Resta in contatto

Pagelle

Cosenza, la parata di Perina su Mancuso vale quanto il gol di Baez

Il portiere decisivo nel finale di gara sul colpo di testa dell’attaccante, l’uruguayano ha firmato la vittoria contro l’Empoli. Passo indietro di Machach e Broh mentre Rivière si scopre anche uomo assist

PERINA 7 La parata sul colpo di testa di Mancuso al 43’ del secondo tempo vale quanto il gol vittoria di Baez. Per il resto quasi ordinaria amministrazione, tranne due parate facili su La Gumina.

IDDA 6,5 Nel secondo tempo diventa un muro insuperabile: attorno al 25’ per tre volte di fila si oppone con il corpo alle conclusioni dei calciatori dell’Empoli.

MONACO 6 La sua fisicità lo aiuta nelle situazioni più complicate. Dal 40’ s.t. CAPELA S.V. Entra quando l’arrembaggio finale dell’Empoli potrebbe creare difficoltà ma lui c’è.

LEGITTIMO 6,5 Da terzo centrale si conferma indispensabile per questa squadra. Una sola sbavatura nel finale di gara.

CORSI 6,5 Innesca Rivière dando il là all’azione che ha portato al gol di Baez. Per il resto una partita tutta cuore, confermando di essere l’anima di questa squadra. Dal 33’ s.t. BITTANTE S.V. Una manciata di minuti per farsi notare con un assist a Pierini.

BRUCCINI 6 Un lavoro sporco: si vede poco ma utile alla causa, anche perché il compagno di reparto non lo aiuta con continuità.

BROH 5,5 Il ragazzo ha qualità importanti ma ha bisogno di capire che ci sono giocate da sfruttare al meglio, perché sono quelle che potrebbero cambiare il volto di una partita (vedi la fuga in contropiede al 29’ del secondo tempo conclusa con un tiro a lato ma con due opzioni migliori, visti i due compagni di squadra posizionati meglio alla sua sinistra e alla sua destra…). Rispetto a Pisa non incide nella gara.

D’ORAZIO 6,5 Sarebbe stata una partita perfetta se non avesse commesso l’ingenuità nel recupero quando ha regalato un pallone a La Gumina che avrebbe potuto portare al pareggio al 50’.

MACHACH 5 Rispetto a Pisa sembra di vedere in campo un altro calciatore. Lento, in ritardo e distratto al punto di sbagliare appoggi e perdere troppi palloni. Pochi spunti degni delle sue qualità tecniche, tipo l’assist a Rivière nel primo tempo. Dal 20’ s.t. PIERINI 6 Vero, si divora il gol del possibile 2-0 nel recupero. Comunque entra in partita e dà vivacità all’attacco che con lui in campo si schiera con un 3-4-3 puro.

BAEZ 7 Anticipa i difensori toscani e infila con un tiro al volo che sblocca la gara e alla fine vale i tre punti. Commette qualche errore ma la sua è una prestazione di sacrificio.

RIVIÈRE 6 Non solo gol ma si sta scoprendo anche un eccezionale uomo assist. Unico spunto, il cross per il gol di Baez, in una partita nel corso della quale non ha mai più inciso anche se va riconosciuto lo spirito di sacrificio, nonostante la condizione fisica non fosse al top.

BRAGLIA 6 Due vittorie di fila, per la prima volta in questo campionato, sono già una notizia. Avere toccato quota 20 punti è un altro traguardo importante per la squadra. Ma il cambio di Machach andava fatto già nell’intervallo, considerato che a fine gara lui stesso ha ammesso che dopo la prestazione stellare di Pisa si è visto la parta peggiore del calciatore.

23 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
23 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Bartolomeo Bevilacqua
Bartolomeo Bevilacqua
9 mesi fa

I 3 punti è la cosa fontamentale però il Cosenza in casa è inguardabile fuori casa gioca meglio e diverte di più.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Intanto la seconda vittoria di fila…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Grande parata

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Machach 6 pieno .. molto meglio di Riviere..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Machach passo indietro??? 😵

CATALDO CIANCIARUSO
CATALDO CIANCIARUSO
9 mesi fa

Abbiamo incontrato una delle migliori squadre viste a Cosenza,è chiaro alcuni calciatori hanno reso meno rispetto alla partita con il Pisa,non sarei così severo con Machach e soprattutto Broh in fondo erano alla seconda partita consecutiva dopo un periodo in cui avevano giocato poco,l’impegno non è mancato ma l’Empoli è più forte del Pisa.

Gianluca
Gianluca
9 mesi fa

Tutti bravi a parlare e a rompere le palle….è vero oggi non si è visto un buon cosenza ma i tre punti li prendiamo lo stesso.quante volte abbiamo recriminato e sbraitato per torti arbitrali questo compensa il tutto .avanti cosenza e forza ragazzi.tagliaturi per adesso muti cittu e rosicate

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Mancuso non Mancosu

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Vale più di un gol

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Machach è na zicca ha fatto una buona partita, quale passo indietro???

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Munnizza aspetti un altro paio di mesi per il rinnovo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Questo accade per alcuni errori sempre degli stessi!!! Perina capitano e santo subito!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Manchach nn avrà fatto un partitone ma si è dannato l’anima. 6 pieno. Idem per Broh!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Una chiacchiera di giornale web

Giuseppe
Giuseppe
9 mesi fa

Caro Gianfranco ma hai visto qualche partita del cosenza finora?
Gol subiti in fuorigioco di 3 metri o col braccio e nessuno si è lamentato di cosa stiamo parlando?

Gianfranco
Gianfranco
9 mesi fa

Gol empoli validissimo, queste cose le paghi a livello di fato,perché è ingiusto vincere così anzi vergognoso!!

Antonio Corrado
Antonio Corrado
9 mesi fa
Reply to  Gianfranco

Vergognoso e quello che dici tu

Giovanni
Giovanni
9 mesi fa

Gianfranco parla così perché è catanzarese…. Vati vida u catanzaro

CATALDO CIANCIARUSO
CATALDO CIANCIARUSO
9 mesi fa
Reply to  Gianfranco

E che dovevano fare i giocatori?Dire che il pallone era dentro?Io mi prendo questi 3 punti e non mi vergogno,è chiaro che se l’episodio sarebbe capitato a noi avremmo fatto un altro discorso,dopotutto hanno sbagliato a nostro favore l’assistente e l’arbitro.

CATALDO CIANCIARUSO
CATALDO CIANCIARUSO
9 mesi fa

fosse capitato….

Rob
Rob
9 mesi fa
Reply to  Gianfranco

Buttati a mare e vati rifrisca oi catanzarese

Carlo
Carlo
9 mesi fa

Abbiamo vinto una partita difficilissima, l’Empoli ci ha attaccava costantemente, ma noi siamo stati bravissimi a chiudere gli spazi e ripartire in velocità.
Baez ha fatto un gran gol, di “rapina”, da attaccante puro!
È stata una vittoria meritata e sofferta, ottenuta con determinazione contro un avversario tosto e…con un pizzico di fortuna (episodio della loro traversa/rete non vista dall’arbitro).
Bene così, ora tutti a Castellammare!
Là sono in palio 6 punti, vista l’importanza della gara!
Come on wolves! ❤️💙❤️💙❤️💙

CATALDO CIANCIARUSO
CATALDO CIANCIARUSO
9 mesi fa
Reply to  Carlo

Contro la Juve Stabia la cosa più importante è non perdere,il Menti è un campo ostico in erba sintetica e un fortino,l’anno della promozione ci abbiamo vinto e poi il campionato è lungo e questi 6 punti ci consentono di giocare più tranquilli ma non bisogna mai abbassare la guardia.

Advertisement

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "GUARASCIO VATTENE DA COSENZA SUBITO"

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Lo ricordo perfettamente quando lo stadio del Cosenza era in via Roma. È qualche anno più piccolo di me e ricordo il suo destro con dei tiri..."

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Pagelle