Resta in contatto

Approfondimenti

Monaco: “Di Perugia ho bei ricordi tranne l’ultimo anno. A Cosenza mi sento gratificato”

Il difensore sarà l’ex di turno nella sfida di lunedì sera: “Fu Tutino a parlarmi bene del club rossoblù”

Salvatore Monaco, difensore del Cosenza, sarà l’ex di turno nel match di lunedì sera contro il Perugia. Ospite di Soccer Night, ha dichiarato: “A Perugia ho giocato quattro anni, ho tantissimi ricordi anche molto belli. Nelle prime due stagioni siamo arrivati ai playoff. Purtroppo ho trascorso lo scorso anno fuori rosa, questo è un po’ un buco nero della mia carriera. Ma sicuramente mi è servito per crescere sia dal punto di vista umano che professionale”. 

Ancora sulla scorsa stagione Monaco ha aggiunto: “Ho passato un anno bruttissimo, avevo poche persone vicino, lo sono stati i miei compagni di squadra del Perugia. Togliere il pallone ad un calciatore è come togliere il giocattolo ad un bambino. Poi ho avuto la chiamata del direttore Trinchera, lui e mister Braglia mi hanno cercato fortemente. Avevo ricevuto chiamate da squadre forti di Serie C ma anche di B. Io ero un calciatore del Perugia, le due società si sono parlate e hanno trovato l’accordo”.

Poi anche un retroscena: “Conoscevo Cosenza perché ero sono amico di Gennaro Tutino, quindi seguivo le vicissitudini del club. Lui mi aveva parlato bene dell’ambiente, avevano faticato nel girone d’andata, per poi fare l’exploit nel girone di ritorno. Nessuno forse avrebbe puntato un centesimo sul Cosenza, ma il tifo che ho visto qui c’è da poche parti e questa squadra merita la B. In questi mesi Cosenza mi ha trasmesso molto amore, per un calciatore essere gratificato nel proprio lavoro ti fa fare prestazioni migliori”. 

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
ginoX
ginoX
9 mesi fa

Forse Monaco non lo ha ancora capito, troppo breve la sua permanenza in riva al crati, ma questa piazza merita la A. Detto ciò, gli auguro di impegnarsi di più, il gap con Dermaku purtroppo ancora c’è e si vede

dodò
dodò
9 mesi fa

belle parole salvatore,complimenti, ora però devi dimostrare e trasmettere lo stesso amore ricevuto al popolo rosso blu.
coraggio!!!!! grinta!!!! .
forza lupi sempre e comunque.

Advertisement

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "GUARASCIO VATTENE DA COSENZA SUBITO"

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Lo ricordo perfettamente quando lo stadio del Cosenza era in via Roma. È qualche anno più piccolo di me e ricordo il suo destro con dei tiri..."

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti