Resta in contatto

Approfondimenti

Occhiuzzi: “Il Cosenza lavora duramente, la prestazione è merito anche di chi sta fuori”

Il tecnico rossoblu analizza il successo di Frosinone: “Dispiace non si possano seguire gli allenamenti, questi ragazzi ci mettono grande dedizione”

“Tutta la famiglia Cosenza vuole dedicare questa vittoria a Raffaele, un ragazzo che oggi è scomparso, un abbraccio alla famiglia e un pensiero da parte di tutta la squadra”. Inizia così il commento post gara di Roberto Occhiuzzi, tecnico del Cosenza, intervenuto ai microfoni del sito ufficiale al termine del successo per 0-2 di Frosinone.

“Lavoriamo durante la settimana, il nostro è un percorso di crescita. Più crescono i ragazzi, più si alza il livello dell’allenamento e di conseguenza delle prestazioni. Chi non ha giocato mi ha messo in difficoltà. Parlo di Sacko che è entrato nel finale, di Schiavi, Petre, Ba, Sueva, Bouah. Sono ragazzi che danno l’anima e sono sicuro che si toglieranno delle soddisfazioni. Abbiamo avuto quasi due settimane per lavorare, ho avuto la disponibilità dei ragazzi e questo è fondamentale”. 

“Il Frosinone giocava con una difesa a tre e poi a cinque quando si abbassava. Non è stato facile per loro mettere la palla destro, figuriamoci per i nostri. Siamo stati bravi a riempire l’area, è quello che ci ha portato a fare i gol. Agli attaccanti chiedo un lavoro duro, li richiamo. Devono lavorare per i compagni e i compagni per loro per metterli in condizione di segnare. È normale che correndo tanto, sprecando energie, perdano un poco di lucidità. Ma per me sono i migliori della categoria”. 

“Ho tolto Bahlouli perché era cambiato il loro sistema di gioco, avevo bisogno di qualcuno che facesse filtro davanti la difesa. Non era un modo per difendersi, a Kone ho chiesto di inserirsi tra le linee, cosa che ha fatto. Le responsabilità devono essere dell’allenatore, sono io che faccio le scelte, che lavoro la squadra, e se c’è qualcosa che non va la responsabilità è mia. Dispiace non si possano seguire gli allenamenti, si potrebbe vedere la dedizione che ci mettono questi ragazzi. A me fa più male se viene toccato un calciatore piuttosto che il sottoscritto. Sono ragazzi educati, che sudano la maglia. Se la prestazione della squadra non va, se non arrivano i risultati, le critiche le deve prendere l’allenatore”. 

“Cosenza è una piazza esigente e va bene, voglio le pressioni, che il mio lavoro venga messo in discussione, è quello che fa crescere. Questo è un percorso di crescita, vedrete presto i ragazzi che stanno dando l’anima in allenamento perché il direttore mi ha messo a disposizione un gruppo davvero interessante. È bello allenarli e vederli crescere”. 

“Non parlo mai dei singoli, ovviamente le analizzo, ma la prova di chi ha giocato è merito anche di chi sta fuori, perché cresce il livello della squadra in allenamento e ce lo portiamo nelle gare. Dobbiamo tenere duro e andare avanti, noi siamo il Cosenza e il Cosenza lotta fino alla fine. Dalla mia cercherò di mettere sempre le idee, l’unità d’intenti e la voglia di portare sempre il risultato a casa”. 

21 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
21 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Artco
Artco
14 giorni fa

Ho sempre detto,pressing senza respiro,non farli ragionare,subito addosso,in modo cagnesco,peccato che in sette partite,aspettavano gli avversari sempre,come diceva Braglia,fateli giocare gli avversari,un delitto lasciare fuori giovani di talento puro come Sacko,Petre,Borrelli boua,ba,questi devono trainare la squadra,anche Petrucci quando recupera,bravi quelli di ieri a Frosinone,ma il futuro del Cosenza,in questo torneo,sono questi giocatori,e’ solo un mio pensiero,ma resto di questo avviso

Giuseppe
Giuseppe
14 giorni fa

Bravi Mister Occhiuzzi e lo staff. Questo deve essere il Cosenza in tutte le prossime partite contro tutti gli avversari, senza timore verso nessuno, sia in casa che in trasferta. Difesa alta e pressing dei tre attaccanti nella meta campo avversaria. Ieri il frosinone ha fatto un solo tiro in porta in tutta la partita perche li abbiamo tenuti lontani dalla nostra porta. Questo deve essere l atteggiamento del Cosenza. La nazionale di Mancini dimostra che con propositivita e aggressivita si fa bel calcio e si vince. Bene anche tutti i cambi con Kone a interdire e inserirsi e Corsi… Leggi il resto »

Claudio
Claudio
14 giorni fa

Finalmente un ottima partita, giocata bene e impostata meglio. Ma la cosa che finalmente ho visto è stato l’atteggiamento mentale di pressare alto e proporsi sia sull’uno a zero che sul due a zero. Si è davvero giocato per vincere, cosa che non si era assolutamente visto nelle ultime quattro/cinque partite. Bravi bravi bravi ed un plauso soprattutto a baouili e vera. Forza lupi!!!

Gianluca Marte
14 giorni fa

Petre è un giocatore da 20 gol a stagione. Occhiuzzi per me lo ha capito, presto lo farà saltare fuori dal cilindro

Francesco Iacovino
Francesco Iacovino
14 giorni fa

La gara di ieri ci dice che la squadra( ottima sul piano fisico, tutti soprattutto Vera da me criticato- per le precedenti prestazioni a ragione-mi hanno stupito positivamente)ha bisogno di 11 calciatori capaci di saper legare il gioco in ogni zona del campo e soprattutto che per fare due gol fuori casa( Bardi record di imbattibilitá per qst anno) non serve il centravanti a doppia cifra, a maggior ragione se non c’è . Mister , intanto complimenti sei stato tempestivo e magnifico nei cambi e per come hai preparato la partita, capisco che tutti devono giocare il campionato é lungo… Leggi il resto »

Paolo
Paolo
14 giorni fa

Ho visto una squadra che si è fatta rispettare. Buona anche l’impostazione e l’applicazione degli schemi anche se qualche volta si trovavano due nostri giocatori a contendersi la palla o sbattersi contro. Carretta non posso giudicarlo perché non ho capito in quale posizione gioca se a centro o a sinistra o a destra. Deve essere meno personale e giocare per la squadra. Per questi motivi a Carretta non gli do 9 ma il mio voto è 7 perché nelle azioni che ha fatto i goal è stato bravo a trovarsi nella posizione giusta. Comunque bravi a tutta la squadra e… Leggi il resto »

Gianluca
Gianluca
14 giorni fa

Buona prestazione su un campo tosto.bene tutti e cambi giusti.manca ancora cattiveria sotto porta le occasioni vanno sfruttate al meglio.vincere aiuta a vincere.

Giancarlo
Giancarlo
14 giorni fa

Vittoria del gruppo. Squadra sempre corta e veloce. Quando si gioca così faccio fatica a dare i voti. Bravo Mister.

pasquale filice
pasquale filice
14 giorni fa

Le critiche costruttive fanno sempre bene , non si possono leggere le critiche dispreggiative o disfattiste .
In riferimento alla partita vinta dico che Occhiuzzi ha ragione quando dice che il Cosenza non puo’ fare un gioco attendistico perche’ non lo sa fare.
Il Cosenza a le qualita’ per giocare alto sempre a costruire gioco offensivo , abbiamo giocatori che lo permettono e poi………..in quel tridente d’attacco metterei punta Kone.
Della serie attenti a quei qurattro.
Baohuli , Baez , Carretta ,e Kone.
Svegliatevi il Cosenza sta’ trovando la sua identita’ e …………..Stannu Saglimu!

Luca
Luca
14 giorni fa

#STANNUSAGLIMU

Gildo
Gildo
14 giorni fa

Intanto ci godiamo la bella vittoria, sontuosa e dico bravi…… Poi a quei tifosi che dicono chi critica non tifa cosenza non hanno capito nulla…. Perché la critica fa parte del gioco anzi aiuta a migliorare fa vedere i limiti della squadra, e guai se non ci fosse e voliamo bassi perché il campionato è lungo è duro. FORZA LUPI SEMPRE ah….. Bravo Vera,

Micuzzu
Micuzzu
14 giorni fa

Mister io dico che siamo sulla buona strada, continua cosi’, i bravi ragazzi che ti ha portato il signor Direttore, credo anche su una scelta condivisa con tutto lo staff tecnico, stanno crescendo atleticamente ( vedi ieri sera Vera) continuiamo con queste idee e con questo calcio e sono convinto che ci toglieremo delle belle soddisfazioni ancora un bravo a tutta la famiglia Cosenza, forza Lupi!!!!!!!!!!!!!!

Anacleto.chiatante
Anacleto.chiatante
14 giorni fa

Complimenti a tutti,tranne a quella marionetta di Baez,mandatelo a giocare a scorpione ed i filmati a paperissima!!!!!!!!

rob
rob
14 giorni fa

sicuramente sei uno di quelli laureato a coverciano però con le vave . baez non si discute proprio e chi lo fa è un catanzarese

Micuzzu
Micuzzu
14 giorni fa

caro pseudotifoso se hai visto la partita chi ha dato il passaggio filtrante del 2 a 0 a Carretta? sai che ti dico,,,,guarda i cartoni animati che è meglio e vai a tifare per il caccanzaro!!!!!!!

Gildo
Gildo
14 giorni fa

Ti sbagli non è marionetta, ci sono giornate no questo è vero ma è forte Baez e mette sempre scompiglio nelle aree avversarie

Luca
Luca
14 giorni fa

Va joca aru stiriddru… Baez come Sciaudone sono dei perni indiscutibili un si ponno lassa suli quindi creano scompiglio… Baez ritroveà la strada del gol bisogno essere più cattivi dentro l area era una lartita da 4 a 0 … Jamu Lupi #StannuSaglimu!!!

Davide
Davide
14 giorni fa

Andrò controcorrente sicuramente ma su baez sono d’accordo con te.. definirlo marionetta forse no xò è troppo discontinuo e spesso,purtroppo, sbaglia partita.. secondo me sarebbe l’ora di farlo sedere almeno x una partita x fargli capire che nn è intoccabile.. x chi difende tutti a spada tratta sempre dico che forse siete voi a guardare una partita diversa..

Mussolini
Mussolini
14 giorni fa

Grande mister! Chi ti critica non tifa Cosenza. ♥️💙

Gildo
Gildo
14 giorni fa
Reply to  Mussolini

La detto pure Occhiuzzi in conferenza, che la critica lo fa lavorare meglio

Sara
Sara
15 giorni fa

Bravo Roberto….. stasera magnifico!
Stai lavorando bene….

Advertisement

Gigi De Rosa, il professore

Ultimo commento: "Mi ricordo i complimenti che gli fece Bruno Giorgi,che l'aveva allenato l'anno precedente prima di passare alla Fiorentina,in occasione della..."

La Top 11 rossoblu di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "Per me il migliore in assoluto resta Renato campanini troppo presto ceduto ad altra squadra al contrario di altri giocatori che pur bravissimi ..."

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "grande roberto , che bei ricordi."

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "GUARASCIO VATTENE"

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti