Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Cosenza, Dionigi: “Siamo partiti contratti, soddisfatto della reazione”

Il tecnico rossoblu: “Dobbiamo migliorare quei minuti iniziali. I cambi hanno influito positivamente”

Al termine della vittoria per 2-1 sul Modena, Davide Dionigi, allenatore del Cosenza, intervenuto in conferenza stampa, ha dichiarato: “Dobbiamo migliorare quei minuti iniziali. Loro hanno segnato e forse hanno fatto un altro tiro da fuori. Siamo partiti contratti, il gruppo è giovane e forse non ha tanta esperienza. Giocare la prima in casa, con la gente, può aver influito. Abbiamo sofferto un po’ la loro mezzala destra, ma gli ultimi dieci minuti del primo tempo e nel secondo tempo credo ci sia stato in campo solo il Cosenza. 

Siamo entrati nella ripresa con un centrocampo a tre, pressando i centrali non solo con Larrivey ma anche con una delle nostre mezzali, conquistando campo. Poi i cambi hanno influito positivamente, abbiamo tenuto bene il campo, credo sia una vittoria più che meritata. 

Avevamo una scelta per tenere in campo Florenzi, D’Urso e Brignola con Larrivey per aggredire la partita. Serviva molto sacrificio di Florenzi e Brignola, qualche volta ci siamo riusciti e qualche volta no. Mettendo poi Voca a schermo, le cose sono cambiate. Non dimentichiamoci che nel primo tempo abbiamo avuto anche occasioni, con Panico e Larrivey. Il Cosenza ha sempre creato. Dobbiamo migliorare quei dieci minuti iniziali, è vero anche che il Modena è una squadra importante e che con il Frosinone non meritava di perdere.

Sono soddisfatto, la reazione del gruppo c’è stata e questo mi fa ben sperare. Mi ha fatto piacere la mole di occasioni create, il Modena con il Frosinone aveva concesso poco. Siamo stati bravi a continuare a manovrare, non abbiamo mai buttato palla, anche sotto di un gol. Loro inizialmente ci prendevano alti, poi quando abbiamo spostato qualcosa, abbiamo preso campo e siamo riusciti a manovrare. 

Sono contento che il pubblico abbia capito il momento della gara. Capisco l’entusiasmo ma andremo ad affrontare squadre che lottano per la A. L’importante è la carica. Qui non ci sono prime donne, il gruppo deve sudare e lavorare, non abbiamo alternative”. 

33 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

33 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 della storia rossoblu: scelto il centravanti!

Ultimo commento: "Secondo il mio parere bisogna separare le due epoche anni 60 e post prima lenzi (se non ricordo male capo cannorire e pallone d'oro ) poi il gande..."

Al via la Super League: rivoluzione nel mondo del calcio. Favorevoli o contrari?

Ultimo commento: "DOMANI FORZA LUPI. Stringiamoci attorno alla squadra e alla dirigenza. Bando alle Polemiche Lupi ALÈ"

LA TOP 11 della storia rossoblu: scelto il miglior allenatore

Ultimo commento: "Giusto,signor Giovanni ! È facile applaudire quando si vince ; ma la squadra va' sostenuta,soprattutto,quando è in difficoltà !"

La Top 11 della storia rossoblu: scelta la coppia dei difensori centrali

Ultimo commento: "Verissimo, scuola Inter, un vero professionista serio e bravo"

Coronavirus, giusta la ripartenza del Calcio? Dite la vostra con TifoCosenza

Ultimo commento: "Come ogni lavoratore che si assume il suo impegno, così anche i calciatori si devono assumere i loro ,i soldini si devono guadagnare ..."
Advertisement

I Miti rossoblu

STORICO CENTROCAMPISTA ROSSOBLÙ DAL 1985 AL 1989

Denis Bergamini

GIANNI DI MARZIO ERA COME UNA SPECIE PROTETTA, DA PRESERVARE

Gianni Di Marzio

BANDIERA ROSSOBLÙ E CALCIATORE PIÙ PROLIFICO DELLA STORIA DEL COSENZA

Gigi Marulla

Altro da Approfondimenti