Resta in contatto

News

Braglia: “Nel Cosenza in pochi con grande personalità, o ce l’hai o non ce l’hai”

Il tecnico del Lupi parla anche di Lazaar: “Dovrebbe tornare in gruppo, vedremo se portarlo a Perugia”.

Piero Braglia, allenatore del Cosenza, intervenuto in conferenza stampa in vista del match di lunedì sera contro il Perugia, ha dichiarato: “Se abbiamo subito da parte degli altri dei pareggi, e non siamo mai riusciti a tenere il risultato, perché sarebbe bastato avere quattro punti in più e si sarebbe parlato di un campionato diverso, dobbiamo andare alla ricerca dei motivi. A volte gli altri arrivano troppo facilmente nella nostra area, abbiamo dei momenti di blackout, pensando di aver incanalato la partita, quando basta un episodio per cambiarla. Poi subentra la paura. Noi o facciamo bene bene o facciamo male male, e questo ci è costato tanto”.

Braglia quindi mette in luce un aspetto particolare del Cosenza: “Giocatori di grande personalità ne abbiamo un paio: Schiavi, Sciaudone e pochi altri. Corsi è un grande capitano perché si fa rispettare tra le mura, ma in campo è più taciturno, è un leader silenzioso. Non vedo nessuno che in campo si prende un fallo, rallenta il gioco per far recuperare la concentrazione. La personalità non si può allenare, o ce l’hai o non ce l’hai, non te la regala nessuno, neanche nel calcio. C’è tanta gente che fuori dal campo si comporta in una maniera, sale quei tre gradini e si trasforma. Noi abbiamo tanti bravi ragazzi che fanno fatica ad esternare le loro cose, non è una critica nei loro confronti, è una costatazione. Ne ho riconosciuti due che ci sarebbe bisogno lo facessero un po’ più spesso. Anche chi non gioca può trasmettere agli altri. Per dire Schiavi a Crotone faceva più casino lui di una panchina intera, poi per curare i suoi problemi fisici si è messo un attimo da parte, non è più venuto con noi. Sciaudone pure è così, ma a volte lo fa in un modo e a volte in un altro, deve essere bravo lui a capire il momento giusto”.

Ancora su Schiavi e soprattutto su Lazaar in ottica recuperi Braglia ha aggiunto: “Schiavi è un ragazzo che non ha mai fatto una partita ufficiale con noi, non gioca da sei mesi. Ha bisogno di continuare ad allenarsi. Se poi riusciamo ad organizzare un’amichevole per capire a che punto è, può risultare importante per noi. Lazaar si dovrebbe riaggregare, non so se per lavorare part time o con il gruppo, ce lo dirà il dottore. Se si allena con il gruppo parte, anche per stare insieme agli altri. Penso che quelli a disposizione partano tutti, è giusto stare insieme in un momento difficile. Poi se c’è qualcuno che ha bisogno di continuare ad allenarsi resterà qui, ma è mia intenzione portare tutti quelli che possono far parte della gara”. 

16 Commenti

16
Lascia un commento

avatar
12 Comment threads
4 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
11 Comment authors
SPECIAL ONELupiGianlucapasquale filiceGiggino Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Lupi
Ospite
Lupi

Braglia ti saremo riconoscenti per sempre per quello che hai fatto, ma in questa intervista le tue parole mi sanno di resa, non è mancanza di personalità, il problema è che la squadra non ti segue più. Non riesci ad infondergli più la tua grinta o perché sei stanco o perché non vogliono loro. Speriamo bene, ma mi sa che l’unica chance per questa squadra è il cambio di allenatore. Comunque a Perugia vinciamo 3 a 2.

Gianluca
Ospite
Gianluca

Solo Braglia evviva Braglia x sempre Braglia. Uno dei pochissimi allenatori che ama il suo lavoro e che soprattutto ama Cosenza. Magari se a gennaio fanno tre acquisti Seri facciamo un altro campionato.

pasquale filice
Ospite
pasquale filice

Mi basta solo dire Braglia a Vita

Luigi
Ospite
Luigi

Che pena leggere commenti su Braglia…unico attore di una rinascita che si chiama serie B… grazie a lui sei dove sei con giocatori di C o poco più di lì e state a contestarlo. Ma andate a vedere il Rende o qualche Prima categoria che tutti allenatori siete… ridicoli! W Braglia,Pierino a vita

Luca
Ospite
Luca

A Perugia andrà a chiudersi prepariamoci a vedere Baez D’Orazio fuori Pierini…ed altre sue genaliate

Gianfranco
Ospite
Gianfranco

Solo braglia può salvarci, guarascio permettendo.
Ma secondo me il mister deve smetterla di continuare a “pompare” la squadra: l’unico vero obiettivo al momento alla nostra portata è il raggiungimento del playout. Spero che, viste le sue parole, abbia capito che è il momento di anteporre un sano e robusto agonismo a tecniche individuali spesso fini a se stesse.

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

ottima dichiarazione prima di una partita tanto delicata…complimenti…un vero trascinatore…e la Sua personalità? …cambia ruoli e moduli ogni cinque minuti….

gigi
Ospite
gigi

Braglia non ci capisce più niente dice cose senza senso . Per il bene del Cosenza dimettiti

Saverio
Ospite
Saverio

Gennaio è vicino dai trinchera dai Guarascio pigliati almeno 5/6 giocatori con i buoni pasti, basta che almeno 4/5 elementi li cacciati dalla rosa.

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Schiavi a Crotone a fatto “più casino lui di tutta la panchina”. Cosa ha usato la pentola con un mestolo e gli sbatteva? Strano modo da parte di Braglia per giudicare la personalità dei giocatori….quasi da scienziato pazzo! Come fanno ad esprimere la loro personalità se durante la partita vengono trascinati da scelte cervellotiche che li costringono a continui cambi di impostazione e di ruoli. Alla fine non è più questione di personalità ma veramente non ci capiscono più un cazxo! A meno che Braglia non pensi che la personalità si esprime insultando per esempio l’arbitro o schiaffeggiando gli avversari… Leggi il resto »

special two
Ospite
special two

Special one vero catanzarese in incognito

Giggino
Ospite
Giggino

Ma quale catanzarese, lo conosco bene è un cosentino verace.
Dobbiamo dargli atto che di calcio ne capisce solo lui e se dice che i giocatori sono scarsi e braglia con il calcio non c’entra nulla il responso dell’oracolo è chiaro: retrocessione sicura.

SPECIAL ONE
Ospite
SPECIAL ONE

Se qui ci sono dei catanzaresi, quelli siete proprio voi…andate a commentare il vostro anonimo campionato di serie C…falliti…

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Che questa squadra manchi di uomini con personalità lo diciamo da 2 anni, ma se lo si dice da tifoso vieni additato di tagliaturu. Mo lo dice il mister, pure lui è un tagliaturu?

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

È abbastanza preoccupante che parli di uomini senza personalità.

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Tutti tu la vuluti e ti puru lamianti

Advertisement

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Un grande lassava porta fujia a centrocampo mina tutti Soviero ahahah"

Vincenzo Riccio, una settimana fantastica

Ultimo commento: "Grandissimo Vincenzo........uno di noi"

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "È stato un grande. V"

Maurizio Lucchetti, il “Lucky gol” del Cosenza

Ultimo commento: "Il citato gol contro il Teramo è un colpo che Lucky aveva provato, con meno fortuna personale ma in ogni caso decisivo, in Casertana - Cosenza 1-1...."

18 novembre, trenta anni fa la morte di Denis Bergamini: i vostri messaggi per lui

Ultimo commento: "C'è poco da commentare. È stato un peccato la perdita di un fortissimo calciatore e un bravissimo ragazzo. Resterà per sempre nei cuori dei..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News