Resta in contatto

News

Guarascio chiarisce: “Il Cosenza non è un passatempo ma una passione vera”

Dopo le polemiche con una nota apparsa sul sito ufficiale il patron rossoblu chiarisce le dichiarazioni dello scorso 17 ottobre

Il Cosenza non è un passatempo ma una vera passione, con queste parole il presidente rossoblu, Eugenio Guarascio, ha voluto spegnere le polemiche nate dopo l’intervista rilasciata ai colleghi di Calabria TV, nel corso della campagna elettorale per la corsa alla carico di sindaco della Città di Lamezia Terme.

Queste le parole del patron rossoblu: “Durante una delle tante interviste cui ho partecipato, in questo intenso periodo di attività politica, ho utilizzato il termine “hobby” per definire la mia esperienza come Presidente del Cosenza. È chiaro che si è trattato di un “lapsus” e che la parola in questione non spiega e non definisce il mio stretto legame con il calcio cosentino. Una missione sociale innanzitutto, come ho avuto modo di spiegare ben otto anni fa, quando sono stato chiamato ad occuparmi delle sorti dello sport più amato in città, finito all’epoca nel baratro. Quel desiderio di cimentarmi in un ambito del tutto nuovo per me e così rilevante per la comunità, ha fatto sì che nascesse ben presto una passione che mi ha portato a effettuare ingenti investimenti e mettere a disposizione risorse e impegno. I risultati ottenuti, non solo in ambito sportivo, mi ripagano degli sforzi fatti. Oggi il Cosenza è una solida realtà, un gruppo di uomini e donne che lavorano per crescere sempre più, centinaia di atleti ed atlete che vestono i colori rossoblù. In questi anni abbiamo gratificato la passione dei nostri tifosi, riportando il Cosenza alla ribalta nazionale, abbiamo avvicinato le giovani generazioni facendole innamorare dei lupi. No, il Cosenza non è assolutamente un “passatempo”, è una fantastica avventura, un’esperienza positiva, una passione vera”.

14 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
14 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Piero
Piero
8 mesi fa

Spero che tutti, ma proprio tutti, abbiano capito il lapsus e pu’ basta cu sta storia, gonfiata ad arte…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Vabbè

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Il calcio ormai è una azienda ,la passione si ma anche gravitano molti interessi ,lui difetta nell espressione,ma ricordiamoci che dopo di lui c’è il buio totale.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

I cosentini hanno aspettato tantissimi x rivedere la serie B e il signor Guarascio non può trascurarlo x i suoi interessi politici.A volte,chi troppo vuole nulla stringe.Non trascuri il nostro CS,lo ha già fatto con gli acquisti (molto in ritardo).

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Una sola parola di gratitudine ti dico Grazie per averci salvato …dopo il resto non hai mai tenuto al nostro Cosenza e non sarai mai uno di noi….lascia il Cosenza perché per noi non è un hobby è solo pura passione….Forza lupi❤?

Totò
Totò
9 mesi fa

Un poco confuso!Per quello che può interessare quello che dice!..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Solo i soldini

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Se fa il sindaco non lo può fare,che dice

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Mi para a storia du lazzu ?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Io mi chiedo:può essere considerata hobby una cosa in cui ci sono in ballo milioni di euro?assolutamente no,ha solo sbagliato il momento e il modo per dire le cose che ha detto,ma la candidatura,l’intervista,i tanti incontri elettorali che sta avendo,lo hanno mandato fuori pista,non credo che volesse denigrare i tifosi del Cosenza,comunque prima di crocifiggerlo ricordiamoci sempre le persone che si sono succedute alla presidenza del lupi nel dopo Pagliuso.

Saverio
Saverio
9 mesi fa

Faccio un appello ai veri tifosi imprenditori . Prendete il Cosenza calcio prima che andiamo in serie C.
Senza se e senza ma…..

gino
gino
9 mesi fa

Mah..

Luigi
Luigi
9 mesi fa

Guarascio. Ora basta!! Se domani non si vince siamo con un piede in c.

Lukaku
Lukaku
9 mesi fa

Presidè se cosi’ stanno le cose diamo una seria svolta a questo inizio cosi’ disorganizzato ( vedi terreno di gioco, squadra costruita appena prima dell’inizio del campionato) e portiamo in alto i colori rossoblu’ sempre e solo forza Lupiiiiiiii!!!!!!!!!

Advertisement

La Top 11 rossoblu di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "E non dimentichiamoci anche di Massimiliano CATENA."

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Ero piccola quando era in auge, sentivo i commenti degli adulti che a proposito del suo tiro micidiale dicevano "Rizzo ha ruttu a Rizza"perché fu..."

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "È vero, senza quel gol sarebbero cambiate tante cose"

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News