Resta in contatto

News

PAGELLE Cosenza: Tutino goleador, Mungo inarrestabile. Delude ancora Sciaudone

Perina non immune da colpe in occasione del pareggio firmato dall’ex Scognamiglio. Hristov, a sorpresa in campo, non delude. Dermaku confermato capitano a fine primo tempo fa da paciere con Tutino e Sciaudone

PERINA 5,5 Un paio di parate facili, facili. Ma sul gol dell’1-1 avrebbe potuto fare di meglio. Dal 23’ s.t. SARACCO 6 Strani giochi del destino: l’ultima volta all’Adriatico da titolare centrò la promozione in Serie B, a distanza di quella mese nello stesso stadio torna a difendere la porta del Cosenza.

HRISTOV 6 Non soffre nessuno degli attacchi che arrivano dalle sue parti.

DERMAKU 6,5 Per la seconda partita di fila porta sul braccio la fascia di capitano. Adesso, pare, non ci siano più dubbi: tocca a lui la pesante eredità lasciata da Corsi. E da buon capitano a fine primo tempo va a portare la calma fra Tutino e Sciaudone i quali non fanno nulla per nascondere disappunti reciproci. Chiude la partita con una vistosa fascia attorno alla testa dopo uno scontro aereo con Gravillon.

LEGITTIMO 6 Attento e preciso. Come sempre.

 

BITTANTE 6 Scende in campo stringendo i denti perché in non perfette condizioni. Limita al minimo sindacale le folate offensiva sulla corsia destra ma va spesso in aiuto a Hristov raddoppiando su Antonucci. Dal 43’ s.t. IZCO S.V. Sarebbe dovuto entrare molto prima ma l’infortunio a Perina ha bloccato il cambio.

MUNGO 6,5 Da mezzala si esprime sempre a buoni livelli. L’assist a Sciaudone è al bacio. Conferma di essere perfetto negli inserimenti. E in fase difensiva è mostruoso.

BRUCCINI 6 A lui Braglia consegna le chiavi del centrocampo affidandogli la regia orfana di Palmiero. Non brilla ma nemmeno demerita. Da un suo cross il vistoso colpo a braccia aperte di Gravillon per un calcio di rigore non visto soltanto dall’arbitro e dal suo assistente.

SCIAUDONE 5 Si divora il gol del vantaggio, un rigore in movimento sui titoli di coda del primo tempo. Perde qualche pallone e non incide quasi mai. Un altro giocatore rispetto a quello visto nelle prime partite con la maglia rossoblu.

D’ORAZIO 6 A inizio partita ha sui piedi una buona occasione per tentare la via del gol ma il controllo è da dimenticare. Spinge e difende con continuità senza sbavature.

 

TUTINO 6,5 Ottavo centro stagionale in campionato, il primo lontano dal Marulla. Si muove molto sul fronte offensivo e quasi sempre con ottimi risultati.

LITTERI 6 Dal suo tiro, respinto da Fiorillo, arriva il gol di Tutino. E in occasione del pareggio dell’ex Scognamiglio si fa anticipare senza opporre resistenza. Dal 22’ s.t. MANIERO 5,5 Pochissimi i palloni giocabili, che per un attaccante è una sofferenza infinita.

BRAGLIA 6 L’idea del 4-3-3 alla fine sembrava essere quella giusta. Che poi è quella annunciata sulla distinta ufficiale ma in campo c’è Hristov in un 3-5-2 che torna utile visto il buon pareggio centrato a Pescara.

19 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
19 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altro da News