Resta in contatto

Approfondimenti

“Cosenza, basta polemiche: bisogna solo pensare a battere lo Spezia”

Walterino Perrotta, doppio ex ma cosentino doc, presenta il match di venerdì sera. “Ancora una volta sarà determinante il pubblico del Marulla”

Lo scorso 27 marzo ha compiuto 50 anni. E dalle parti del Marulla c’è nato, oltre che averci giocato con la maglia della squadra della sua città. Signori, Walter Santo Perrotta. Semplicemente Walterino per gli amici. Il trottolino rossoblu quando indossava la maglia del Cosenza: 85 presenze e 18 gol tra la fine degli Anni 70 e l’inizio degli Anni 80, tra i protagonisti della vittoria del campionato dell’ex Serie C2 1979-1980. Ha giocato anche lo Spezia: due campionati di Serie C tra il 1989 e 1991: 53 presenze e 9 gol.

Mercoledì sera è stato ospite della trasmissione Soccer Night, assieme al nostro Valter Leone, in onda su Tele A57 (canale 74 del DTT). Trasmissione sul Cosenza calcio condotta dal giornalista Giuseppe Milicchio assieme a Marianna Esposito. L’ex attaccante dei Lupi è intervenuto sul momento della squadra di Braglia. “È sotto gli occhi di tutti che le cose non vanno. Dalle ultime due trasferte si sarebbe potuto ottenere di più la, soprattutto ad Ascoli, ho visto una squadra che ha tanti problemi. Non soltanto errori singoli, scelte sbagliate anche nei cambi ma credo sia pure una questione mentale”.

Walter Perrotta non ha dubbi su quello che dovrà accadere. E, ovviamente, punta deciso sulla sfida di venerdì sera al Marulla (fischio d’inizio alle ore 21, partita valida per la 14ª giornata del campionato di Serie B). “Il Cosenza – ha detto il doppio ex attaccante – non ha alternativa alla vittoria. Dovrà essere la vittoria del gruppo: una prestazione maiuscola, cattiva. Per amore della maglia che si indossa. Come al solito non mancherà il sostegno del pubblico: sono poche le squadre di Serie B che si possono permettere la presenza massiccia di tifosi in trasferta. La protesta dell’altro giorno all’allenamento? Ci sono momenti in cui – ha concluso Perrotta, grande tifoso del Cosenza – è giusto che anche i tifosi si facciano sentire. Magari si riuscirà a scuotere qualcuno in vista di una partita così importante”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 rossoblu di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "E non dimentichiamoci anche di Massimiliano CATENA."

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Ero piccola quando era in auge, sentivo i commenti degli adulti che a proposito del suo tiro micidiale dicevano "Rizzo ha ruttu a Rizza"perché fu..."

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "È vero, senza quel gol sarebbero cambiate tante cose"

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti