Resta in contatto

Le pagelle di Tifocosenza

Cosenza, prima l’errore poi il gol del pari: la domenica di Tiritiello

Un immenso Buffon nega la vittoria ai rossoblù che nel secondo tempo hanno dominato. Sontuosa prestazione di Rigione mentre Caso si ferma davanti al portiere più forte del mondo

VIGORITO 6 Ha rischiato di regalare la vittoria al Parma, perché ogni volta che ha il pallone tra i piedi lo stato d’ansia sale ai massimi livelli. Ottima la parata su Del Prato a inizio ripresa, unico tiro in porta del Parma in tutti i secondi 45’.

TIRITIELLO 6,5 Torna dopo l’infortunio a Lecce: in ritardo su Juric sia in occasione del gol dell’1-0, poi su intervento in cui ha rischiato il calcio di rigore. Si fa perdonare con il pesantissimo gol del pareggio.

RIGIONE 7 Insuperabile, è tornato a essere la guida della difesa come nella prima parte della stagione. Va vicino al gol su calcio di punizione ma Buffon è sempre un grande portiere.

VENTURI 6,5 Merita fiducia, chiude in crescendo una partita senza gravi errori.

ANDERSON 6 Coulibaly a volte diventa un muro insormontabile, un paio di cross che lasciano intravedere cose positive appena la condizione fisica sarà al top. Potrà diventare il padrone della corsia destra. Dal 18’ s.t. FLORENZI 6 Continua a dimostrare che su di lui si può fare sempre affidamento.

CARRARO 6 Si sacrifica molto in fase di copertura, specie su Vazquez tant’è che nel finale si becca anche il cartellino giallo.

PALMIERO 6 Per tanti palloni che recupera, ce ne sono altrettanti che non arrivano al compagno di squadra causa evidenti imprecisioni nell’appoggio. Può e deve dare di più in fase di costruzione del gioco. Dal 42’ s.t. GERBO S.V. Scheggia la traversa un attimo prima del fischio finale.

VALLOCCHIA 6 È la sorpresa nell’undici iniziale, prova anche la via del gol ma il tiro viene deviato in angolo. Bene la fase difensiva. Dal 18’ s.t. BOULTAM 6 Entra subito in partita confezionando un bel pallone per Gori il cui appoggio per Palmiero meritava una conclusione migliore.

SITUM 6,5 Secondo tempo da protagonista, sempre nel vivo del gioco. Per la prima volta viene schierato a sinistra, nel suo ruolo naturale e ne esce a testa alta.

GORI 6 Una grande parata di Buffon gli nega la gioia del gol a coronamento di una prestazione votata prevalentemente al sacrificio. Ha dimostrato ancora una volta che messo nelle condizioni di calciare in porta, la prende sempre.

CASO 6,5 Appena comprenderà che a calcio si gioca in 11 e non uno contro tutti, diventerà un calciatore imprescindibile per il Cosenza. Nel secondo tempo apre una sfida personale con Buffon vinta dall’ex portiere della Nazionale. Dal 35’ s.t. MILLICO S.V. Sui titoli di coda regala a Gerbo un assist che avrebbe potuto cambiare le sorti della partita.

ZAFFARONI 7 Ai punti il Cosenza avrebbe meritato la vittoria con un secondo tempo nel corso del quale non ha mai rischiato niente. Il 2° step sembra essere cominciato nel modo giusto.

20 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
20 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altro da Le pagelle di Tifocosenza