Resta in contatto

Approfondimenti

Cosenza, quando le vittorie passano tutte dalla vecchia guardia

Da Corsi a Perina, con Idda, Legittimo, D’Orazio, Bruccini e Baez: a Pisa protagonisti del successo ben sette undicesimi del recente passato. Anche con Cittadella e Cremonese fu così…

Terza vittoria stagionale. E anche questa volta all’insegna della vecchia guardia. A Pisa il Cosenza ha centrato 3 punti pesantissimi, grazie a una prestazione che ha rasentato la perfezione soprattutto nel primo tempo. Un 3-1 che porta in dote un’abbondante razione di fiducia, necessaria per affrontare al meglio i prossimi 180’ che porteranno alla conclusione del girone d’andata.

La 17ª giornata del campionato di Serie B ha ribadito che l’equilibrio regna sovrano, anche nella parte bassa della classifica. Adesso serve continuità, e la sfida con l’Empoli nel giorno di Santo Stefano al Marulla (fischio d’inizio alle ore 12.30) rappresenta un altro crocevia fondamentale per il Cosenza. E per Braglia. Tornare alla vittoria davanti al proprio pubblico significherebbe accorciare ulteriormente le distanze.

La vittoria di Pisa ha fatto balzare agli occhi un dato sul quale riflettere: sette undicesimi dei calciatori mandati in campo da Braglia, facevano già parte del Cosenza nella passata stagione. Alcuni di loro addirittura da prima, in Serie C: Corsi, Idda, D’Orazio, Bruccini e Perina ai quali domenica pomeriggio all’Arena Garibaldi-Romeo Anconetani si sono aggiunti Legittimo e Baez.

Sarà soltanto un caso, ma anche nelle altre due vittorie la vecchia guardia l’ha fatta da padrona. Pure a Cittadella (1-3, identico risultato di Pisa) in campo ce n’erano sette: Perina, Corsi (sostituito da Bittante a inizio secondo tempo), Idda, Legittimo, Bruccini, Sciaudone e Baez. Addirittura otto nella prima, e ancora unica, vittoria al Marulla, il 2-0 sulla Cremonese: Perina, Bittante, Capela, Idda, Legittimo, Bruccini, Sciaudone e Baez.

23 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
23 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Machach in nettissima crescita ha messo i suo in tutti i goal

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Bravi ragazzi, vi faccio a tutti tantissimi auguri per le S. Feste, vostro tifoso del cosenza

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

D’Orazio gran bella partita e cross per Riviere

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

quindi riviere e broh sono vecchia gaurdia? 🤣

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Diamo fiducia a questo gruppo che, per ritardi di preparazione, infortuni vari, sta facendo a mio avviso un buon campionato. Guardando la classifica, dovremmo preoccuparci e non poco, ma poi vedi le prestazioni dei ragazzi, e capisci che, possiamo tranquillamente centrare il nostro obiettivo. Ci vuole solo più fiducia da parte dei tifosi, e più, tranquillità da parte della squadra. Se tutti insieme si fa ” quadrato ” ci si diverte come con il Pisa.
Ora, facciamo del ” MARULLA ” la nostra Arena, perché la salvezza passa da proprio da lì.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Migliori in assoluto tra vecchia guardia e nuovi arrivati: Perina, Corsi, Legittimo, Bruccini, Baez, Broh, Riviere

Gino
Gino
9 mesi fa

Il problema del Cosenza sono le partite casalinghe,tutte fallimentari con Braglia,in questo torneo tre sconfitte e quattro pareggi,in quello scorso due sconfitte e otto pareggi,il Cosenza la sola squadra diB a non avere segnato mai tre reti,nel torneo di C,dei play.off ,4 sconfitte e 7 pareggi,k.o interni con casertana,3 nappine a 0 Catania Lecce e la storica batosta 3-0 col rende,e penosi pareggi con Reggina,Catanzaro leonzio Siracusa,e addirittura con akragas,ultima con tredici sconfitte consecutive,viene al al s.vito e fa 0-0,il Cosenza al s. Vito risulta sempre prevedibile e non fa paura a nessuno,perché,’ entra lui con paura e insicurezza,che il… Leggi il resto »

Salvatore
Salvatore
9 mesi fa
Reply to  Gino

Se Braglia è insicuro e pauroso,il romano Cesare era un codardo.
Mah! Cosa devo leggere in queste chat!

