Resta in contatto

Approfondimenti

Ex Cosenza, Mauro Meluso conquista la salvezza in A con lo Spezia

Storico risultato per i liguri che anche nella prossima stagione saranno ai blocchi di partenza della massina serie

Un risultato storico per lo Spezia sul quale c’è anche la firma di un ex Cosenza. I liguri, con la vittoria per 4-1 sul Torino, hanno conquistato la salvezza in Serie A. Un traguardo al quale ha contributo anche il lavoro di Mauro Meluso. Il direttore sportivo ha costruito una squadra operaia ma funzionale, agendo di concerto con il confermatissimo Vincenzo Italiano, tecnico emergente che fino a due stagioni fa allenava il Trapani in Serie C.

D’altronde Meluso non è nuovo a risultati importanti. Con il Lecce ha fatto il doppio salto dalla C alla A e prima ancora, proprio con il Cosenza – dove è stato dirigente dal 2014 al 2016 – ha vinto una Coppa Italia Lega Pro al primo anno e sfiorando i playoff con un ottimo 5° posto il secondo, dopo aver portato in rossoblu giocatori di grande livello, come il portiere Pietro Perina o gli attaccanti Arrighini e La Mantia, tra le migliori coppie di attaccanti di quella stagione.

24 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
24 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Luigi
Luigi
1 mese fa

NOTIZIE DELL’ULTIMA ORA LUKYGOL COMPRA IL COSENZA

Claudio
Claudio
1 mese fa

Di Meluso ricordo che è andato via da traditore e non mi frega niente della sua carriera@

Nicola
Nicola
1 mese fa

DS serio che ebbe la sfiga di lavorare per conto del Re da munnizza sciadruuuuu

Giuseppe u lupu a rroma
Giuseppe u lupu a rroma
1 mese fa

E a tutino chi vvu dic a ffa

Giuseppe u lupu a rroma
Giuseppe u lupu a rroma
1 mese fa

Ora come ora a la mantia u minassa

Giuseppe u lupu a rroma
Giuseppe u lupu a rroma
1 mese fa

A b prim i subitu ccu ra raggia

Pippo
Pippo
1 mese fa

Da cosenza scappano tutti e fanno le fortune altrui pensateci !!

Max
Max
1 mese fa

A Cosenza solo chiacchiere……arriverà luglio ancora con questo Presidente e società vedrete…

Max
Max
1 mese fa

A Cosenza dove sono o tifosi e gli ultrà avete visto ultras del Torino……..

Antonio
Antonio
1 mese fa
Reply to  Max

Credo che la tifoseria non abbia colpe. Bisogna sottolineare che ci sono Daspo e la gente ha altro da pensare ,che cosenza e’un quartiere di torino e che le persone qui sono anni che sanno che fortuna a parte le cose si sapevano. Non si può andare avanti a botta di c. Continuamente. La tifoseria del cosenza io la reputo assolta da qualsivoglia imputazioni.

Luigi .f.
Luigi .f.
1 mese fa

Vi ricordate quando Meluso andò via da Cosenza ,disse un giorno spiegherò tutto al pubblico di Cosenza , però poi non disse più niente

G.E.indegno di questo pubblico
G.E.indegno di questo pubblico
1 mese fa

G.E.indegno di questo pubblico

Tonino
Tonino
1 mese fa

Guarascio vattene

Antonio
Antonio
1 mese fa

Una vita insieme a te , E DOVUNQUE TU SARAI NON TI LASCEREMO MAI …. oh oh oh oh oh oh ….

Luigi
Luigi
1 mese fa

GUARASCIO RESTA PER FAVORE

POSEIDON
POSEIDON
1 mese fa
Reply to  Luigi

Parente, dipendente o semplicemente lecchino?

Antonio
Antonio
1 mese fa
Reply to  POSEIDON

Quest anno loro vanno in beeeeee

matteo
matteo
1 mese fa

GUARASCIO SE NE DEVE ANDARE meluso o non meluso

Pasquale
Pasquale
1 mese fa

Io mi domando, perché tutti vanno via da Cosenza? Meluso Tutino Palmiero Okereke ecc…..non ci sono parole sul lavoro di Guarascio, gli eventi parlano da soli…

POSEIDON
POSEIDON
1 mese fa

È passata una settimana E NON È SUCCESSO NIENTE.
Conosciamo questo modo di fare
La stampa è lì che aspetta impotente una fantomatica conferenza stampa, e fa tenerezza
Il tempo passa
Un senso di inanità generale
VATTENE

Anna
Anna
1 mese fa
Reply to  POSEIDON

Ma secondo te vendere una squadra di calcio è come vendere il motorino ???? L’importante che la squadra sia rilevata da gente seria ! Quando sarà non ce ne importa !

POSEIDON
POSEIDON
1 mese fa
Reply to  Anna

Ce ne importa eccome. Vogliamo una nuova società il più velocemente possibile
Le tempistiche infinitamente lente, i tempi morti, non appartengono alle ambizioni della tifoseria
Basta essere ostaggio della lentezza proverbiale di chi sappiamo noi.
VATTENE

Maledetti
Maledetti
1 mese fa

Ha avuto il merito di preservare la sua dignità e non assecondare certe follie di certi personaggi. All’esatto opposto di chi ci ha traghettato in C senza pudore né vergogna e adesso va via e come si dice dalle nostre parti ” ti saltu pedi i ficu”

Piero C
Piero C
1 mese fa

🤡🤡🤡 Guarascio Vattene

Advertisement

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Chi hai ricordato. Un grande. Peccato che rimase solo un anno. Chissà perché ..."

La Top 11 rossoblu di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "Infatti! Padovano, e anche un terzino di Scalea che andò alla Juventus!"

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Lo ricordo bene! Giocatore di talento, con un tiro potente e preciso verso la porta. In nazionale, non è stato ben valutato."

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "Baclet,col Cosenza sei stato mitico.Ti sei sempre impegnato al massimo e hai contribuito alla promozione del Cosenza in serie B .Ti auguro tanta..."

Gigi De Rosa, il professore

Ultimo commento: "Difensore tecnico e veloce, grande attaccamento alla maglia"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da Approfondimenti