Resta in contatto

Approfondimenti

Cosenza, un punto in più ma una classifica decisamente migliore

Rispetto alla passata stagione i rossoblù alla 16ª giornata vedono la salvezza a portata di mano, lo scorso anno di questi tempi erano al terz’ultimo posto e soprattutto a -6 dalla coppia Cremonese-Spezia…

Un altro punticino. Un tassello che si va ad aggiungere a una classifica che vede il Cosenza a quota 15 punti, in piena zona salvezza. Si traccia una prima linea dopo il pareggio, senza gol, di mercoledì pomeriggio a Pescara. All’Adriatico-Giovanni Cornacchia non è stato facile, soprattutto dopo l’ingenua espulsione di Bittante, per doppia ammonizione, arrivata al 43′ del primo tempo. I Lupi hanno saputo soffrire e nonostante l’inferiorità numerica hanno portato a casa un punto importante. Che dà anche morale.

Il Cosenza ha chiuso il 2020 con 15 punti, uno in più rispetto alla passata stagione. Ma tra il percorso di Pierino Braglia e quello di Roberto Occhiuzzi c’è una differenza, di non poco conto. Lo scorso anno di questi tempi i rossoblù erano al terz’ultimo posto in classifica a -6 dalla salvezza diretta con la coppia Cremonese-Spezia che sembrava lontana un’eternità. I grigiorossi poi si salvarono e addirittura i liguri sono finiti in Serie A grazie alla vittoria dei playoff. Oggi, invece, il Cosenza è in piena zona salvezza. Una classifica meno pesante, meglio da gestire.

Questo non significa che sia più facile. Anzi, tutt’altro. Il fatto che ci sia una classifica molto corta, con 9 squadre in 9 punti (Reggiana, Vicenza e Pisa hanno da recuperare una partita) porta a tenere molto alto il livello di attenzione. A cominciare già dalla prima partita del 2021, esattamente lunedì 4 gennaio. Alle ore 15 allo stadio Gigi Marulla arriverà la capolista Empoli, nella partita valevole per la 17ª giornata.

10 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
10 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Rida mo ca tiani i denti
Rida mo ca tiani i denti
1 mese fa

Devono comprare qualche elemento di spessore, altrimenti anche quest’anno sarà un campionato di sofferenza !!!

Massimiliano
Massimiliano
1 mese fa

Lo é già..!!

ginoX
ginoX
1 mese fa

Il fatto è che alla 19ma giornata Braglia girò a 20 punti. Noi? Ce la faremo? Ci aspetta la capolista Empoli e la corazzata di Balotelli &co, il Monza. Da raccogliere come minimo 4 punti per girare quantomeno a 19. Mi auguro che già contro il Monza possiamo contare sul bomber che non ci è stato comprato in estate, e almeno su un altro acquisto di qualità, gli altri 2 pezzi anche a fine mercato

Marco
Marco
1 mese fa
Reply to  ginoX

Il calcio ci sorprende spesso,e magari con l Empoli ci va tutto bene e si vince finalmente in casa! Il pareggio in 10 ha dato morale secondo me.

Pino
Pino
1 mese fa
Reply to  ginoX

La prossima sarà la prima vittoria in casa .

Riccardo
Riccardo
1 mese fa
Reply to  Pino

Lupi, lupi…

Roberto
Roberto
1 mese fa

CREMONESE E SPEZIA ?????? LI SPEZIA ERA IN ZONA PLAYOUT?????? ALLORA POSSIAMO ANDARE ANCHE NOI AI PLAYOFF ……

tonino Turano
tonino Turano
1 mese fa

Caro Valter,ti ho espresso ,di recente,le mie congratulazioni per i tuoi articoli sul Cosenza ma, stavolta,mi devi scusare,non sono d’accordo.Abbiamo una squadra che non sa imporsi,senza attaccanti di peso,il centro campo va a zig-zag,la difesa come Dio vuole e tutte queste mie considerazioni calzano perfettamente con l’attuale classifica della squadra.A Pescara ‘ vero che abbiano giocato anche in dieci come,però,è pure vero che due pali ci hanno salvato.Una squadra molto mediocre che per i venti minuti ci ha messo alle corde dice che il Cosenza sul mercato di gennaio se non corre immediatamente ai ripari va incontro ad un futuro… Leggi il resto »

Sasa'
Sasa'
1 mese fa

Lo scorso anno ,avevamo dalla nostra parte però la speranza e la consapevolezza ,che la squadra prima o poi si sarebbe potuta tirare fuori ,fidandosi soprattutto dell’attacco ,dopo aver visto all’opera un certo Asencio ,far coppia con Rivier. Quest’anno invece nonostante il punto in più la vedo nera per tante cose ,innanzitutto, perché siamo calati in fase di gioco, poi per quando posso pensare ,anche per quanto si possa fare sul fronte mercato ,non credo che si possano rimpiazzare in parte i calciatori dello scorso anno ,anche per quello che si può induire ,da voci di corridoio, con tutto il… Leggi il resto »

Cosimo Moschetto
Cosimo Moschetto
1 mese fa
Reply to  Sasa'

Ahimè Sasa’ purtroppo e sottolineo purtroppo sono d’accordo su tutto ciò che hai scritto…

Advertisement

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "il fatto che nessuno punta su Cosenza"

Gigi De Rosa, il professore

Ultimo commento: "Difensore tecnico e veloce, grande attaccamento alla maglia"

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Per me il migliore allenatore del Cosenza e stato. Attilio De Maria. Forse voi siete troppo giovani per ricordarlo."

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Franco Rizzo grande mezzala con visione di gioco e con un destro potentissimo. Ero piccolo, ma ricordo perfettamente che quando giocava a Cagliari e..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti