Resta in contatto

Approfondimenti

Cosenza, per il centrocampo più Bianco che Kingsley

Fra una settimana comincia il campionato e l’organico è ancora incompleto. Trattativa snervante con l’esperto calciatore del Perugia mentre il giovane nigeriano ha stregato il Bologna

La partita con il Crotone si avvicina inesorabilmente. Ancora una settimana e sarà campionato. Ai nastri di partenza il Cosenza, al di là delle dichiarazioni di facciata, si presenta incompleto: manca ancora il centrocampista capace di prendere per mano la squadra. Il sostituto di Palmiero per dirla tutta. In questa fase l’allenatore Braglia sta facendo giocare Kanoute nel ruolo di regista ma chi conosce bene l’ex Pescara sa che il meglio di sé lo dà giocando da mezzala.

Il calciatore, in realtà, è stato individuato da diverso tempo e si chiama Raffaele Bianco, 32 anni da compiere il prossimo 25 agosto. Ma, come accade sempre in casa Cosenza, c’è da superare il nodo ingaggio. Motivo per il quale la trattativa è snervante ma sia il calciatore sia il club rossoblu stanno recitando la loro parte in modo egregio. Il direttore sportivo Trinchera si sta sforzando a fare in modo che sugli organi di informazione si dica che a Braglia non interessa un calciatore con le caratteristiche di Bianco. Nell’entourage del calciatore sanno perfettamente che un centrocampista con le sue qualità rappresenta una priorità assoluta per il Cosenza.

La situazione è molto chiara: Bianco ha un altro anno di contratto con il Perugia per una cifra importante, si parla di 200 mila uro netti a stagione. Ingaggio che è lontanissimo dal budget imposto da Guarascio. Con il procuratore del calciatore si è ragionato anche sulla possibilità di un accordo pluriennale: accordo fino al 2021. E l’intesa con Trinchera è stata raggiunta ma va superato lo scoglio… Guarascio.

L’altro nome è quello del giovane nigeriano Michael Kingsley, 20 anni da compiere il prossimo 26 agosto. Il suo nome è tornato prepotentemente alla ribalta negli ultimi giorni. Ma c’è da battere la concorrenza del Perugia, destinazione gradita intanto al calciatore perché in Umbria ha giocato anche la passata stagione. Ma da Bologna non lo lasceranno partire tranquillamente: lo staff di staff di Sinisa Mihajlovic stravede per il ragazzo. “…al fianco di Poli sarebbe confermato Kingsley. Il nigeriano classe ’99 ha giocato in prestito al Perugia nella scorsa stagione e ha disputato un ottimo precampionato approfittando dello spazio aperto dall’emergenza (infortunio Dzemaili, ndr), tanto che è sorto qualche dubbio sulla possibilità di mandarlo a giocare altrove anche in questa annata”, scrive Luca Aquino su La Gazzetta dello Sport.

Nelle prossime ore sono attese novità. E dalle parti del Marulla si spera il prima possibile, perché il 23 di agosto è dietro l’angolo. Il derby di Crotone sta per arrivare…

2 Commenti

2
Lascia un commento

avatar
2 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

meglio neri che purmuni…..l’unico di colore che abbiamo avuto mi pare sia stato un certo okereke che oggi fa’ la coppa dei campioni

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

meglio kingsley…

Advertisement

Maurizio Lucchetti, il “Lucky gol” del Cosenza

Ultimo commento: "Il citato gol contro il Teramo è un colpo che Lucky aveva provato, con meno fortuna personale ma in ogni caso decisivo, in Casertana - Cosenza 1-1...."

18 novembre, trenta anni fa la morte di Denis Bergamini: i vostri messaggi per lui

Ultimo commento: "C'è poco da commentare. È stato un peccato la perdita di un fortissimo calciatore e un bravissimo ragazzo. Resterà per sempre nei cuori dei..."

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Io.lo conosciuto in una partita a cetraro in notturna, in grande ,mi fece fare pure gol ,allora dir.il signor Trotta che mi voleva portare a Cosenza ..."

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "È stato un bravissimo portiere e una persona leale. Non dimentichiamoci che grazie a lui che siamo andati in ' B '. Non capisco come mai il cosenza..."

Vincenzo Riccio, una settimana fantastica

Ultimo commento: "È stato uno dei tanti idoli del passato che vorrei che tornassero tutti insieme per fare grande questo cosenza"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti