Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Cosenza, area tecnica sfiduciata ma non si sa che cosa fare…

Una domenica tribolata in casa rossoblù con una ridda di voci sul futuro di Gemmi e Viali dati a un passo dall’esonero con l’ombra di Ursino e Dionigi sul Marulla. Al momento congelata qualsiasi decisione…

Le quattro sconfitte consecutive con Reggina, Genoa, Spal e Frosinone portarono all’esonero di Davide Dionigi, quando la squadra era al 16° posto assieme al Pisa e aveva messo assieme 11 punti in altrettante partite. Il 31 ottobre il ben servito all’allenatore sostituto da William Viali dopo una serie di “no grazie” incassati dal Cosenza: da Di Biagio a Stellone, passando per Aglietti e Zeman. Il percorso del nuovo allenatore non ha di certo migliorato la situazione: a Modena è arrivata la quarta sconfitta nelle ultime 5 gare, complessivamente in 10 partite (5 al Marulla e 5 in trasferta) Viali ha raccolto la miseria di 7 punti. E l’ultimo posto in classifica.

È stata una domenica tribolata con la squadra che ha usufruito del giorno di riposo. Si sono susseguite tante voci, fino a quella che in serata voleva Gemmi e Viali a un passo dall’esonero. Sembrava che la proprietà del Cosenza puntasse decisa al ribaltone. Poi si è preferito congelare il tutto, in attesa di capire cosa si dovrà fare. Domani, lunedì 23 gennaio, alla ripresa degli allenamenti non è escluso un faccia a faccia con tutti i protagonisti. C’è da preparare la partita di sabato prossimo con il Parma al Marulla, ed è probabile che verrà concessa la classica settimana.

Nel frattempo, come riportato anche da TuttoMercatoWeb, si valuta il profilo dell’esperto Beppe Ursino. Lo storico direttore sportivo del Crotone è in ottimi rapporti con il proprietario del Cosenza calcio che spesso lo chiama per “consigli”. E c’è chi assicura che nel corso della giornata più di una telefonata è arrivata sul cellulare di Davide Dionigi. La notte porterà consigli ma quello che sembra certo è che l’area tecnica è sfiduciata…

127 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

127 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 della storia rossoblu: scelto il centravanti!

Ultimo commento: "Secondo il mio parere bisogna separare le due epoche anni 60 e post prima lenzi (se non ricordo male capo cannorire e pallone d'oro ) poi il gande..."

Al via la Super League: rivoluzione nel mondo del calcio. Favorevoli o contrari?

Ultimo commento: "DOMANI FORZA LUPI. Stringiamoci attorno alla squadra e alla dirigenza. Bando alle Polemiche Lupi ALÈ"

LA TOP 11 della storia rossoblu: scelto il miglior allenatore

Ultimo commento: "Giusto,signor Giovanni ! È facile applaudire quando si vince ; ma la squadra va' sostenuta,soprattutto,quando è in difficoltà !"

La Top 11 della storia rossoblu: scelta la coppia dei difensori centrali

Ultimo commento: "Verissimo, scuola Inter, un vero professionista serio e bravo"

Coronavirus, giusta la ripartenza del Calcio? Dite la vostra con TifoCosenza

Ultimo commento: "Come ogni lavoratore che si assume il suo impegno, così anche i calciatori si devono assumere i loro ,i soldini si devono guadagnare ..."
Advertisement

I Miti rossoblu

STORICO CENTROCAMPISTA ROSSOBLÙ DAL 1985 AL 1989

Denis Bergamini

GIANNI DI MARZIO ERA COME UNA SPECIE PROTETTA, DA PRESERVARE

Gianni Di Marzio

BANDIERA ROSSOBLÙ E CALCIATORE PIÙ PROLIFICO DELLA STORIA DEL COSENZA

Gigi Marulla

Altro da Approfondimenti