Resta in contatto

Approfondimenti

Cosenza, Occhiuzzi dà forza alle sue certezze: “Tutti all’altezza del mio gioco”

Tranne Falcone, Ingrosso e Tiritiello gli altri volti nuovi sono stati utilizzati pochissimo. Ma l’allenatore rimanda al mittente qualsiasi accenno di critica verso l’operato del direttore sportivo Trinchera

Nelle prime 9 giornate, dei 13 calciatori più utilizzati in campionato (in termini di minuti giocati, recuperi compresi), 10 sono della passata stagione (Falcone, Ingrosso e Tiritiello gli unici tre “nuovi”). Mentre Borrelli e Petre, a oggi, hanno giocato meno di Litteri… L’impressione, più volte sottolineata sul nostro portale, è che i calciatori ingaggiati nel corso della prima sessione di mercato non siano, al momento, all’altezza delle idee di calcio che Occhiuzzi sta cercando di trasmettere alla squadra.

Lo abbiamo fatto notare all’allenatore dei Lupi, il quale, alla vigilia del match con il Vicenza in programma domenica sera alle ore 21 e valevole per la 10ª giornata del campionato di Serie B 2020-2021, ha dato la risposta più ovvia che potesse esserci. “I calciatori sono all’altezza delle idee di calcio che sto cercando di trasmettere alla squadra”. Il tempo dirà, magari appena i vari Bouah, Petrucci, Ba, Petre, Sacko, Gliozzi, Borelli diventeranno titolari inamovibili. O comunque utilizzati con più frequenza rispetto alle prime nove giornate di campionato. Poi si scoprirà l’acqua calda quando i risultati andranno a condizionare i giudizi.

Occhiuzzi rimane, com’è giusto che sia, rinchiuso nel recinto a cui il suo ruolo lo obbliga. E lo fa con un disagio che traspare chiaramente dalle sue espressioni, di fronte al microfono. “Si devono integrare, bisogna lavorare. Quando dico che c’è un percorso di crescita, lo stiamo cominciando a notare. Se mi viene chiesto di alcuni calciatori che la passata stagione non erano con noi e che potrebbero giocare a Vicenza, significa che la crescita c’è…”. Occhiuzzi, in quest’ultimo passaggio, testualmente dice: “…può essere utilizzato perché lo state vedendo bene…”, riferendosi ovviamente a colori i quali gli hanno rivolto le domande via whatsapp. Innocente bugia, considerato che gli allenamenti vengono svolti a porte chiuse. Nessuno ha potuto vedere la crescita di Sacko, o chi per lui…, tranne che in qualche spezzone di partita.

Occhiuzzi rimanda al mittente qualsiasi accenno di critica all’operato del direttore sportivo Stefano Trinchera. L’allenatore continua a fare da spugna a qualsiasi appunto, convinto che con l’organico che gli è stato messo a disposizione potrà centrare gli obiettivi prefissati a inizio stagione. “Stiamo cercando di farli crescere – ha detto il giovane tecnico di Cetraro, riferendosi a chi finora è stato utilizzato poco o niente – con l’aiuto dello staff e del gruppo storico. A oggi ho una rosa di 25 calciatori, tutti mentalizzati a questo tipo di gioco. Adesso abbiamo un ciclo di ferro con tante partite in pochi giorni ed è normale che ognuno dovrà sudare la maglia per conquistarsi il posto”.

21 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
21 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Anno dopo anno Gargamella punta solo ed esclusivamente al risparmio ed ecco i risultati

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

In avanti siamo zero

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Mi dispiace mister ma fino ad oggi non mi pare sia stato così

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

È giunto il momento di fare risultato

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Una squadra spuntata…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

😰 se non cominciamo a vincere la vedo dura

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Una squadra di calcio i cui risultati deludenti sono ,purtroppo,sotto gli occhi di tutti.E cerchiamo di vincere a Vicenza perchè siamo già in zona playaut.Mister,parli sempre di progressi e,poi contro la Salernitana non siamo riusciti a mettere un solo pallone in rete!Comprate, piùttosto,gli attaccanti,però,quelli veri e,poi,ne parleremo.

Roberto
Roberto
1 mese fa

Caro Occhiuzzi non abbiamo molto tempo per far crescere i giocatori e men che meno te! Mi auguro che,se le cose dovessero peggiorare,si abbia la serenità di valutare la situazione senza pensare al contratto triennale a basso costo di Occhiuzzi! I miracoli avvengono una sola volta!

t
t
1 mese fa

Quali certezze?Io non ne vedo.

Lukaku
Lukaku
1 mese fa

…meno parole e più’ concretezza mister………….

tonino turano
tonino turano
1 mese fa

CON LA SALERNITANA ABBIAMO PERSO PARTITA E RICORSO.NON SIAMO RIUSCITI A METTERE DENTRO LA RETE UN SOLO PALLONE:SVEGLIATEVI SIAMO GIA’ IN ZONA PLAYAUT.

Gennaro
Gennaro
1 mese fa

Cerca di vincere Occhiuzzi…..basta chiacchiere

turano tonino
turano tonino
1 mese fa

Svegliatevi!A Vicenza vietato perdere:con la vittoria di altre squadre di coda siamo già in zona playout.

Gennaro
Gennaro
1 mese fa

Schiavi da più sicurezza in difesa

Gennaro
Gennaro
1 mese fa

Dee giocare Schiavi dal 1 minuto

PASQUALE FILICE
PASQUALE FILICE
1 mese fa

Scusami Walter , forse sarebbe il caso di stare uniti e aspettare che si sbrogli la matassa che Occhiuzzi a in mano , quando dice che devono arrivare a condizione , significa che li vuole vedere grintosi da Cosenza .Se ad oggi non sono stati schierati significa che non hanno raggiunto la condizione ottimale , altrimenti non spremeva Baez o Carretta fino ad oggi senza farli rifiatare.
Diamo tempo al tempo , il Cosenza deve superare questa fase finale di anno……. dopo…………….anno nuovo vita nuova .
Sempre forza Lupi …………Stannu Saglimu!

Artco
Artco
1 mese fa

Vorrei suggerire a mister 8 minuti che i nomi dei giocatori che lui ha appena menzionati sono quelli che devono andare subito in campo,al posto dei suoi fidi scudieri idda bruccini soci e compagni di ciambotte,ora non a maggio,ma tanto lui fa e rifa’ gli stessi errori,potete giurarci,non vorrei trovare i lupi domenica sera ultimi in classifica

tonino l'africano
tonino l'africano
1 mese fa

e certo che fa quadrato alcune critiche per quanto oggettive sù popu meschine. à verità!!

gianfranco
gianfranco
1 mese fa

Nula da obiettare alle parole del mister,ma questo vuol dire che le rotazioni si possono fare,specie in difesa e a centrocampo,dove abbiamo mostrato le lacune peggiori.

Advertisement

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Franco Rizzo grande mezzala con visione di gioco e con un destro potentissimo. Ero piccolo, ma ricordo perfettamente che quando giocava a Cagliari e..."

La Top 11 rossoblu di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "CI METTEREI ANCHE LUCCHETTI (LUCKY LUCKY GOL)...SCHIO, BIAGION, GIOCATORI FORTI NE SONO PASSATI DAL SAN VITO...OGGI SAN VITO MARULLA"

Gigi De Rosa, il professore

Ultimo commento: "Ma mi ricordo che usciva palla al piede da situazioni rischiosi dove altri avrebbero buttato in tribuna. Palla a piede con giravolte , pallonetti e..."

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "GUARASCIO VATTENE"

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti