Resta in contatto

Approfondimenti

Cosenza, ore frenetiche sul futuro del club: tante le ipotesi

Il presidente Guarascio e i suoi più stretti collaboratori attendono fiduciosi il ripescaggio in Serie B per dare slancio alla progettazione della nuova stagione. Ma si rincorrono anche voci di cessione

Quale futuro per il Cosenza? Al momento regna sovrana l’incertezza, nonostante da Via degli Stadi timidi venti di fiducia cominciano ad arrivare. Le motivazioni pubblicate dalla Figc sull’esclusione del Chievo non danno scampo al futuro del club di Campedelli, ma da Verona, oltre che sentirsi vittime di chissà quali macchinazioni, sono certi che il Collegio di garanzia premierà la bontà del loro lavoro. Che poi sono anni che non hanno pagato l’Iva, quello è tutto un altro discorso. Che i De Giorgis di turno, giusto per fare un solo nome, in modo chirurgico evitano di parlarne.

Aspettando il Coni, comunque, il presidente Eugenio Guarascio e i suoi più stretti collaboratori attendono con fiducia il ripescaggio in Serie B. Anche per dare slancio alla progettazione della stagione 2021-2022, al momento ferma al palo. Ovviamente, fanno sapere dal quartier generale di Lamezia, si attende di conoscere in quale campionato dovrà giocare il Cosenza prima di dare il via alle prime ufficializzazioni.

Ma secondo i bene informati, aumenta con insistenza la voce secondo la quale il ritardo nell’annunciare il nuovo direttore sportivo sia legato al futuro del club. Pare ci sia una importante trattativa di cessione. Trattativa che andrebbe avanti da diversi giorni e che comincia a diventare qualcosa di importante. C’è chi assicura che il sindaco Occhiuto sia stato messo al corrente, altri invece garantiscono che la trattativa più importante si sta consumando lontano dai riflettori della politica. Ore frenetiche sul futuro del club, ma contestualmente il tempo stringe e sarebbe opportuno innescare la marcia giusta.

97 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

97 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 della storia rossoblu: scelta la coppia dei difensori centrali

Ultimo commento: "Verissimo, scuola Inter, un vero professionista serio e bravo"

LA TOP 11 della storia rossoblu: scelto il miglior allenatore

Ultimo commento: "Emiliano Mondonico. Un gigante."

La Top 11 della storia rossoblu: scelto il centravanti!

Ultimo commento: "Memorabile il gol segnato alla fiorentina in cui scartó mezza squadra"

Al via la Super League: rivoluzione nel mondo del calcio. Favorevoli o contrari?

Ultimo commento: "Viva il calcio anni 80...partite alle 14.30, 90 minuto alle 18.10, la domenica sportiva alle 22.30...avete rotto il caxxx con questi orari..."

Coronavirus, giusta la ripartenza del Calcio? Dite la vostra con TifoCosenza

Ultimo commento: "Come ogni lavoratore che si assume il suo impegno, così anche i calciatori si devono assumere i loro ,i soldini si devono guadagnare ..."
Advertisement

I Miti rossoblu

STORICO CENTROCAMPISTA ROSSOBLÙ DAL 1985 AL 1989

Denis Bergamini

GIANNI DI MARZIO ERA COME UNA SPECIE PROTETTA, DA PRESERVARE

Gianni Di Marzio

BANDIERA ROSSOBLÙ E CALCIATORE PIÙ PROLIFICO DELLA STORIA DEL COSENZA

Gigi Marulla

Altro da Approfondimenti