Resta in contatto

Approfondimenti

Cosenza, la rifinitura per sciogliere gli ultimi dubbi per il derby

Dal modulo agli uomini: Braglia sta vagliando tutte le opzioni possibili con la certezza di proporre la difesa a tre e il probabilissimo debutto di Schiavi in campionato

Di dubbi ce ne sono tanti. E Braglia probabilmente se li porterà dietro fino al momento in cui comunicherà nello spogliatoio la formazione che dovrà affrontare il Crotone. Lunedì sera (fischio d’inizio alle ore 21) il derby di Calabria chiude il programma della 20ª giornata, la prima del girone di ritorno che il Cosenza vuole cominciare con una vittoria per dare la scossa giusta a una classifica poco tranquilla.

La rifinitura di oggi pomeriggio potrebbe dare ulteriori indicazioni, dopo che nel corso dell’allenamento di sabato, sempre a porte chiuse, l’allenatore dei Lupi ha provato più soluzioni: dal 3-5-2 al 3-4-3 puro fino al 3-4-1-2 e il 3-4-2-1 che sembra essere il modulo sul quale si potrebbe continuare a puntare dopo averlo applicato nelle ultime tre partite (2 vittorie e una sconfitta) con Pisa, Empoli e Juve Stabia prima della sosta.

La certezza sembra essere la difesa a tre. Nel corso degli allenamenti sono stati fatti ruotare tutti i centrali in organico con Idda e Legittimo avanti su tutti. La terza maglia da titolare vede uno scatenato, e in grande forma, Schiavi in vantaggio su Monaco e Capela. Scelte ben definite anche sugli esterni dove agiranno Corsi a destra e D’Orazio a sinistra. Con Lazaar infortunato, l’unica alternativa rimane Bittante.

A centrocampo la coppia BrucciniBroh sembra essere quella che al momento dà più garanzie. Da capire bene le risposte che darà Kanoute nella rifinitura di oggi pomeriggio: il centrocampista senegalese potrebbe fare coppia con Bruccini oppure essere inserito tra i due nel caso in cui si optasse per il 3-5-2. Con i tre centrocampisti centrali (un play e due mezze ali) si gioca le sue chance anche Greco, apparso in ottima condizione in questi giorni.

Con il 3-5-2 la coppia d’attacco potrebbe essere formata da Machach (anche lui viene segnalato in grande forma) e l’intoccabile Rivière. Con il 3-4-3 puro entrano in gioco Baez a destra e Pierini a sinistra. Provato anche il 3-4-1-2 con Asencio in tandem al fianco di Rivière e Machach trequartista. Alla fine, però, potrebbe spuntarla il 3-4-2-1 con Baez e Machach alle spalle dell’attaccante martinicano. Tante opzioni con un solo obiettivo: mandare in campo gli uomini giusti per vincere il derby.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Minali tutti, Minali tutti, Minali tutti Soviero, minali tutti Soviero minali tutti Sovie'"

Vincenzo Riccio, una settimana fantastica

Ultimo commento: "Grandissimo Vincenzo........uno di noi"

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "È stato un grande. V"

Maurizio Lucchetti, il “Lucky gol” del Cosenza

Ultimo commento: "Il citato gol contro il Teramo è un colpo che Lucky aveva provato, con meno fortuna personale ma in ogni caso decisivo, in Casertana - Cosenza 1-1...."

18 novembre, trenta anni fa la morte di Denis Bergamini: i vostri messaggi per lui

Ultimo commento: "C'è poco da commentare. È stato un peccato la perdita di un fortissimo calciatore e un bravissimo ragazzo. Resterà per sempre nei cuori dei..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti