ha perso 2 e vinta 1, non ho tanta voglia di essere ottimista

pasquale filice
pasquale filice
4 mesi fa

Si dice che la speranza e l’ultima a morire e io voglio sperare che ci sia un miracolo calcistico per il Cosenza Calcio e in caso di permanenza in Serie B come tutti ci auguriamo si dovrebbero confermare tutti gli attuali giocatori tranne…………Monaco e Schiavi mi dispiace per loro ma e cosi’ . Ieri ho rivisto il reparto arretrato dello scorso hanno quando delle volte mancava Dermaku e sinceramente mi e piaciuto rivederlo e poi Capitan Corsi in mezzo al campo rivederlo correre e sgolarsi insieme ai suoi compagni di reparto e stato un bel vedere e stato encomiabile. Il… Leggi il resto »

Beps
Beps
4 mesi fa

Capitan Corsi non può giocare in Serie B, troppi errori. Magari al termine di una partita, ma non titolare. Il goal è frutto di un angolo regalato da lui. Disimpegni sbagliati, non si può. Quando appena messo Casasola, ha dribblato due uomini e rischiava di fare goal.

Nicola DiPaola
Nicola DiPaola
4 mesi fa

l’importante che ti hanno fatto un regalo… il resto lo sappiamo come va a finire… e invece questo sarà un regalo per noi. Grazie Guarascio per questo regalo.

Massimo
Massimo
4 mesi fa

è un cuore intermittente…….con Ascoli e Spezia smette di battere con il Perugia ricomincia………caro Occhiuzzi i disastri sono stati combinati prima ora tutto ciò che viene è guadagnato. Ma un punto rimane fermo qualunque cosa accada: TRINCHERA se ne deve andare perché è il DS più scarso ed incompetente di tutto il panorama calcistico italiano.

Nicola DiPaola
Nicola DiPaola
4 mesi fa

una rondine non fa primavera… se non ci fosse stato… Capela, salvataggio sulla linea..

Micuzzu
Micuzzu
4 mesi fa
Reply to  Nicola DiPaola

si nu pisciaturi!!!!!!!!! abbasso caccanzaro!!!!!

Francesco
Francesco
4 mesi fa

Forza ragazzi ,crederci sempre fino alla fine .
Forza Lupi Sempre

Advertisement

Gigi De Rosa, il professore

Ultimo commento: "Grande Gigi tecnica e intelligenza un grande abbraccio cugino"

La Top 11 rossoblu di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "Per me il migliore in assoluto resta Renato campanini troppo presto ceduto ad altra squadra al contrario di altri giocatori che pur bravissimi ..."

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "grande roberto , che bei ricordi."

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "GUARASCIO VATTENE"

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News