Cristian
Cristian
9 mesi fa
Reply to  Gino

Molto megliodi quelle squadre fallite di serie c TUTT,FORZA COSENZA SEMPRE🔵🔴❤❤❤❤❤

SPECIAL ONE
SPECIAL ONE
9 mesi fa

Una cosa che non avete detto è che Litteri ieri ha subito un fallo da rosso diretto, pertanto è rimasto in campo con una gamba sola…una frecciata a suo favore, nonostante resti ancora una meteora…ma siccome è Natale, dico che il RAGAZZO SI FARA…

Gianfranco
Gianfranco
9 mesi fa
Reply to  SPECIAL ONE

Anche se ha le spalle strette
Quest’altro giocherà con la maglia
Con la maglia …del Pordenone.

Franco d'andrea ex resp.le settore giovanile cosen
Franco d'andrea ex resp.le settore giovanile cosen
9 mesi fa

Speriamo che il Mister confermi la stessa formazione nella prossima gara. Dalla mia e lunga carriera prima dii calciatore,poi di Mister e poi da responsabile del settore giovanile del cosenza, la squadra che vince non si cambia mai, almeno per 2/3 partite
Speriamo che sia così per le altre 2.

Gianfranco
Gianfranco
9 mesi fa

Sì gioca giovedì e poi di nuovo domenica. Un minimo di turnover va fatto se no ci arrivano spompati.

Luca
Luca
9 mesi fa

La differenza è il modulo e non la vecchia guardia…Braglia finalmente comincia a capire…e poi abbiamo tre o quattro giocatori che stanno facendo salire l- autostima ..Riviere Lazaar Kanoute Broh…se poi Braglia mette in panca Baez farebbe cosa gradita

Salvatore
Salvatore
9 mesi fa
Reply to  Luca

Braglia comincia a capire?
Meno male che ci siamo noi tifosi a spronarlo.
Incredibile dove arriva la presunzione!

Rob
Rob
9 mesi fa
Reply to  Salvatore

Sgamato catanzare’ vati goda a grassadonia 🤣😂

pasquale filice
pasquale filice
9 mesi fa

Bravissimo il tifoso che asserisce di fare un mercato all’estero e pescare altri Rivier che hanno una mentalita’ di giocare come se fosse la partita della vita.
Poi non so perche’ ma vedo in Rivier le movenze del nostro indimenticabile bomber Gigi Marulla.

Saverio
Saverio
9 mesi fa

Io lo detto dall’inizio che Rivier e un giocatore forte . Andiamo a prendere altri svincolati dall’estero che ti fanno la differenza in serie B . Litteri monaco Greco anche Carretta che è rotto schiavi anche lui mai giocato ecc… da mandare via. Questo è il mio pensiero e ricordatevi che la differenza lo faranno chi ha più stimoli.

Francesco
Francesco
9 mesi fa

Giusta analisi. Da sottolineare anche la prestazione positiva di Broh purtroppo tenuto a lungo in disparte. Suggerisco inoltre di trovare una società dilettantistica di Terza categoria girone H per i sigg. Litteri e Greco poiché non sono più efficaci tra i professionisti.

Roberto
Roberto
9 mesi fa

È il modulo , finalmente l’ha capito Braglia , questa squadra non può prescindere dal 3 5 2 , è ovvio che Rivière e Broh hanno fatto la differenza . Speriamo Braglia abbandoni per sempre il 4 3 3 che , in teoria sarebbe il modulo perfetto in serie B , ma lui non lo Sa fare …

gennaro
gennaro
9 mesi fa

A me non convince. La differenza l’hanno fatta broh e riviere è in negativo monaco.

Carmelo
Carmelo
9 mesi fa

Ottima analisi la condivido in pieno questo dato non é casuale

ginoX
ginoX
9 mesi fa

Dato molto interessante, che può dirci molte cose.
Bravi a evidenziarlo!

Advertisement

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "GUARASCIO VATTENE DA COSENZA SUBITO"

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Lo ricordo perfettamente quando lo stadio del Cosenza era in via Roma. È qualche anno più piccolo di me e ricordo il suo destro con dei tiri..."

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti