Resta in contatto

News

Cosenza, quando Braglia guidò il Perugia dalla gradinata

Il tecnico toscano nel 2010 fece l’allenatore ombra del club umbro sotto la gestione Covarelli

Ufficialmente non è mai stato l’allenatore del Perugia, ma Piero Braglia può considerarsi un vero e proprio ex della gara in programma lunedì sera allo stadio “Curi”. Nel 2010 la società umbra era ad un passo dal fallimento. Dopo l’esonero di Pagliari, il presidente Covarelli decise di puntare proprio sul tecnico toscano che aveva già avuto alle sue dipendenze ai tempi del Pisa.

Chiusa l’avventura a settembre sulla panchina del Taranto, da regolamento Braglia non poteva allenare i biancorossi. In panchina sedeva Carlo Antonio Buzzi ma in realtà era proprio il tecnico toscano a guidare la squadra dalla gradinata.

Per Braglia dunque quella di lunedì  sarà la terza volta da ex al “Curi”. Dopo la sfida in Coppa Italia 2016-17 con l’Alessandria, la seconda fu lo scorso 23 febbraio, quando una rete di Bruccini regalò tre punti pesantissimi al Cosenza.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Cercamu i vincia sta partita e basta

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Forza Mister 🐺💙❤️

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Ci servirebbero gli stessi 3 punti dell’anno scorso!

Advertisement

La Top 11 rossoblu di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "E non dimentichiamoci anche di Massimiliano CATENA."

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Ero piccola quando era in auge, sentivo i commenti degli adulti che a proposito del suo tiro micidiale dicevano "Rizzo ha ruttu a Rizza"perché fu..."

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "È vero, senza quel gol sarebbero cambiate tante cose"

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News