Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Cosenza, tutti i dettagli che portano all’accordo per D’Urso

Il calciatore, fortemente voluto da Gemmi e Dionigi, è formalmente un calciatore rossoblù: mancano soltanto le firme prima dell’annuncio ufficiale

Parafrasando Boskov verrebbe da dire: “Giocatore è nostro quando c’è firma sul contratto”. Ed è l’unica cosa che manca prima di poter dire che Christian D’Urso sia un calciatore del Cosenza. Intanto va subito detto che Roberto Gemmi ha trovato gli argomenti giusti per convincere il calciatore, prospettandogli un campionato con meno sofferenze rispetto al recente passato. E questo potrà avvenire con lui al centro del progetto, perché non è soltanto il direttore sportivo a volere fortemente D’Urso ma anche e soprattutto l’allenatore Dionigi.

Il calciatore si è convinto. Ed è la prima certezza. La seconda è legata alla durata del contratto: triennale, con scadenza a giugno 2025. Ennesimo forte segnale di grande stima nei confronti del calciatore. L’ultimo ostacolo è l’accordo con il Perugia, società che detiene il cartellino. La società umbra lo scorso mese di gennaio ha scucito 300 mila euro per strapparlo al Cittadella. Se da una parte è vero che si libera di un contratto a lunga scadenza, dall’altra vorrebbe recuperare una parte della cifra investita. Ed è di questo che si sta discutendo, anche se le parti non sono lontane.

Il primo colpo del Cosenza targato Gemmi-Dionigi dovrebbe essere proprio il trequartista scuola Roma. L’idea del nuovo allenatore dei Lupi è quella di lavorare su un 3-4-3 ma le caratteristiche di D’Urso consentirebbero la variante tattica del 3-4-1-2. Un attaccante esterno pronto ad accentrarsi ma allo stesso tempo diventare un calciatore che non dà punti di riferimento su tutto il fronte offensivo.  Certo, “giocatore è nostro quando c’è firma sul contratto”. Ma appena arriverà, il mercato del Cosenza comincerà con un botto. E che botto!

10 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

10 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Al via la Super League: rivoluzione nel mondo del calcio. Favorevoli o contrari?

Ultimo commento: "…e quando non riuscivi ad andare in trasferta, radiocronaca di Milicchio che ti veniva un infarto appena superavamo il centrocampo. 🥹"

LA TOP 11 della storia rossoblu: scelto il miglior allenatore

Ultimo commento: "com'è giusto che sia, Grande Bruno ..."

La Top 11 della storia rossoblu: scelta la coppia dei difensori centrali

Ultimo commento: "Verissimo, scuola Inter, un vero professionista serio e bravo"

La Top 11 della storia rossoblu: scelto il centravanti!

Ultimo commento: "Memorabile il gol segnato alla fiorentina in cui scartó mezza squadra"

Coronavirus, giusta la ripartenza del Calcio? Dite la vostra con TifoCosenza

Ultimo commento: "Come ogni lavoratore che si assume il suo impegno, così anche i calciatori si devono assumere i loro ,i soldini si devono guadagnare ..."
Advertisement

I Miti rossoblu

STORICO CENTROCAMPISTA ROSSOBLÙ DAL 1985 AL 1989

Denis Bergamini

GIANNI DI MARZIO ERA COME UNA SPECIE PROTETTA, DA PRESERVARE

Gianni Di Marzio

BANDIERA ROSSOBLÙ E CALCIATORE PIÙ PROLIFICO DELLA STORIA DEL COSENZA

Gigi Marulla

Altro da Approfondimenti