Resta in contatto

News

Avversari Cosenza, calciatori e tecnici del Pordenone rinunciano a una mensilità

Il presidente Lovisa: “Orgoglioso del gruppo”. Il capitano nervoderde Stefani: “Da subito apertura verso la proposta della società”

“I calciatori della prima squadra, tecnici e dirigenti del Pordenone hanno deciso di ridursi lo stipendio in seguito all’emergenza legata al Covid-19: le parti rinunceranno a una mensilità”. Lo scrive Alberto Bertolotto su La Gazzetta dello Sport dopo che la decisione è stata ufficializzata. “I friulani – si legge ancora sulla roseahanno dato dimostrazione di grande compattezza e lanciato un segnale: sono in lotta per la serie A ma hanno deciso di fare un passo verso il club”.

Il quotidiano sportivo milanese riporta anche una dichiarazione del numero uno del club Mauro Lovisa. “Sono orgoglioso della compattezza e della sensibilità del gruppo”. Dichiarazione anche per il capitano del Pordenone, Mirko Stefani. “Da parte nostra c’è stata da subito apertura alla proposta della società”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Franco Rizzo, il primo cosentino in nazionale

Ultimo commento: "

Non dimentichiamo che ha giocato con il Cagliari ed è stato l'artefice principale della promozione dalla B alla massima serie. Quando espletavo il..."

La Top 11 rossoblu di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "Cavalli di raazza!!!Difficili ripetersi.Purtroppo per noi che siamo attaccati da anni (io da 60!) a questi splendidi colori!!!"

Allan Baclet, l’eroe dei playoff

Ultimo commento: "È vero, senza quel gol sarebbero cambiate tante cose"

Giuliano Sonzogni, un tecnico vincente e anticonformista

Ultimo commento: "Un insegnante di calcio."

Salvatore Soviero, 33 partite per entrare nel cuore del popolo rossoblu

Ultimo commento: "Lo scoprimmo in coppa Italia Maggiore quando inchiodò il Foggia sullo 0 a 0 nella gara d'andata al San Vito ( di allora)"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News