Resta in contatto

L'angolo dell'avversario

Cosenza, uno sguardo al prossimo avversario: come gioca il Monza di Brocchi

I biancorossi hanno faticato a trovare risultati e continuità finché il tecnico non ha cambiato modulo

Il Cosenza, dopo la sconfitta di inizio anno con l’Empoli e la mini-sosta, torna in campo sabato 16 gennaio al “Brianteo”, avversario il Monza. Andiamo quindi a dare uno sguardo al prossimo avversario dei Lupi, in un focus sulla squadra lombarda stilato in collaborazione con i colleghi di ForzaMonza.

Cinque vittorie, un pareggio e una sconfitta da quando Cristian Brocchi ha cambiato volto al suo Monza. Ovvero da quando i biancorossi scendono in campo con il 4-3-3. Fino a quel momento il Monza aveva portato avanti un infruttuoso 4-3-1-2 tanto caro a Berlusconi e Galliani. Ma Brocchi ha capito che da questa rosa si poteva ottenere di più cambiando assetto e così è stato. Dunque avanti con il 4-3-3.

In più adesso il Monza può contare su Mario Balotelli, a segno al suo esordio in biancorosso. Anche se poi ha dovuto saltare la gara di Lecce per un problema ai flessori e non ci sarà neanche nel match contro il Cosenza. Inoltre il Monza ha preso dal Parma Scozzarella, primo acquisto invernale di Galliani.
Domenica i biancorossi hanno iniziato la preparazione in vista del Cosenza e Brocchi dovrà capire le condizioni fisiche soprattutto di Scozzarella visto che come detto Balotelli non ci sarà. Il Monza punta alla Serie A e non è una novità e anche se non propone un gioco spumeggiante è comunque una formazione molto concreta e incisiva.

Ma anche nel Monza non è tutto perfetto. Infatti ad oggi hanno deluso i due bomber acquistati da Galliani nel mercato estivo. Sia Gytkjaer che Maric non riescono a trovare continuità sotto porta. Entrambi hanno segnato solamente due gol in questa stagione: il primo su 12 presenze il secondo su 13.
Anche per questo Galliani ha deciso di dare un’altra possibilità allo svincolato Balotelli. E per i motivi sopracitati anche Brocchi ha impiegato ben poche settimane per mettere dal primo minuto Super Mario.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Franco Rizzo grande mezzala con visione di gioco e con un destro potentissimo. Ero piccolo, ma ricordo perfettamente che quando giocava a Cagliari e..."

Gigi De Rosa, il professore

Ultimo commento: "Ma mi ricordo che usciva palla al piede da situazioni rischiosi dove altri avrebbero buttato in tribuna. Palla a piede con giravolte , pallonetti e..."

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "GUARASCIO VATTENE"

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da L'angolo dell'avversario