Resta in contatto

Approfondimenti

Avversari Cosenza, la 19ª giornata si apre all’ora di pranzo

Pescara-Chievo, sfida tra deluse, apre il programma che chiude il girone d’andata. Alle ore 15 si giocano sette partite, a chiudere i due posticipi delle 18 (Benevento-Ascoli) e delle 21 (il derby Empoli-Livorno)

Ultimo atto del girone d’andata. Poi il campionato di Serie B va in letargo per tornare dopo la metà di gennaio. La 19ª giornata comincia all’ora di pranzo, per finire questa sera tardi. Alle ore 12.3o il fischio d’inizio di Pescara-Chievo, sfida tra due delle deluse di questa prima parte di stagione: galleggiano nella parte centrale della classifica, ovvero a un passo dai playoff ma con un occhiata preoccupante alla parte bassa. E due panchine poco salde: Zauri e Marcolini, in caso di sconfitta, potremmo non trovarli al loro posto nel 2020.

Nel pomeriggio, ore 15, tutto il resto del programma incluso lo scontro diretto per la salvezza Juve Stabia-Cosenza. Quindi Cittadella-Virtus Entella sfida che abbraccia la zona playoff. Allo Scida invece va in scena uno dei tanti testa-coda: il lanciatissimo Crotone ospita il Trapani sempre all’affannosa ricerca di punti salvezza. Il Perugia a caccia di stabilità nelle prime posizioni attende il Venezia sempre più con l’acqua alla gola. In questo quadro si posiziona bene anche Pordenone-Cremonese: Tesser vuole confermare il 2° posto mentre Baroni cerca l’acuto necessario per rialzare una squadra sempre in coma. Da segnalare anche Spezia-Salernitana e l’intrigante Pisa-Frosinone.

Alle ore 18 la capolista in fuga Benevento ospita l’Ascoli, una partita dove non si può dare nulla per scontato. La forza dell’organico a disposizione di Pippo Inzaghi non lo dice soltanto la classifica mentre Paolo Zanetti si sta confermando uno dei migliori allenatori emergenti della categoria. Uno che ha gli stimoli giusti, capace di fare rendere al massimo un organico costruito per centrare la salvezza. La giornata si chiude alle ore 21 quando scenderanno in campo Empoli e Livorno, in un derby toscano dove a Muzzi e Tramezzani viene chiesta una forte inversione di tendenza altrimenti il rischio è quello di considerare al capolinea le loro rispettive panchine.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "GUARASCIO VATTENE DA COSENZA SUBITO"

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "Lo ricordo perfettamente quando lo stadio del Cosenza era in via Roma. È qualche anno più piccolo di me e ricordo il suo destro con dei tiri..."

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori che abbia avuto il Cosenza insieme a Bruno Giorgi. Ho avuto il piacere di conoscerlo bene e..."

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti