Resta in contatto

Le pagelle di Tifo Cosenza

Cosenza, la prodezza di Kone decisiva. Primo tempo incolore

La gara contro l’Ascoli ha visto una squadra dai due volti capace di reagire allo svantaggio iniziale. Bene Corsi e Crecco sugli esterni. Applausi per Tremolada e Legittimo

 

FALCONE 6

Questa volta non è stato chiamato agli straordinari.

INGROSSO 6

Un po’ come tutta la squadra meglio nel secondo tempo. Suo il fallo dalla cui punizione nasce il vantaggio dell’Ascoli. Ammonito salterà la sfida con la Cremonese.

IDDA 6

Si fa anticipare da Quaranta in occasione del gol marchigiano. Si riscatta nella ripresa con una prestazione attenta.

LEGITTIMO 6,5

La chiusura su Parigini in pieno recupero vale quanto un gol.

GERBO S.V.

Un problema all’inguine lo toglie dal campo dopo poco più di un quarto d’ora.

PETRUCCI 5,5

Un problema al polpaccio destro lo toglie dalla mischia dopo la mezzora. Fino a quel momento non aveva convinto.

SCIAUDONE 6,5

Corre per tutta la partita, si sacrifica molto e questo fa passare in secondo piano un paio di leggerezze.

CRECCO 6,5

Continuità di gioco, tanti cross in area. Dal suo piede parte il pallone che poi Kone manda in porta per il gol vittoria.

TREMOLADA 6,5

Terzo gol stagionale, il secondo su rigore, ma anche un paio di giocate illuminanti. Rimane in campo fino al 35′ del secondo tempo nonostante un fastidio al ginocchio.

TROTTA 6

Meglio nel secondo tempo quando ha giocato molto di esperienza, ha tenuto palla e costretto spesso al fallo i difensori dell’Ascoli.

GLIOZZI 6

Si prende il fallo di Brosco con furbizia, un paio di occasioni avrebbe potuto gestirle meglio e sull’assist di Tremolada è Leali a respingere la sua conclusione. Come al solito tanto sacrificio.

CORSI 6,5

Sostituisce Gerbo al 17′ del primo tempo. Dal suo piede parte l’assist dal quale scaturisce l’intervento su Gliozzi giudicato da rigore dall’arbitro Valeri. Sul capitano si può fare sempre affidamento.

KONE 7

Entra al 32′ della prima frazione di gioco al posto di Petrucci. Il suo primo gol in Serie B è un gioiello, oltre che pesantissimo.

BAHLOULI 6

Un quarto d’ora in campo al posto di Tremolada, una presenza che non è passata inosservata.

OCCHIUZZI 6,5

Il primo tempo non è piaciuto, la squadra è sembrata spenta. Meglio nella ripresa, gestita nel modo migliore nonostante i due cambi obbligati già nel primo tempo.

31 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
31 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 della storia rossoblu: scelto il centravanti!

Ultimo commento: "Sono d’accordo con te al 100%"

LA TOP 11 della storia rossoblu: scelto il miglior allenatore

Ultimo commento: "Con Mutti poi , e credo per la prima volta nella ns storia, il Cosenza è stato da solo primo al comando della classifica in serie B. Verso la decima..."

La Top 11 della storia rossoblu: scelta la coppia dei difensori centrali

Ultimo commento: "Hai assolutamente ragione! 👍"

Al via la Super League: rivoluzione nel mondo del calcio. Favorevoli o contrari?

Ultimo commento: "Viva il calcio anni 80...partite alle 14.30, 90 minuto alle 18.10, la domenica sportiva alle 22.30...avete rotto il caxxx con questi orari..."

Coronavirus, giusta la ripartenza del Calcio? Dite la vostra con TifoCosenza

Ultimo commento: "Come ogni lavoratore che si assume il suo impegno, così anche i calciatori si devono assumere i loro ,i soldini si devono guadagnare ..."
Advertisement

I Miti rossoblu

STORICO CENTROCAMPISTA ROSSOBLÙ DAL 1985 AL 1989

Denis Bergamini

GIANNI DI MARZIO ERA COME UNA SPECIE PROTETTA, DA PRESERVARE

Gianni Di Marzio

BANDIERA ROSSOBLÙ E CALCIATORE PIÙ PROLIFICO DELLA STORIA DEL COSENZA

Gigi Marulla

Altro da Le pagelle di Tifo Cosenza