Resta in contatto

Le pagelle di Tifo Cosenza

Cosenza, una prestazione di grande cuore come quello del capitano

Vittoria importante e allo stesso tempo pesantissima. Difesa insuperabile, la sicurezza di Falcone e la forza di un gruppo eccezionale

FALCONE 6,5 Nessuna parata clamorosa, di quelle che ti restano impresse. La più complicata in pieno recupero sul tiro di Garritano e nel primo tempo su Fabbro attorno alla mezzora. Ma trasmette una sicurezza.

CORSI 7 Quando Tremolada si è allontanato dal pallone e il capitano è rimasto per calciare la punizione, chissà quanti mugugni. Per non dire altro. Invece è arrivato l’assist per il gol vittoria di Gliozzi. Il capitano ha sfoderato una prestazione da vero trascinatore. È lui l’immagine di questa pesantissimo successo. E con Canotto è venuto fuori un bel duello, considerata l’ottima prestazione dell’esterno di Rossano.

IDDA 6,5 Di testa le ha prese tutte lui. E quando c’è stato da usare le maniere forti non si è certo tirato indietro.

INGROSSO 7 Una crescita costante la sua. Non si è mai visto andare in sofferenza.

LEGITTIMO 6,5 Tornato alle origini nel ruolo di terzino. Il cliente, Ciciretti, si annunciava decisamente pericoloso ma ne è uscito a testa alta.

GERBO 6 Due tiri dal limite, uno poteva sfruttarlo meglio l’altro è finito alto sulla traversa. Un po’ in difficoltà rispetto alle altre prestazioni, soprattutto quando c’era da far ripartire l’azione (dal 21’ s.t. CRECCO 6 Lavoro sporco e un contropiede spettacolare dove ha prima innescato Mbagkogu e poi servito a Carretta un pallone d’oro…).

PETRUCCI 6,5 Va premiato esclusivamente il lavoro fatto in fase di copertura. Spesso un difensore aggiunto con i palloni alti.

SCIAUDONE 6 Un bel tiro dal limite e una ripartenza che avrebbe potuto chiudere meglio ma Leverbe lo ha anticipato. Anche per lui una prestazione di sacrificio (dal 37’ s.t. BA S.V. C’era da portare legna e lo ha fatto bene);

TREMOLADA 5,5 Come se non avesse spezzato il fiato. Innesca Sciaudone in una ripartenza ma da un suo errore Fabbro avrebbe potuto pareggiare se Falcone non si fosse opposto con il corpo. Da lui ci si aspetta qualcosa in più, specie dopo l’incantevole inizio. (Dal 37’ s.t. CARRETTA S.V. Avrebbe potuto chiudere la partita. Clamoroso errore in fase di disimpegno a limite dell’area).

TROTTA 6 Quel diagonale di sinistro finito di poco a lato avrebbe meritato il gol. Condizione in crescita e ottima l’intesa con Gliozzi (dal 37’ s.t. MBAKOGU S.V. Si vede lontano un miglio che è lontanissimo da una condizione fisica accettabile, però lascia intravedere qualcosa di interessante).

GLIOZZI 7 Segna la quinta rete stagionale che vale la prima vittoria in casa ed è autore di una prestazione impeccabile. Quel suo modo di sacrificarsi per la squadra rappresenta uno stimolo per tutti (dal 25’ s.t. TIRITIELLO 6,5 Il ritorno del muro. C’era da alzare le barricate per portare a casa una vittoria troppo importante. Bentornato).

OCCHIUZZI 6,5 Ha il grande merito di avere fatto un passo indietro sul modulo ma non è soltanto per questo motivo che è arrivata la prima vittoria in casa. La squadra ha saputo soffrire, capace di non lasciarsi sfuggire i tre punti. La vittoria del gruppo. E quell’abbraccio con Trinchera a fine partita è stato un messaggio forte e chiaro…

25 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
25 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 della storia rossoblu: scelto il centravanti!

Ultimo commento: "Sono d’accordo con te al 100%"

LA TOP 11 della storia rossoblu: scelto il miglior allenatore

Ultimo commento: "Con Mutti poi , e credo per la prima volta nella ns storia, il Cosenza è stato da solo primo al comando della classifica in serie B. Verso la decima..."

La Top 11 della storia rossoblu: scelta la coppia dei difensori centrali

Ultimo commento: "Hai assolutamente ragione! 👍"

Al via la Super League: rivoluzione nel mondo del calcio. Favorevoli o contrari?

Ultimo commento: "Viva il calcio anni 80...partite alle 14.30, 90 minuto alle 18.10, la domenica sportiva alle 22.30...avete rotto il caxxx con questi orari..."

Coronavirus, giusta la ripartenza del Calcio? Dite la vostra con TifoCosenza

Ultimo commento: "Come ogni lavoratore che si assume il suo impegno, così anche i calciatori si devono assumere i loro ,i soldini si devono guadagnare ..."
Advertisement

I Miti rossoblu

STORICO CENTROCAMPISTA ROSSOBLÙ DAL 1985 AL 1989

Denis Bergamini

GIANNI DI MARZIO ERA COME UNA SPECIE PROTETTA, DA PRESERVARE

Gianni Di Marzio

BANDIERA ROSSOBLÙ E CALCIATORE PIÙ PROLIFICO DELLA STORIA DEL COSENZA

Gigi Marulla

Altro da Le pagelle di Tifo Cosenza