Resta in contatto

Approfondimenti

Cosenza, l’ex Braglia vuole portare Bruccini all’Avellino: proposto un triennale

L’allenatore conosce bene le dinamiche del club rossoblu per cui si è inserito sul centrocampista che ha un contratto a scadenza giugno 2021. Ma da Via degli Stadi…

Pierino Braglia dopo la parentesi con i Lupi della Sila adesso sta per cominciare quella con i Lupi dell’Irpinia. Ha così deciso che dalla fauna calabrese vorrebbe trasferire in quella campana qualche Lupo. Meglio se esperto. E tra questi c’è Mirko Bruccini, capo branco da quando Angelo Corsi non è più stato un titolare. Il centrocampista, spesso con la fascia di capitano, appunto, 34 anni compiuti lo scorso 18 gennaio, è stato uno dei punti di riferimento del Cosenza nelle ultime tre stagioni: 30 presenze e 7 gol in Serie C, 32 presenze e 3 gol nel primo anno di Serie B, 34 presenze e ben 8 gol nell’ultima stagione.

Bruccini ha un contratto in scadenza a giugno 2021 e questo non è il periodo giusto per parlare di rinnovi. Anche perché le priorità sarebbero altre, a proposito di rinnovi. Ma al momento non si vede luce: Perina, Corsi, Bittante, Capela e D’Orazio non hanno apposto nessuna firma. E i giorni passano, mentre mercoledì 26 agosto, giorno in cui è stato fissato il raduno, si avvicina inesorabilmente. Il direttore sportivo Trinchera sta incontrando più difficoltà del previsto.

E siccome Pierino Braglia conosce molto bene le dinamiche dentro le quali si muove la società rossoblu, ecco che si è mosso per convincere Bruccini. Le telefonate vanno avanti da diversi giorni. Ma se il centrocampista nato a La Spezia volesse raggiungere il suo ex allenatore dovrà chiedere al Cosenza di essere ceduto. Sì, ceduto e non “liberato”. Questo significherebbe che il club irpino per ingaggiare Bruccini e fargli firmare un contratto triennale, dovrà prima pagare il cartellino.

10 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
10 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Paolo
Paolo
1 mese fa

Assurdo ed ho invidia… Gallo alla Reggina ha entusiasmo ed è presente … ha fatto già la squadra… e si dichiara apertamente… al primo anno di B. Noi al terzo non impariamo dagli errori. Guarascio ti siamo grati ma vattene se concepisci Cosenza come una delle tue aziende dove guadagnarci.
https://m.tuttob.com/reggina/reggina-il-pres-gallo-in-b-per-vincere-non-faremo-le-comparse-126655

Enrico
Enrico
1 mese fa

Non si tratta di andare a vedere il Catanzaro… È un dato di fatto. Ogni anno dobbiamo sopportare questo schifo e questo anno sarà peggio degli altri. La salvezza non ha fatto altro che aumentare le presunzioni di un uomo che ci prende in giro in continuazione

Mike
Mike
1 mese fa

Speriamo.. Giocatore modestissimo

costanzo
costanzo
1 mese fa
Reply to  Mike

Se Bruccini è modestissimo…… figurarsi il sostituto che arriverà…….

pasquale filice
pasquale filice
1 mese fa
Reply to  Mike

Se Bruccini e modestissimo ti consiglio di seguire un’altro sport………il calcio non fa per te.

rob
rob
1 mese fa

giustissimo commento , oppure è nu catanzarese

rob
rob
1 mese fa
Reply to  Mike

per come emetti sentenze calcistiche sei decisamente …. catanzarese
sgamato compa’ buon 30 anno di C

saverio
saverio
1 mese fa

State tranquilli che il 23 Settembre verranno i giocatori tranquilli. Andate allo stadio portateci i sordi a garganella e vissero tutti felice e contenti

Reny
Reny
1 mese fa
Reply to  saverio

Vai a vedere il cz

Rico
Rico
1 mese fa
Reply to  saverio

E certo che se ci fanno andare andiamo, voi invece solo quando andrete di nuovo in serie A

Advertisement

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "grande roberto , che bei ricordi."

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "GUARASCIO VATTENE"

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti