Resta in contatto

Approfondimenti

Cosenza, la rifinitura per sciogliere il grande dubbio

Tutta la prima parte di campionato condizionata dall’equivoco tattico Palmiero-Carraro, è probabile che uno dei due contro il Cittadella comincerà la partita dalla panchina

La coesistenza tra Palmiero e Carraro ha portata a una lunga discussione andata avanti per tutta la prima parte del campionato. Un evidente equivoco tattico che ha, in parte, anche condizionato il rendimento dei calciatori stessi. L’argomento si è cercato di affrontarlo a più riprese sia con Zaffaroni prima, sia con Occhiuzzi successivamente. Le ultime parole del giovane allenatore di Cetraro in merito alla vicenda sono state lapidarie: “Ci stiamo lavorando”. Frase esternata nel dopo partita di sabato scorso contro l’Ascoli.

Chiaramente il Cosenza è adesso arrivato a un bivio: finito il tempo degli esperimenti, comincia quello molto più pratico che dovrà portare punti in classifica. La soluzione alternativa, a dir la verità, Occhiuzzi l’aveva provata anche alla vigilia della sfida contro l’undici di Sottil: Gerbo e Situm ai lati di Palmiero. Poi in partita l’allenatore ha scelto della via della prudenza, nel senso di non modificare alcuni equilibri. Ma adesso, come si diceva, bisogna badare al sodo.

E non è un caso che il direttore sportivo Goretti abbia definito l’ingaggio di Voca e nelle prossime ore quello di Kongolo: sostanza e fisicità al fianco di un play che potrebbe essere uno tra Palmiero e Carraro. Per quello che ha fatto vedere in tutta la prima parte del campionato, la vera delusione rimane proprio il centrocampista napoletano portato e voluto dalla proprietà del club. Rispetto al capitano rossoblù, il centrocampista di proprietà dell’Atalanta oltre ad avere qualità tecniche indiscusse può metterci anche il fisico. Che in Serie B non guasta mai…

La rifinitura mattutina, che il Cosenza svolge a Cittadella, potrebbe e soprattutto dovrebbe schiarire le idee a Occhiuzzi. Il quale dopo le sconfitte casalinghe con Pisa e Ascoli è stato messo sotto processo dalla proprietà. Che già era fortemente contraria al ritorno del giovane allenatore. Ma per rafforzare la scelta di Goretti, adesso bisogna consolidarla con i risultati. A cominciare dalla partita di domenica pomeriggio al Tombolato, quando alle ore 14.30 si giocherà il recupero della 19ª giornata del campionato di Serie B 2021-2022.

20 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
20 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 della storia rossoblu: scelta la coppia dei difensori centrali

Ultimo commento: "È vero,abbiamo formato con alcuni amici il "Club Codognato",prima ci sentivamo,vive a Trento."

LA TOP 11 della storia rossoblu: scelto il miglior allenatore

Ultimo commento: "Giorgi e Reja,Zaccheroni che ha vinto uno scudetto con il Milan e una Coppa d'Asia con il Giappone."

Al via la Super League: rivoluzione nel mondo del calcio. Favorevoli o contrari?

Ultimo commento: "Viva il calcio anni 80...partite alle 14.30, 90 minuto alle 18.10, la domenica sportiva alle 22.30...avete rotto il caxxx con questi orari..."

Coronavirus, giusta la ripartenza del Calcio? Dite la vostra con TifoCosenza

Ultimo commento: "Come ogni lavoratore che si assume il suo impegno, così anche i calciatori si devono assumere i loro ,i soldini si devono guadagnare ..."

La Top 11 della storia rossoblu: scelto il centravanti!

Ultimo commento: "Grande Marulla mio idolo Felice dal Belgie"
Advertisement

I Miti rossoblu

STORICO CENTROCAMPISTA ROSSOBLÙ DAL 1985 AL 1989

Denis Bergamini

GIANNI DI MARZIO ERA COME UNA SPECIE PROTETTA, DA PRESERVARE

Gianni Di Marzio

BANDIERA ROSSOBLÙ E CALCIATORE PIÙ PROLIFICO DELLA STORIA DEL COSENZA

Gigi Marulla

Altro da Approfondimenti