Resta in contatto

Approfondimenti

Cosenza, DS16 e quell’atteggiamento da fuoriclasse

Il centrocampista del Novara, con all’attivo già un gol in rossoblu, è finito nell’occhio del ciclone per la sua curiosa esultanza. Tra tutti, da segnalare il servizio di Mino Taveri nell’edizione di Sport Mediaset

Nemmeno un allenamento in maglia rossoblu, solo tanta garra e professionalità al servizio della squadra. Daniele Sciaudone, esperto centrocampista classe ’88, rientra tra i rinforzi voluti fortemente dal mister Braglia e dal ds Trinchera per questa sessione invernale di mercato. L’ufficialità del suo prestito al Cosenza è arrivata il 26 gennaio, ma la possibilità di aggregarsi alla squadra è stata posticipata al 28, giorno della gara contro l’Hellas Verona. Normalmente tra i convocati, il ragazzo ha raggiunto i compagni a Milano per poi dirigersi nella città di Romeo e Giulietta.

Minuto 66, tra le file del Cosenza esce Carlos Embalo ed entra il neoacquisto Daniele Sciaudone. Subito atteggiamento da veterano, precisione e ordine al servizio di Braglia. Al minuto 73 un’altra svolta della gara, con il secondo gol del Verona a firma di Di Carmine. Partita finita? Assolutamente no, i Lupi non si arrendono mai e, infatti, otto minuti dopo accorciano le distanze: punizione di D’Orazio, colpo di testa imperioso di Sciaudone e pallone in porta. Come esternare una gioia sorprendente, quasi inaspettata ? Semplice, imitando l’esultanza più famosa del mondo, per informazioni chiedere a CR7. Dito, saltello, braccia in giù e caduta sui due piedi, una scommessa con amici rivelatasi poi fatale per finire nell’occhio del ciclone. Tra tutte le foto e i video dei tifosi rossoblu scatenati, da segnalare anche l’edizione delle 13 di Sport Mediaset, che ha mandato in onda un servizio a firma di Mino Taveri atto a celebrare la spavalderia del centrocampista bergamasco. Chi ben comincia è a metà dell’opera, non è solo retorica.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 della storia rossoblu: scelto il centravanti!

Ultimo commento: "Sono d’accordo con te al 100%"

LA TOP 11 della storia rossoblu: scelto il miglior allenatore

Ultimo commento: "Con Mutti poi , e credo per la prima volta nella ns storia, il Cosenza è stato da solo primo al comando della classifica in serie B. Verso la decima..."

La Top 11 della storia rossoblu: scelta la coppia dei difensori centrali

Ultimo commento: "Hai assolutamente ragione! 👍"

Al via la Super League: rivoluzione nel mondo del calcio. Favorevoli o contrari?

Ultimo commento: "Viva il calcio anni 80...partite alle 14.30, 90 minuto alle 18.10, la domenica sportiva alle 22.30...avete rotto il caxxx con questi orari..."

Coronavirus, giusta la ripartenza del Calcio? Dite la vostra con TifoCosenza

Ultimo commento: "Come ogni lavoratore che si assume il suo impegno, così anche i calciatori si devono assumere i loro ,i soldini si devono guadagnare ..."
Advertisement

I Miti rossoblu

STORICO CENTROCAMPISTA ROSSOBLÙ DAL 1985 AL 1989

Denis Bergamini

GIANNI DI MARZIO ERA COME UNA SPECIE PROTETTA, DA PRESERVARE

Gianni Di Marzio

BANDIERA ROSSOBLÙ E CALCIATORE PIÙ PROLIFICO DELLA STORIA DEL COSENZA

Gigi Marulla

Altro da Approfondimenti