Resta in contatto

Esclusive

Meluso: “Vi racconto Cosenza-Frosinone, la mia partita speciale”

Ex delle due squadre che sabato si affronteranno per l’8ª giornata del campionato di Serie B. “Nella mia città è stata una parentesi che mi ha fatto molto bene…”

Sono tanti i protagonisti che hanno incrociato i loro destini tra Cosenza e Frosinone. In tanti da calciatori, su tutti Mauro Meluso: responsabile del Settore tecnico con i ciociari, direttore sportivo in rossoblù. Chi meglio di lui può accompagnarci alla sfida di sabato pomeriggio al Marulla (fischio d’inizio alle ore 16.15), partita valevole per l’8ª giornata del campionato di Serie B 2021-2022. “A Frosinone – racconta il dirigente cosentino doc – c’è un presidente di spessore. Una persona capace, intelligente, colta e soprattutto per bene. Conservo un ottimo rapporto. Diciamo che dal 2011 io ho seminato, poi hanno fatto un ottimo raccolto con la promozione in Serie A…”.

Un discorso diverso e decisamente particolare quello vissuto a Cosenza, la sua città dov’è nato e dove, nella Popilbianco, ha cominciato la scalata verso il calcio professionistico. “Si è trattato di un ritorno alle origini, una parentesi che mi ha fatto molto bene sia dal punto di vista professionale sia da quello umano. Nella mia città in un certo senso mi sono anche rilanciato. Una esperienza molto positiva anche sotto il profilo dei risultati. Il primo anno abbiamo centrato una salvezza che sembrava insperata e abbiamo vinto la Coppa Italia di Lega Pro. La stagione successiva ce la siamo giocata alla pari con squadre del calibro di Lecce e Benevento che ora stanno facendo la spola tra Serie B e Serie A”.

Una parentesi quella di Cosenza che avrebbe potuto avere un futuro diverso. “Ritengo ci fossero tutti i presupposti per costruire qualcosa di importante. Abbiamo portato calciatori che ancora oggi sono tra i protagonisti nel panorama nazionale in Serie A, penso a Fiordilino a Venezia e La Mantia a Empoli. Ma gli stessi Perina e Saracco, i vari Ciancio, Statella e Arrigoni. Non dimentico Arrighini oggi in B ad Alessandria”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 della storia rossoblu: scelto il centravanti!

Ultimo commento: "Sono d’accordo con te al 100%"

LA TOP 11 della storia rossoblu: scelto il miglior allenatore

Ultimo commento: "Con Mutti poi , e credo per la prima volta nella ns storia, il Cosenza è stato da solo primo al comando della classifica in serie B. Verso la decima..."

La Top 11 della storia rossoblu: scelta la coppia dei difensori centrali

Ultimo commento: "Hai assolutamente ragione! 👍"

Al via la Super League: rivoluzione nel mondo del calcio. Favorevoli o contrari?

Ultimo commento: "Viva il calcio anni 80...partite alle 14.30, 90 minuto alle 18.10, la domenica sportiva alle 22.30...avete rotto il caxxx con questi orari..."

Coronavirus, giusta la ripartenza del Calcio? Dite la vostra con TifoCosenza

Ultimo commento: "Come ogni lavoratore che si assume il suo impegno, così anche i calciatori si devono assumere i loro ,i soldini si devono guadagnare ..."
Advertisement

I Miti rossoblu

STORICO CENTROCAMPISTA ROSSOBLÙ DAL 1985 AL 1989

Denis Bergamini

GIANNI DI MARZIO ERA COME UNA SPECIE PROTETTA, DA PRESERVARE

Gianni Di Marzio

BANDIERA ROSSOBLÙ E CALCIATORE PIÙ PROLIFICO DELLA STORIA DEL COSENZA

Gigi Marulla

Altro da Esclusive